Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Iperemia

Iperemia

Iperemia
Curatore scientifico
Dr. Corrado Perricone
Specialità del contenuto
Ematologia

Che cos'è l'iperemia?

L'iperemia è un aumento del flusso sanguigno in determinati tessuti del corpo. Può comportare diverse implicazioni patologiche, ma può anche essere considerata una normale risposta dell'organismo per favorire i cambiamenti di afflusso di sangue nei tessuti con la vasodilatazione, come per esempio la contrazione muscolare per uno sforzo, l'attivazione dell'apparato digerente dopo i pasti o del pene maschile durante un'erezione.

L'iperemia può insorgere anche a causa di una drastica diminuzione della pressione atmosferica all'esterno del corpo.

L'iperemia può essere di due tipi: attiva e passiva. L'iperemia attiva consiste in un aumento di afflusso del sangue ed è la conseguenza del rilassamento degli sfinteri precapillari e della dilatazione della parete arteriolare.

L'iperemia passiva, d'altra parte, è causata da un'ostruzione del normale flusso sanguigno (trombosi), tipico dei processi infiammatori.

Quali sono le cause di iperemia?

L'iperemia può essere provocata sia da fattori chimici, termici, meccanici, psichici, etc che rappresentano il primo momento di un processo infiammatorio, che da insufficienza cardiaca acuta o cronica.

Quanti e quali sono i tipi di iperemia?

L'iperemia può essere di due tipi:

  • attiva
  • passiva

Nell'iperemia attiva l’afflusso di sangue arterioso è aumentato verso un determinato tessuto per mezzo dell’apertura di apposite strutture che sono in grado di regolare la quantità di sangue che giunge a livello capillare; nell'iperemia passiva l’accumulo di sangue è causato da un difficoltoso deflusso venoso.

In cosa consiste l'iperemia funzionale?

L'iperemia funzionale, detta anche metabolica o attiva, consiste nell'aumento del flusso sanguigno in un tessuto specifico dovuto alla presenza di metaboliti e di una modifica delle condizioni generali. 

Iperemia congiuntivale: cosa è?

L'iperemia congiuntivale consiste in una vasodilatazione dei vasi sanguigni, causata dal rilascio di istamina a causa di irritazione della congiuntiva, che provoca il gonfiore della congiuntiva.

In genere, il sintomo principale è l'occhio rosso e può essere causato da un trauma da lente a contatto. Tuttavia, l'arrossamento può essere anche segno di:

  • congiuntivite allergica,
  • congiuntivite virale, congiuntivite molto comune nei bambini,
  • formazione di depositi,
  • reazione a soluzione.

Come si manifesta l'iperemia?

Il modo di manifestarsi dell'iperemia varia dal suo essere attiva o passiva. Nell'iperemia attiva il tessuto interessato è arrossato e caldo, in quella passiva il tessuto interessato è freddo e di colorito bluastro.

Quali sono le complicanze dell'iperemia?

Se l'iperemia permane per lungo tempo, può provocare alterazioni permanenti della parte colpita, quali:

  • dilatazioni dei vasi capillari
  • aumento del tessuto connettivo
  • pigmentazioni patologiche da microemorragie

Come viene diagnosticata l'iperemia?

L'iperemia viene diagnosticata tramite una diagnosi di tipo istopatologico.

Iperemia antrale: cosa è?

L'iperemia antrale, detta anche gastrite antrale, è una forma di gastrite cronica, di tipo ereditario. Consiste in un'infiammazione della mucosa dello stomaco, spesso dovuta allo stress.

L'iperemia antrale intacca gli acidi gastrici, compromettendo la mucosa dello stomaco e causando una successiva anemia nel paziente. 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Anemia di Fanconi
L’anemia di Fanconi rientra nel gruppo delle malattie genetiche rare, ed è una malattia ematologica a cui sono associate malformazioni co...
Anemia aplastica
I difetti del midollo osseo correlati al suo mancato o ridotto sviluppo, cioè all’aplasia midollare, sono causa di pancitopenia, ovvero d...
Micoplasma
I micoplasmi sono le più piccole forme batteriche in grado di vita autonoma. Sono batteri ubiquitari che vivono sia come saprofiti sia co...