Mal di schiena nei bambini: cause e trattamenti

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 06 Marzo, 2024

Bambino viene visitato dal fisioterapista

Di solito si associa agli adulti, ma purtroppo il mal di schiena nei bambini sta diventando sempre più comune per cause diverse che contribuiscono all'insorgenza di questo disturbo in età evolutiva.

Con l'aumento dell'uso di dispositivi digitali e lo stile di vita sedentario, infatti, sempre più giovani si trovano a dover affrontare fastidi nella zona lombare

È importante osservare anche eventuali sintomi, se il dolore è localizzato, se si associa a stanchezza e intorpidimento, se si estende alle gambe, etc.

In questo articolo, esploreremo le cause, i sintomi e i rimedi per affrontare il mal di schiena nei bambini. 

Cause del mal di schiena nei bambini

Il mal di schiena nei bambini può essere causato da diversi fattori, tra cui sovraccarichi funzionali o traumi riportati durante l'attività fisica. 

Tra le più comuni ci sono anche: le cattive abitudini, come la sedentarietà o l'attività fisica troppo intensa; le posture scorrette; l'utilizzo di scarpe non adatte; l'uso continuo di smartphone e tablet; gli zaini pesanti o una condizione di sovrappeso. 

A volte, però, può anche trattarsi di disturbi emotivi o psicologici che creano stress e conseguenti tensioni muscolari o di vere e proprie patologie della colonna vertebrale che si presentano in età dello sviluppo e che possono essere ereditarie.

Inoltre, la scoliosi, che può derivare da cause ereditarie, difetti congeniti o svilupparsi all'inizio dell'adolescenza, è un'altra possibile causa del mal di schiena negli adolescenti.

  • traumi fisici o eccesso di attività sportiva: possono portare a lesioni o sovraccarichi muscolari nei più giovani;
  • fattori bio-psico-sociali: il mal di schiena può essere influenzato da fattori psicologici come lo stress e da comportamenti come una vita sedentari;
  • posture scorrette prolungate: sedersi in modo non corretto per lunghe ore, soprattutto durante lo studio o l'utilizzo di dispositivi elettronici, possono causare tensione e dolore. Anche le scarpe non adatte possono causare mal di schiena;
  • abitudini scorrette: l’errata posizione nei banchi scolastici e l’uso di zaini eccessivamente pesanti possono causare mal di schiena. Queste pratiche possono portare a un sovraccarico biomeccanico della colonna vertebrale;
  • malattie della colonna vertebrale: condizioni come scoliosi, spondilolisi o ernia del disco possono essere sottostanti al mal di schiena nei bambini e richiedono una valutazione specialistica per una corretta diagnosi e trattamenti.

Attività fisica intensa e strappi muscolari

L'attività fisica intensa può essere una delle principali cause di mal di schiena nei bambini e negli adolescenti. 

Sforzi eccessivi, movimenti bruschi o errati durante l'attività sportiva possono causare strappi muscolari e infiammazione, che si manifestano con dolore nella zona interessata.

Quando si verificano episodi di mal di schiena legati all'attività fisica intensa, è importante dare al corpo il tempo necessario per riposare e guarire

Il riposo è fondamentale per permettere ai muscoli di recuperare e alle lesioni di guarire. 

Durante questo periodo, può essere utile assumere farmaci antinfiammatori come l'ibuprofene o il naprossene per alleviare il dolore e ridurre l'infiammazione.

Inoltre, l'applicazione di impacchi di ghiaccio o di calore nella zona interessata può fornire sollievo temporaneo. L'impacco di ghiaccio può ridurre l'infiammazione e l'edema, mentre l'impacco di calore può contribuire a rilassare i muscoli e migliorare la circolazione.

Tuttavia, è importante consultare un medico per una valutazione accurata e un piano di trattamento adeguato. Possono essere consigliati esercizi di stretching e rafforzamento muscolare specifici, nonché la supervisione di un fisioterapista per garantire una corretta ripresa dall'infortunio.

Mal di schiena da zaino pesante in età scolare

Gli zaini carichi di libri di testo, attrezzature da palestra e materiale scolastico, o non indossati correttamente, possono causare mal di schiena nei bambini e negli adolescenti. 

