Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Un Paziente Asmatico Non Fumatore Con Un Nodulo Di 1 Cm Al Lobo Superiore Del Polmone Destro E Multipli Linfonodi In Sede Mediastinica Cosa Deve Fare

Cosa fare in caso di nodulo polmonare e multipli linfonodi al mediastino?

Ho 44 anni, non ho mai fumato e sono asmatica grave dall'età di 14 anni. Un mese fa, da una tac al torace, ho scoperto di avere un nodulo di 1 cm al lobo superiore del polmone destro, con multipli linfonodi in sede mediastinica. Che fare?

Un nodulo polmonare di 1 cm può dipendere da molte cause e non è necessariamente espressione di un tumore, così come la presenza di linfonodi al mediastino che, se più piccoli di 1 cm, non hanno grande rilievo clinico.

Un nodulo polmonare isolato che abbia un diametro inferiore a 3 cm è per definizione un "nodulo piccolo". È un reperto che nelle radiografie del torace viene riscontrato in circa l'1% dei casi.

Se il nodulo ha dimensioni inferiori a 1 cm, come nel tuo caso, la probabilità che si tratti di una lesione maligna (tumore primitivo o metastatico) è dell'1% circa. Nel 99% dei casi, si tratta dunque di lesioni benigne: granulomi, ematomi organizzati, ascessi calcificati, cisti, amartomi, corpi estranei.

È importante programmare controlli radiologici (radiografie o TAC) nel tempo per valutare la stabilità delle dimensioni o l'eventuale accrescimento. La periodicità di tali controlli dipenderà dalla presenza o meno di fattori di rischio nella storia clinica del paziente (tabagismo, esposizione lavorativa ad agenti potenzialmente cancerogeni, familiarità per malattie tumorali, età avanzata).

Le immagini della TAC però ti consiglio di farle valutare da uno specialista in pneumologia o in chirurgia toracica che deciderà la strategia più opportuna che può essere il monitoraggio (cioè la ripetizione dell’esame a distanza di 3-6 mesi) o l’esecuzione di esami più approfonditi subito.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Carla Codecà
Dr.ssa Carla Codecà
Milano - via A. Rudinì, 8
Altre risposte di questo specialista
Angiotac: che cos'è e come viene effettuata?
Buongiorno,l’angio TC (o Angio Tac) è un esame radiologico che consente di visualizzare il decorso dei vasi sanguigni e il circolo arterioso per evidenziare...
Grave tumore in una persona anziana: la chemioterapia è consigliata?
Molti sono i fattori determinanti nella scelta del percorso terapeutico più adatto a ciascun paziente: tipologia e sede del tumore primitivo (cioè origine di tutte...
Marker tumorali: cosa sono? C'è il pericolo della presenza di un tumore?
I markers tumorali sono sostanze rilevate nel sangue che possono indicare la presenza di un tumore. Sono però molto aspecifici cioè non specifici per la...
Vedi tutte
Risposte simili
Polmonite: è necessaria la terapia intensiva?
Sì, quando il quadro clinico lo richiede, qualora si verifichino complicazioni di tipo trombotico, infarto polmonare, necrosi emorragica. Per evitare che il decorso abbia...
Trapianto di polmone: quando è indispensabile?
Il trapianto di polmone viene riservato ai pazienti con deterioramento progressivo della funzione polmonare ed aspettativa di vita limitata a 12-18 mesi. Per poter...
Fibrosi cistica: è consigliato il trapianto di polmone?
La fibrosi cistica è una malattia genetica autosomica recessiva, causata da una mutazione del gene CFTCR (Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator) che codifica una...