Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Leucemia Linfatica Cronica

Leucemia linfatica cronica

Leucemia linfatica cronica
Curatore scientifico
Dr. Corrado Perricone
Specialità del contenuto
Ematologia

Che cos’è la leucemia linfatica cronica?

Ogni forma di cancro inizia quando le cellule del corpo cominciano a crescere fuori controllo. Le cellule, in quasi ogni parte del corpo, possono diventare cancerose, e possono diffondersi in altri distretti corporei.

La leucemia linfatica cronica (LLC) è un tipo di cancro che inizia a partire dai linfociti, le cellule che diventano globuli bianchi. Le cellule tumorali partono dal midollo osseo, ma poi si immettono nel sangue.

Alcuni pazienti non avvertono alcun sintomo per almeno un paio di anni. Nel tempo, le cellule possono diffondersi ad altre parti del corpo, tra linfonodi, fegato e milza.

Che cosa è una leucemia cronica?

Si definisce leucemia acuta quando la maggior parte delle cellule anormali sono immature (cellule staminali).

Si parla, invece, di leucemia cronica se ad essere interessate sono cellule mature come i normali globuli bianchi (soprattutto linfociti B) circolanti.

Nella leucemia cronica, le cellule possono maturare in parte ma non completamente. Queste cellule in genere non combattono l'infezione così come dovrebbero fare i globuli bianchi normali. Le cellule leucemiche sopravvivono più a lungo rispetto a quelle normali, e si accumulano nel midollo osseo.

Le leucemie croniche possono richiedere molto tempo prima che possano causare problemi, e la maggior parte delle persone possono vivere per molti anni senza sospettare di essersi ammalate. 

Che cosa è una leucemia linfatica?

Le leucemie linfatiche (note anche come leucemia linfoblastica) iniziano nelle cellule che diventano linfociti. I linfomi sono anche i tumori che partono da queste cellule. La differenza principale tra leucemia linfatica e linfomi è che, nella leucemia, la cellula tumorale è principalmente nel midollo osseo e nel sangue, mentre nel linfoma tende ad essere nei linfonodi e altri tessuti.

Ci sono diversi tipi di LLC?

Esistono due diversi tipi di LLC, un tipo cresce molto lentamente e quindi potrebbe richiedere molto tempo prima che il paziente necessiti di trattamento.

L'altro tipo di LLC cresce più rapidamente ed è una condizione più grave.

Le cellule leucemiche di questi due tipi si assomigliano, ma test di laboratorio individuano l’uno o l’altro tipo. I test cercano proteine ​​chiamate ZAP-70 e CD38. Se le cellule LLC contengono piccole quantità di queste proteine, la leucemia tende a crescere più lentamente.

Quali altri tipi di leucemia?

Ci sono 4 tipi principali di leucemia in base al fatto che sia acuta o cronica, e mieloide o linfocitaria:

  • Leucemia mieloide acuta (LMA)
  • Leucemia mieloide cronica (LMC)
  • Leucemia linfatica acuta (LLA)
  • Leucemia linfatica cronica (LLC)

Nelle leucemie acute, le cellule del midollo osseo non possono maturare correttamente. Le cellule leucemiche immature continuano a riprodursi. Senza trattamento, la maggior parte delle persone affette da leucemia acuta vivrebbero solo pochi mesi. Alcuni tipi di leucemia acuta rispondono bene al trattamento, e molti pazienti possono essere curati. Altri tipi di leucemia acuta hanno una prognosi meno favorevole.

Le leucemie mieloidi iniziano a partire dalle cellule mieloidi – altri tipi di globuli bianchi (linfociti), globuli rossi, piastrine o megacariociti.

Rare forme di leucemia linfocitica

La forma comune di LLC inizia nei linfociti B, ma ci sono alcuni rari tipi di leucemia che condividono solo alcune caratteristiche con la LLC.

  • Leucemia prolinfocitica (LLP). In questo tipo di leucemia le cellule tumorali sono simili alle cellule normali chiamate prolinfociti - forme immature dei linfociti B (B-PLL) o dei linfociti T (T-PLL). Entrambi B-PLL e T-PLL tendono ad essere più aggressive del solito tipo di LLC. La maggior parte delle persone che rispondono al trattamento, con il tempo tendono ad avere ricadute. La LLP può svilupparsi in pazienti che hanno già una LLC (in tal caso tende ad essere più aggressivo), ma può anche verificarsi in persone che non hanno mai avuto una leucemia linfatica cronica.
  • Leucemia grandi linfociti granulari (LGL). Questa è un'altra rara forma di leucemia cronica. Le cellule tumorali sono grandi e hanno caratteristiche di entrambi i linfociti T o un altro tipo di linfociti chiamati natural killer (NK). La maggior parte delle leucemie LGL sono a crescita lenta, ma un piccolo numero sono più aggressive. I farmaci che sopprimono il sistema immunitario possono essere utili, ma i casi più aggressivi sono molto difficili da trattare.
  • Leucemia a cellule capellute (HCL). Questo è un altro cancro dei linfociti che tende a progredire lentamente. Esso rappresenta circa il 2% di tutte le leucemie. Le cellule tumorali sono un tipo di linfociti B,  diversi da quelli visti nella leucemia linfatica cronica. Ci sono anche differenze importanti nei sintomi e nel trattamento. Questo tipo di leucemia prende il nome dal modo in cui le cellule appaiono al microscopio - "Pelose" - per via di proiezioni sottili sulla loro superficie che li fanno sembrare capellute. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Anemia di Fanconi
L’anemia di Fanconi rientra nel gruppo delle malattie genetiche rare, ed è una malattia ematologica a cui sono associate malformazioni co...
Anemia aplastica
I difetti del midollo osseo correlati al suo mancato o ridotto sviluppo, cioè all’aplasia midollare, sono causa di pancitopenia, ovvero d...
Micoplasma
I micoplasmi sono le più piccole forme batteriche in grado di vita autonoma. Sono batteri ubiquitari che vivono sia come saprofiti sia co...