Il peso eccessivo sposta il baricentro all'indietro causando una postura sbagliata e piegando la colonna vertebrale in avanti, il che porta a dolore muscolare e scomodità.

Per affrontare questo problema, una soluzione potrebbe utilizzare zaini ergonomici che distribuiscano il peso in modo più uniforme sulla schiena e sulle spalle. 

undefined

Inoltre, è importante assicurarsi che lo zaino non sia troppo pesante rispetto alla capacità del bambino: lo zaino non dovrebbe pesare più del 15-20% del suo peso corporeo. 

Se il peso diventa eccessivo, potrebbe essere opportuno considerare l'uso di trolley con ruote e maniglie per facilitare il trasporto.

È fondamentale educare i bambini su come indossare correttamente lo zaino, regolando le cinghie in modo da distribuire il peso in modo adeguato e mantenendo una postura eretta durante il trasporto. Inoltre, è consigliabile fare pause frequenti per alleviare la pressione sulla schiena.

La cattiva postura

La cattiva postura è una delle principali cause del mal di schiena nei giovani. Spesso, durante le attività quotidiane come sedersi e camminare, si assumono posizioni scorrette che mettono stress sulla colonna vertebrale e sui muscoli circostanti, causando dolore e disagio.

Inoltre, l'uso eccessivo dei dispositivi elettronici come smartphone e tablet può anche causare gravi conseguenze sulla salute della schiena: tenere la testa abbassata per lunghi periodi di tempo mette una tensione significativa sulla colonna vertebrale, portando a problemi posturali e mal di schiena.

Lesioni del disco intervertebrale e fratture vertebrali

Gli adolescenti e i bambini che praticano attività sportive intense o a rischio di cadute, come pattinaggio, sci e snowboard, mountain bike e equitazione, possono subire lesioni alla colonna vertebrale sia a causa di traumi diretti che di meccanismi traumatici indiretti. 

Traumi intensi possono causare fratture vertebrali o lesioni dei dischi intervertebrali, ovvero i cuscinetti situati tra le vertebre. Oltre al dolore, possono verificarsi sintomi neurologici a causa della compressione dei tessuti nervosi da parte delle strutture spinali danneggiate.

In questi casi, è fondamentale una valutazione accurata da parte di un medico specialista in ortopedia o neurochirurgia. Possono essere necessari esami diagnostici, come radiografie o risonanza magnetica, per valutare l'estensione delle lesioni e determinare il trattamento più appropriato.

Il trattamento delle lesioni del disco intervertebrale e delle fratture vertebrali può variare a seconda della gravità e della localizzazione delle lesioni

In alcuni casi, il trattamento conservativo, come il riposo, la fisioterapia e l'uso di farmaci per il dolore, può essere sufficiente per consentire la guarigione. 

Tuttavia, in casi più gravi, lo specialista può ritenere necessario considerare interventi chirurgici per stabilizzare la colonna vertebrale e alleviare la compressione nervosa.

Mal di schiena, le patologie nei bambini

Il mal di schiena nei bambini e adolescenti può originare anche da patologie della colonna come la scoliosi, sempre più frequente in età adolescenziale, l’ipercifosi o l’iperlordosi, la spondilolisi, la spondilolistesi, etc.

Ci possono essere poi delle malattie che causano mal di schiena nell’età dello sviluppo.

Scoliosi

La scoliosi è una condizione in cui la colonna vertebrale presenta una curvatura laterale. La diagnosi precoce della scoliosi è fondamentale per poter intraprendere tempestivamente un trattamento adeguato. 

Ciò può includere l'utilizzo di tutori, la fisioterapia o, in casi più gravi, l'intervento chirurgico

L'obiettivo principale del trattamento è prevenire la progressione della curvatura e ridurre eventuali sintomi associati.

Spondilolisi

La spondilolisi, o frattura da stress, è una lesione che colpisce la parte posteriore delle vertebre lombari. Questa condizione è spesso riscontrata nei ragazzi che praticano attività sportive che richiedono l'iperestensione della colonna vertebrale, come la danza, la ginnastica, i tuffi o la pallavolo.

