Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Crampi Mestruali

Crampi mestruali

Crampi mestruali
Curatore scientifico
Dr. Gianfranco Blaas
Specialità del contenuto
Ginecologia

Cosa si intende per crampi mestruali?

I crampi mestruali (dismenorrea) sono dei dolori che si manifestano nell'addome inferiore. Molte donne presentano crampi mestruali poco prima e durante i periodi mestruali.

Per alcune donne, il disagio è semplicemente fastidioso. Per altre, i crampi mestruali possono essere abbastanza gravi da interferire con le attività quotidiane per alcuni giorni ogni mese.

I crampi mestruali possono essere causati da problemi identificabili, come endometriosi o fibromi uterini. Trattare qualsiasi causa sottostante è fondamentale per ridurre il dolore. I crampi mestruali che non sono causati da una condizione sottostante tendono a diminuire con l'età e spesso migliorano una volta che una donna ha partorito.

Quando sono presenti indipendentemente dal ciclo, possono essere sintomo di una malattia pelvica  (annessite).

Quali sono i sintomi?

I sintomi dei crampi mestruali includono:

  • gonfiore dell'addome inferiore che può essere intenso
  • dolore costante che si irradia verso il basso e le cosce

Alcune donne sperimentano anche:

Quali sono le cause dei crampi mestruali?

Durante il periodo mestruale, l'utero si contrae per aiutare ad espellere il sangue. Le sostanze ormonali (prostaglandine) coinvolte nel dolore e nell'infiammazione innescano le contrazioni muscolari uterine. I livelli più elevati di prostaglandine sono associati a crampi mestruali più severi.

Le contrazioni gravi possono restringere i vasi sanguigni che alimentano l'utero.

I crampi mestruali possono essere causati anche da:

  • Endometriosi. In questa condizione dolorosa, il tessuto che allinea l'utero viene impiantato al di fuori dell'utero, più comunemente nelle tube di Falloppio, nelle ovaie o nel tessuto che fiancheggia il bacino.
  • Fibromi uterini. Queste crescite non cancerose nella parete dell'utero possono essere la causa del dolore.
  • Adenomiosi. Con questa condizione, il tessuto che allinea l'utero comincia a crescere nelle pareti muscolari dell'utero.
  • Malattia infiammatoria pelvica. Questa infezione degli organi riproduttivi femminili è di solito causata da batteri sessualmente trasmessi.
  • Stenosi cervicale. In alcune donne, l'apertura della cervice può essere così piccola da impedire il flusso mestruale, causando un doloroso aumento della pressione nell'utero. 

Quali sono i fattori di rischio?

Si potrebbe essere a maggior rischio di crampi mestruali se:

  • si hanno meno di 30 anni
  • la pubertà è iniziata presto, all'età di 11 anni o meno
  • il sanguinamento durante il ciclo è pesante (menorragia)
  • il sanguinamento mestruale è irregolare (metrorragia)
  • non si ha mai partorito
  • c’è una storia familiare di dismenorrea
  • si fuma

Quali possono essere le complicazioni?

I crampi mestruali non causano altre complicazioni mediche, ma possono interferire con le attività scolastiche, lavorative e sociali.

Alcune circostanze associate a crampi mestruali possono comunque avere complicazioni. Ad esempio, l'endometriosi può causare problemi di fertilità. La malattia infiammatoria pelvica può far aumentare il rischio di una gravidanza ectopica.

Come si diagnostica?

Il medico rivedrà la storia medica della paziente ed eseguirà un esame fisico, incluso un esame pelvico, durante il quale, verificherà eventuali anomalie negli organi riproduttivi e cercherà i segni di un’eventuale infezione.

Se il medico sospetta che i crampi mestruali siano causati da un disturbo sottostante, può raccomandare altri test, come ad esempio:

  • Ultrasuoni. Questo test utilizza le onde sonore per creare un'immagine dell'utero, della cervice, delle tube di Falloppio e delle ovaie.
  • Altri test di imaging. Una scansione CT o un'immagine a risonanza magnetica fornisce più dettagli di un ultrasuono e può aiutare il medico a diagnosticare le condizioni sottostanti.
  • Laparoscopia. La laparoscopia di solito non è necessaria per la diagnosi di crampi mestruali, ma può aiutare a rilevare una condizione sottostante, come endometriosi, adesioni, fibromi, cisti ovariche e gravidanza ectopica. Durante questa chirurgia ambulatoriale, il medico esaminerà la cavità addominale e gli organi riproduttivi facendo piccole incisioni nell’addome e inserendo un tubo in fibra ottica con una piccola lente della fotocamera. 

Come vengono trattati i crampi mestruali?

I crampi mestruali sono trattabili. Il medico può raccomandare:

  • Antidolorifici. Il medico può suggerire di assumere farmaci per il trattamento, a dosi regolari a partire dal giorno in cui si prevede che dovrebbe iniziare il ciclo. Sono disponibili anche farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS). Iniziare a prendere prima gli antidolorifici allevia i sintomi.
  • Pillola anticoncezionale. Le pillole di controllo delle nascite contengono ormoni che prevengono l'ovulazione e riducono la gravità dei crampi mestruali. Questi ormoni possono anche essere assunti in diverse altre forme: un'iniezione, un cerotto applicato sulla pelle, un impianto posto sotto la pelle del braccio, un anello flessibile che si inserisce nella vagina o un dispositivo intrauterino.
  • Chirurgia. Se i crampi mestruali sono causati da un disturbo sottostante, come endometriosi o fibromi, la chirurgia può contribuire a ridurre i sintomi. La rimozione chirurgica dell'utero può anche essere un'opzione. 

Che suggerimenti si possono seguire da casa?

Le cose che si possono provare a casa includono:

  • Esercizio. L'attività fisica può alleviare il dolore dei crampi mestruali.
  • Calore. Un bagno caldo può alleviare i crampi mestruali.
  • Supplementi dietetici. La vitamina E, gli acidi grassi omega-3, la vitamina B-1 (tiamina), la vitamina B-6 e gli integratori di magnesio possono ridurre efficacemente i crampi mestruali.
  • Evitare alcool e tabacco. Queste sostanze possono rendere peggiori i crampi mestruali.
  • Ridurre lo stress. Lo stress psicologico può aumentare il rischio di crampi mestruali e la loro gravità
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Bruciore intimo
Una sensazione di bruciore nella zona intima è un comune disagio vaginale. Ogni donna sperimenta disagi vaginali in qualche fase della pr...
Anedonia
Ciascuno di noi, almeno una volta nella vita, ha sperimentato cosa sia l’anedonia, ovvero quella mancanza di interesse nei confronti di a...
Tensione al seno
La tensione al seno è un sintomo che può essere riconducibile a diverse condizioni o patologie. In genere corrisponde all'approssimarsi d...