Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Sbadiglio

Sbadiglio

Sbadiglio
Curatore scientifico
Dr. Chiara Tuccilli
Specialità del contenuto
Medicina generale

Che cos'è

Dal punto di vista fisico, lo sbadiglio consiste in una grande inspirazione alla quale corrisponde un’espirazione altrettanto profonda. Non sono chiari i meccanismi che ne sono all’origine.

Lo sbadiglio è infatti un atto involontario (o atto riflesso) della respirazione; esso consiste in una generosa inspirazione cui segue una profonda espirazione (a bocca aperta).

Il meccanismo nervoso che sta alla base dello sbadiglio è molto complesso e può essere provocato da:
La sua durata media è di circa sei secondi e ha anche la funzione di rilassare i muscoli e riattivare la circolazione.

Quando si verifica

Si sbadiglia in situazioni molto diverse tra loro. I principali momenti in cui si sbadiglia sono:
  • Nei momenti prima del riposo
  • Dopo i pasti
  • Negli animali lo sbadiglio si presenta prima dell’attacco, come se si volesse incamerare aria per supportare lo sforzo fisico

Cause

Lo sbadiglio spesso è legato a cause organiche, come ad esempio modificazioni della composizione del sangue; può anche essere espressione di particolari stati psichici e costituire un movimento tipico di imitazione: infatti pensare allo sbadiglio oppure vedere un altro sbadigliare, fa sbadigliare.

Lo sbadiglio è un meccanismo messo in atto dal corpo umano nel momento in cui ha bisogno di una maggiore quantità di ossigeno, per tenere alta l'attenzione o portare a termine una sua attività.

Per capire meglio perché si sbadiglia è bene accennare al meccanismo della respirazione.

Il corpo umano, infatti, può avere necessità di maggiori quantità di ossigeno anche nel corso di uno sforzo o di un'attività sportiva: in questo caso la respirazione viene accelerata. La stessa cosa accade quando viene innescata una sensazione di paura, infatti respiri brevi e frequenti aiutano il corpo ad accumulare ossigeno e a prepararsi eventualmente a difendersi o fuggire.

Lo sbadiglio, invece, è caratterizzato da un tipo di respirazione profonda e lenta, che in genere si verifica in assenza di attività fisica o quando si è rilassati o annoiati.

Il meccanismo dello sbadiglio può scattare anche presenza di dolore: in questo caso una maggiore quantità di ossigeno nel sangue serve a “mettere a tacere” la mente razionale, e consentire al corpo di canalizzare le energie risparmiate nella produzione di sostanze utili per mitigare il dolore.

Tra le cause dello sbadiglio spiccano anche quelle di natura patologica, che includono:

Come si manifesta

Lo sbadiglio si manifesta mediante l'apertura della bocca e delle fauci, la glottide si restringe ed entrano in azione i muscoli inspiratori accessori.

Altra caratteristica dello sbadiglio è la grande ampiezza delle due fasi che costituiscono l'atto respiratorio; infatti tale atto è caratterizzato da un'inspirazione profonda, seguita da un'energica espirazione; i due atti sono accompagnati da rumori prolungati e spesso da movimenti associati, come ad esempio lo stiramento delle braccia e del tronco.

Perché lo sbadiglio è contagioso

Il meccanismo dello sbadiglio si trasmette da una persona all'altra come mediante un “contagio”.

Tuttavia, nessuno è ancora stato in grado di spiegare scientificamente perché lo sbadiglio è contagioso. A riguardo sono state avanzate varie teorie, ma probabilmente si tratta unicamente di un meccanismo di “imitazione”.

Una di queste teorie spiega il contagio dello sbadiglio con lo sviluppo dell’empatia, dal momento che le aree del cervello legate alla sfera emotiva si sovrappongono parzialmente a quelle coinvolte nella risposta allo sbadiglio.

Cosa causa uno sbadiglio continuo

Come abbiamo spiegato, lo sbadiglio è un meccanismo messo in atto dal corpo per ottenere una maggiore quantità di ossigeno, utile per far fronte a una situazione di sonno, fame o stanchezza.

Lo sbadiglio può essere anche un modo per scaricare la tensione accumulata, mediante un gesto che simula aggressività: spalancando la bocca si mostrano infatti i denti e si emettono talvolta lamenti, per aspirare una grande quantità di ossigeno. 

Quando l'ossigeno aspirato non è sufficiente, lo sbadiglio viene ripetuto, anche più volte e può diventare continuo.

Sbadigliare più volte durante il giorno è importante poiché aiuta a mantenere l'equilibrio energetico dell'organismo.

Possiamo dire anche che si verifica nei mammiferi e che il muscolo deputato allo sbadiglio è il diaframma.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Fame nervosa
La fame nervosa può avere una serie di cause, che si distinguono principalmente in due gruppi: cause di tipo psicologico e cause di tipo ...
Bernoccolo
Un bernoccolo è un sintomo di origine traumatica che insorge generalmente sulla fronte dopo aver battuto violentemente la testa.
Uricemia alta
Si parla di Uricemia Alta quando il livello di Acido Urico nel Sangue è superiore ai valori fisiologici di riferimento.