La spondilolisi si manifesta con dolore lombare che può essere causato dallo stress e dalla pressione esercitata sulla colonna vertebrale durante queste attività. Per alleviare i sintomi e favorire la guarigione, è importante fare una pausa dall'attività sportiva e seguire un programma di esercizi specifici.

Gli esercizi di allungamento dei tendini del ginocchio e di rafforzamento del core possono aiutare a ridurre la tensione sulla parte bassa della schiena e migliorare i sintomi. In alcuni casi, può essere utile utilizzare un tutore per la schiena per fornire sostegno e sollievo.

Spondilolistesi

La spondilolistesi è una condizione che si verifica quando una vertebra scivola in avanti rispetto a quella sottostante, ed è considerata una progressione della spondilolisi. Questa condizione può causare dolore intenso alla schiena e compressione delle radici nervose della colonna vertebrale, provocando sintomi come sciatica e alterazioni della sensibilità agli arti inferiori.

La spondilolistesi può essere classificata in diversi gradi in base al grado di slittamento della vertebra

Nei casi lievi, il trattamento conservativo può essere sufficiente per alleviare i sintomi: terapia fisica per migliorare la forza e la flessibilità della colonna vertebrale, farmaci per il dolore e l'infiammazione, e modifiche dello stile di vita per evitare attività che possono aggravare la condizione.

Tuttavia, nei casi più gravi, o quando il trattamento conservativo non è efficace, può essere necessario ricorrere a un intervento chirurgico per stabilizzare la colonna vertebrale, ridurre la slittamento e alleviare la compressione delle radici nervose. 

Morbo di Scheuerman

Il Morbo di Scheuermann è un difetto di crescita che si presenta tra i 10 e i 15 anni di età e che si caratterizza per la presenza di vertebre toraciche dalla forma simile a un  cuneo che causano una postura curva o arrotondata. 

Per trattare la malattia di Scheuermann, è possibile ricorrere a diversi approcci

Gli esercizi per il core, che mirano a rafforzare i muscoli addominali e della schiena, possono essere molto utili nel migliorare la condizione e nella gestione dei sintomi

È importante che questi esercizi siano supervisionati da un fisioterapista.

Nei casi più gravi, può essere necessario l'utilizzo di un tutore per la schiena per mantenere una postura corretta e ridurre la curvatura della colonna vertebrale.

Ernia del disco

Un'ernia del disco si verifica quando uno dei dischi situati tra le vertebre della colonna vertebrale si sposta dalla sua posizione corretta comprimendo i nervi circostanti. 

Questi dischi agiscono come cuscinetti, con un centro morbido e una parte esterna più rigida. Quando la parte esterna si rompe e il centro morbido viene esposto, si parla di ernia del disco.

Nel trattamento di un'ernia del disco, la fisioterapia di solito rappresenta il primo passo. Questo tipo di terapia può includere esercizi specifici, terapia manuale e altre tecniche volte a ridurre il dolore, migliorare la mobilità e rafforzare i muscoli circostanti. 

La fisioterapia può essere molto efficace nel ridurre i sintomi e migliorare la funzionalità senza la necessità di interventi chirurgici.

Visita specialistica per la diagnosi

Per la diagnosi è molto importante sottoporre il bambino a una visita specialistica per valutare il dolore, conoscere la storia medica. 

Lo specialista effettuerà un esame fisico che può prevedere alcuni movimenti come piegarsi per toccare le dita dei piedi o fare torsioni, e porrà diverse domande per determinare la causa e la localizzazione del dolore.

Per ulteriori accertamenti, qualora fosse necessario, può anche raccomandare esami specifici:

  • radiografia;
  • tomografia computerizzata (TAC);
  • risonanza magnetica per immagini (RM).

Quali sono i trattamenti per il mal di schiena nei bambini?

I trattamenti per il mal di schiena nei bambini possono essere diversi, a seconda della causa sottostante e della gravità del dolore

In molti casi, come descritto sopra, il problema dipende da sovraccarico funzionale o da traumi ai tessuti molli, che spesso si verificano durante il gioco o l'attività sportiva. 

