Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Otite Esterna

Otite esterna

Otite esterna
Curatore scientifico
Dr. Domenico Benedetto
Specialità del contenuto
Otologia Otorinolaringoiatria

Cos'è

L’otite esterna è una malattia che causa un'infiammazione del condotto uditivo esterno, cioè del collegamento tra la parte più esterna dell’orecchio e il timpano (membrana timpanica). 

Cause

Le possibili cause dell’otite esterna includono:
  • forte umidità;
  • danno del condotto uditivo causato da apparecchi uditivi o da bastoncini di cotone per pulire le orecchie.
Cause indirette dell’otite esterna, che possono comunque favorire l’insorgere della malattia, sono:
  • danno all’orecchio;
  • pulizia eccessiva dell'orecchio;
  • prodotti chimici;
  • malattie preesistenti;
  • malattie allergiche;
  • sistema immunitario debole.

Sintomi

Esistono tre diversi tipi di otite esterna:
  • otite esterna localizzata;
  • otite esterna acuta diffusa;
  • otite esterna cronica.
Ciascun tipo di otite esterna ha sintomi lievemente diversi.

L’otite esterna localizzata (foruncolosi) è un’infezione della radice del pelo (follicolo) nel canale uditivo. I suoi sintomi dell'otite esterna localizzata possono includere:
  • piccolo brufolo rosso nel canale uditivo che può avere al suo centro del pus bianco o giallo;
  • forte dolore all’orecchio;
  • perdita occasionale dell’udito;
  • sensibilità e dolore delle ghiandole dietro le orecchie, conosciute come linfonodi auricolari posteriori.
L’otite esterna acuta diffusa è un tipo di infezione che provoca un’eruzione cutanea che si può estendere sino all'esterno dell’orecchio (padiglione auricolare) e al timpano (membrana timpanica). L’otite esterna acuta diffusa è la più comune delle otiti esterne e dura meno di tre settimane. I sintomi dell’otite esterna acuta diffusa possono includere:
  • rossore e gonfiore della parte esterna dell’orecchio (padiglione auricolare o pinna) e del condotto uditivo, che possono risultare molto dolorosi;
  • pelle squamosa dentro e intorno al condotto uditivo;
  • secrezione dalle orecchie;
  • prurito e irritazione dentro e intorno al condotto uditivo;
  • ghiandole (linfonodi) gonfie e doloranti;
  • perdita dell’udito;
  • mal d’orecchio (otalgia).
L’otite esterna cronica è un’infezione che causa uno sfogo cutaneo che può diffondersi per tutto l’orecchio. L’otite esterna è definita cronica se dura più di tre settimane. In casi gravi, la malattia può durare diversi anni. I sintomi dell’otite esterna cronica sono simili a quelli dell’otite esterna acuta diffusa, ma possono includere anche:
  • costante prurito dentro e intorno al condotto uditivo;
  • fastidio e dolore nell’orecchio;
  • secrezione dall’orecchio;
  • formazione di pelle spessa e secca nel condotto uditivo, conosciuta come stenosi, che può restringere il condotto uditivo e avere effetto sull’udito.

Soggetti a rischio

Le persone affette da alcune malattie croniche sono più a rischio di sviluppare l’otite esterna.

Cure

Le cure per l’otite esterna includono gocce e analgesici (antidolorifici). Tuttavia, in rari casi, possono svilupparsi delle complicazioni, come la formazione di ascessi (escrescenze piene di pus).
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Otalgia
L'otalgia è il dolore all'orecchio attribuibile a diverse cause. Generalmente non è grave, ma va trattata tempestivamente per evitare con...
Odinofagia
L'odinofagia è un disturbo in cui la deglutizione è molto dolorosa. Questa condizione fastidiosa può dipendere da una molteplicità di cau...
Afonia
L'afonia è un disturbo che colpisce le corde vocali e che si traduce nella totale assenza della voce; infatti la persona colpita da afoni...