Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cervicale Apnee Cmp 012

Qual è il legame tra cervicale e apnee notturne?

Ho letto che chi soffre di cervicalgia o ha ernie cervicali potrebbe essere più predisposto anche a manifestare la sindrome da apnee ostruttive nel sonno: è vero? Qual è il legame?

Risposta a cura del dr. Claudio Liguori, Medico Specialista in Neurofisiopatologia - Centro per I Disturbi del Sonno e l’Epilessia - Dottorando di Ricerca in Neuroscienze, Dipartimento di Medicina dei Sistemi - Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Buongiorno, 
la tua preoccupazione nasce dal fatto di soffrire di una o dell’altra patologia? Cercherò di aiutarti, facendo un po’ di chiarezza. 

L’apnea notturna è una condizione causata da più fattori. Alcune patologie connesse alla colonna vertebrale e, in particolare, alle 7 vertebre cervicali, che compongono il rachide cervicale e fungono da asse di sostegno del collo e della testa, possono determinare l’insorgere dei sintomi delle apnee nel sonno.

In modo particolare, i disturbi che incidono maggiormente sulla respirazione quando si dorme sono: 

  • osteofiti, piccoli speroni che crescono ai bordi delle ossa, comprimendo a volte i nervi e causando nevralgie.
  • artrite reumatoide del rachide cervicale, che si manifesta con un dolore, anche acuto, nell’area del collo.
  • danni ai dischi intervertebrali, provocati da un intervento chirurgico. 
In che modo questi disturbi sono correlati alle apnee notturne?

Secondo alcuni studi, una maggiore convessità della colonna vertebrale a livello cervicale può peggiorare la respirazione notturna. Inoltre, non sono da escludere i casi in cui, dopo un intervento per ernia cervicale, in modo da stabilizzare la colonna vertebrale, si verifichi una costrizione delle vie respiratorie, causata dal dispositivo di fissazione cervicale posizionato anteriormente rispetto alla trachea. 

Ad ogni modo, la prima cosa da fare è un esame diagnostico, la polisonnografia, per riscontrare la reale presenza di apnee notturne. Poi, sarà lo specialista in pneumologia a valutare la tua storia clinica ed, eventualmente, a confrontarsi con il neurochirurgo per capire se esiste un legame con la cervicalgia

I miei migliori auguri per la tua salute

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Redazione Pazienti
Dr. Redazione Pazienti
Milano
Altre risposte di questo specialista
Bruxismo e apnee notturne: esiste un legame?
A cura della Dott.ssa Giulia Milioli, Specialista in Neurologia - Esperta in Medicina del Sonno, Certificato AIMS e ESRS.Buongiorno, è un bene che la tua...
Apnea nel sonno: si è a maggior rischio di ictus?
Risposta a cura della dott.ssa Paola Proserpio, Centro di Medicina del Sonno, Dipartimento di Neuroscienze, Ospedale Niguarda, Milano.Buongiorno,la prima cosa da dire è che chi...
Incontinenza: provoca le apnee notturne?
A cura del dr. Andrea Militello, specialista in Andrologia/Urologia. Il dottor Militello svolge la propria attività professionale presso gli studi medici con sede in Roma,...
Ipotiroidismo: cosa fare per prevenire l''OSAS?
Risposta a cura della dr.ssa Chiara Tuccilli, biologa e dottoressa di ricerca in Endocrinologia. Buongiorno, sono certa che l’endocrinologo che ti segue saprà indicarti la terapia più...
Mal di testa: cosa assumere?
Ciao a te, dove si localizza il mal di testa? Inizia intanto con un Moment, se dovesse essere più grave, assumi un'Aspirina.
Vedi tutte
Risposte simili
Idrocefalo nel bambino: che cosa significa?
L'idrocefalo è determinato da un accumulo patologico di liquido cefalorachidiano o liquor nelle cavità cerebrali denominate ventricoli. Ciascun individuo produce normalmente tale...
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...