Possono essere adottati alcuni rimedi per alleviare il dolore, come l'utilizzo di antidolorifici blandi come il paracetamolo.

undefined

Se il dolore persiste, si ripresenta o se è accompagnato da altri sintomi come sciatica (dolore lungo l'arto inferiore), intorpidimento o formicolio agli arti inferiori, oppure febbre, si consiglia un approfondimento medico.

Lo specialista potrebbe anche richiedere esami diagnostici, come radiografie o risonanza magnetica, per escludere eventuali cause più gravi del mal di schiena e determinare il trattamento più appropriato. 

A seconda della causa sottostante, il trattamento potrebbe includere terapia fisica, esercizi di rafforzamento e allungamento, utilizzo di farmaci specifici o altre modalità terapeutiche.

6 consigli per prevenire il mal di schiena in bambini e adolescenti

Per prevenire il mal di schiena nei bambini e negli adolescenti, ci sono alcune accortezze che si possono adottare:

  • scegliere un'attività fisica adeguata alla morfologia e alla struttura del bambino;
  • assicurarsi che si sieda correttamente, con il bacino poggiato bene sulla seduta e sullo schienale e i piedi appoggiati sul pavimento;
  • ridurre l'uso dei dispostivi elettronici;
  • adottare un materasso di qualità e confortevole per garantire un corretto sostegno alla colonna vertebrale;
  • optare per zaini con le rotelle o con spalline larghe: è importante regolare le cinghie in modo che lo zaino aderisca perfettamente alla schiena del bambino e non scivoli sui fianchi. Bisogna ricordare che il problema degli zaini non riguarda tanto il loro peso, ma piuttosto l'uso scorretto o negligente;
  • fare controlli periodici per tutto il periodo dello sviluppo.

Gli specialisti della schiena: quali sono le differenze?

Gli specialisti della schiena possono differire nella loro formazione e approccio nel trattamento delle condizioni spinali. 

Spesso capita di cercare uno specialista della schiena ma di non sapere, tra le tante specialità, quale sia il più adatto alla propria condizione. 

Ecco una breve descrizione delle diverse specialità:

  • ortopedici: medici specializzati nel trattamento delle condizioni che coinvolgono il sistema muscolo-scheletrico, compresi i problemi della schiena. Gli ortopedici possono valutare e gestire una vasta gamma di disturbi spinali, tra cui fratture vertebrali, scoliosi, ernie del disco e altri disturbi degenerativi;
  • fisiatri: medici specializzati in medicina fisica e riabilitazione. Si concentrano sul ripristino della funzionalità per le persone con condizioni fisiche, compreso il mal di schiena. Utilizzano una varietà di approcci terapeutici, come terapia fisica, terapia occupazionale e gestione del dolore, per aiutare i pazienti a migliorare la loro qualità di vita;
  • osteopati: professionisti della salute che adottano un approccio olistico al trattamento. Si concentrano sul rafforzamento del sistema muscolo-scheletrico per migliorare la salute complessiva. Utilizzano tecniche manuali, come la manipolazione spinale e il massaggio, per alleviare il dolore e ripristinare l'equilibrio del corpo;
  • fisioterapisti: esperti in riabilitazione che utilizzano tecniche fisiche per migliorare il movimento e ridurre il dolore. Utilizzano esercizi terapeutici, terapia manuale e altre modalità di trattamento per aiutare i pazienti a recuperare la funzionalità dopo un infortunio o una condizione dolorosa, come il mal di schiena.
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Giuseppe Pingitore
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Bambini

548 articoli pubblicati

a cura di Dr. Giuseppe Pingitore
Contenuti correlati
Una madre insegna a camminare al bambino
Piede torto congenito: cause e trattamento

Il piede torto interessa un gran numero di neonati ma cosa significa esattamente e come si riconosce? Scopriamo quali cause lo determinano e come si cura.

Terapeuta con bambino mostra un'immagine
Quando un bambino ha bisogno dello psicologo?

Quando un bambino ha bisogno dello psicologo infantile e perché? Vediamo in quali situazioni può essere utile la psicoterapia e come accorgersene.

icon/chat