Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Antispasmodici

Antispasmodici

Antispasmodici
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Farmacia Gastroenterologia

Come agiscono gli antispasmodici?

I farmaci antispastici sono usati per trattare sintomi, come il dolore e gli spasmi che possono manifestarsi nella sindrome dell'intestino irritabile (IBS), nella dismenorrea e nelle coliche renali.

Ci sono due tipi fondamentali di antispastici:

  • Antimuscarinici  
  • Rilassanti della muscolatura liscia
Alcuni antispastici (ortosimpaticolitici) agiscono sulla muscolatura liscia dell'apparato gastro-enterico, modulando l'attività di enzimi (ad esempio, fosfodiesterasi) e facendo così diminuire le contrazioni della muscolatura liscia (per calmate dunque lo spasmo). Il tipo più comune di antispastico di questo tipo è la papaverina.

Altri tipi di spasmolitici (parasimpaticolitici), invece, competendo con un neurotrasmettitore, l'acetilcolina, per il legame col recettore muscarinico presente a livello delle cellule muscolari lisce a livello gastro intestinale, fanno ridurre dolore e contrazioni. Agiscono, così, a livello neurovegetativo, inibendo l'azione del sistema ortosimpatico e parasimpatico.

Come si assumono?

Si assumono:
  • Per via orale
  • Per uso esterno
  • Attraverso iniezioni

Quali sono i principali effetti collaterali?

I principali effetti collaterali sono:
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Difenidramina
La difenidramina è un antistaminico usato per alleviare i sintomi di allergia, raffreddore da fieno e raffreddore di stagione.
Meclizina
La meclizina è un antistaminico che viene usato per prevenire e curare nausea, vomito e vertigini causate dalla cinetosi. Può anche esser...
Prednisone
Il prednisone è un corticosteroide sintetico (artificiale) usato per sopprimere il sistema immunitario e per controllare l'infiammazione.