Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Pene

Pene

Curatore scientifico
Dr. Daniela Vinci
Specialità del contenuto
Andrologia

Come è composto il pene?

Il pene è composto da più parti:

  • glande, ovvero l’estremità superiore del pene: negli uomini non circoncisi esso è ricoperto da un tessuto chiamato prepuzio. Negli uomini circoncisi il prepuzio viene rimosso chirurgicamente e la mucosa sul glande si trasforma in pelle secca.
  • corpo cavernoso: sono due colonne di tessuto che corrono lungo i lati del pene. Il sangue riempie questo tessuto a provoca l'erezione;
  • corpo spugnoso: è una colonna di tessuto spugnoso che corre lungo la parte anteriore del pene e termina nel glande; essa si riempie di sangue durante l'erezione, mantenendo aperta l'uretra - che scorre attraverso di esso;
  • l'uretra, che attraversa il corpo spugnoso, conducendo l’urina fuori dal corpo.

Da cosa è causata l’erezione?

L'erezione è causata dalle variazioni del flusso sanguigno nel pene. Quando un uomo diventa sessualmente eccitato, i nervi permettono ai vasi sanguigni del pene di espandersi. 

Quali malattie o condizioni riguardano il pene?

  • Disfunzione erettile: è una condizione che si verifica quando il pene di un uomo non raggiunge la durezza sufficiente per un rapporto soddisfacente. L'aterosclerosi (danni alle arterie) è la causa più comune di disfunzione erettile.
  • Il priapismo: è caratterizzata da un’erezione anomala che non va via dopo molte ore, anche in assenza di stimolazione.
  • Ipospadia: è un difetto della nascita in cui l'apertura per l'urina è sulla parte anteriore (o inferiore), piuttosto che sulla punta del pene. La chirurgia può correggere questa condizione.
  • Fimosi (parafimosi): il prepuzio non può essere ritirato. Negli uomini adulti, questo può accadere dopo le infezioni del pene.
  • Balanite: è un’infiammazione del glande, di solito a causa di infezioni. Il dolore, la tenerezza, e l’arrossamento della punta del pene sono alcuni sintomi.
  • Balanopostite: è una balanite che coinvolge anche il prepuzio (in un uomo non circonciso).
  • Incordamento: è una curvatura anormale della fine del pene presente dalla nascita. I casi gravi può richiedere la correzione chirurgica.
  • Malattia di Peyronie: un’normale curvatura del corpo del pene che può essere causata da lesioni del pene adulto o altre condizioni mediche.
  • Uretrite: infiammazione o infezione dell'uretra, che spesso causa dolore durante la minzione e lo scarico del pene. Gonorrea e clamidia sono cause comuni.
  • Gonorrea: I batteri della gonorrea infettano il pene durante il sesso, causando uretrite. La maggior parte dei casi di gonorrea negli uomini causano sintomi di dolore.
  • Chlamydia: un batterio che può infettare il pene attraverso il sesso, causando uretrite. Fino al 40% dei casi di clamidia negli uomini non causano sintomi.
  • Sifilide: causata da batteri durante il sesso. Il sintomo iniziale della sifilide è di solito un’ulcera indolore sul pene.
  • Herpes: I virus HSV-1 e HSV-2 possono causare piccole vesciche e ulcere sul pene che si ripresentano nel tempo.
  • Micropene: un anormalmente pene piccolo presente fin dalla nascita. Uno squilibrio ormonale è coinvolto in molti casi di micropene.
  • Verruche del pene: il papillomavirus umano (HPV) può causare verruche sul pene. Le verruche HPV sono altamente contagiose soprattutto durante i rapporti sessuali.
  • Il cancro del pene: è un problema molto raro e la circoncisione ne riduce il rischio.

Quali test fare?

Esistono alcuni test per controllare la salute del pene:

  • Tampone uretrale: un tampone della parte interna del pene viene utilizzato per la cultura. Un tampone uretrale può diagnosticare uretrite o altre infezioni.
  • Analisi delle urine: è l’esame delle varie sostanze chimiche presenti nelle urine. Un esame delle urine può rilevare problemi di infezioni, emorragie o problemi renali.
  • Test notturno per la tumescenza (test dell’erezione): un dispositivo elastico indossato sul pene di notte è in grado di rilevare l'erezione durante il sonno. Questo test può aiutare a identificare la causa della disfunzione erettile.
  • Reazione a catena della polimerasi (PCR): un test delle urine in grado di rilevare gonorrea, clamidia, o altri organismi che colpiscono il pene.

Quali cure esistono?

  • Inibitori della fosfodiesterasi: questi farmaci, come il Viagra, aumentano il flusso di sangue al pene, migliorando la qualità dell’erezione.
  • Antibiotici: gonorrea, clamidia, sifilide e altre infezioni batteriche del pene possono essere curate con gli antibiotici.
  • Farmaci antivirali: presi ogni giorno, i medicinali per sopprimere l’HSV possono prevenire focolai di herpes sul pene.
  • Chirurgia del pene: essa può correggere l’ipospadia e può essere necessaria per il cancro del pene.
  • Testosterone: supplementi di testosterone può migliorare la disfunzione erettile in alcuni uomini.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Apparato genitale maschile
L'apparato riproduttore maschile è costituito da un insieme di organi interni ed esterni deputati sia alle funzioni riproduttive che a qu...
Liquido seminale
Il liquido seminale è la secrezione delle gonadi maschili; permette la fecondazione della cellula uovo, in quanto contiene spermatozoi.
Sperma
Lo sperma si presenta come un liquido lattescente prodotto dalle gonadi e da alcune ghiandole annesse all'apparato riproduttivo maschile.