Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Coronarografia Come Si Svolge

Come si esegue la coronarografia?

Devo eseguire l'esame della coronarografia e vorrei capire come si svolge. Posso stare tranquillo?

La coronarografia è un'indagine diagnostica invasiva, nel senso che si esegue mediante l'inserzione di un catetere attraverso un'arteria radiale a livello dell’avambraccio e, in caso di difficoltà tecniche, attraverso l’arteria femorale a livello dell’inguine della gamba per raggiungere l'imbocco delle arterie coronarie che si trovano alla radice dell'aorta.

Attraverso il catetere, viene iniettato un mezzo di contrasto che mostra eventuali restringimenti delle arterie coronarie. In alcuni casi, questa indagine diagnostica si può trasformare in terapeutica, nel senso che, dopo aver rilevato ostruzioni, se ve ne sono, si può inserire un altro catetere che dilata con un palloncino l'arteria ristretta.

Oggi questa procedura è molto diffusa e la tecnologia e l'esperienza degli operatori, pur trattandosi di una indagine invasiva, la rendono fruibile con relativa tranquillità. Ovviamente, prima di iniettare il mezzo di contrasto, ci si accerta che non vi sia allergia allo stesso.

Viene indicata quando vi è un’elevata probabilità clinica che tali vasi siano significativamente ostruiti da placche prevalentemente formate da colesterolo

Si effettua in anestesia locale, tramite iniezione di una piccola dose di anestetico dove si andrà a pungere per inserire un catetere (un piccolo filo) che si farà procedere fino all’origine della coronarie.

In caso di restringimenti (stenosi) significative, si procede con l’angioplastica coronarica (PTCA) che consiste nella dilatazione dei punti ristretti delle coronarie, schiacciando con un palloncino la placca nella parete.

Nella maggior parte dei casi, si completa la procedura con l’impianto di stent, che è una retina metallica che viene inserita nel contorno interno del vaso.

Essendo un esame invasivo, l'esame non è esente da rischi, il medico clinico che propone l'esecuzione dell'esame e l'emodinamista che lo effettua sapranno darti le opportune spiegazioni al momento della firma del consenso informato.

Ricorda che nessuna procedura invasiva verrà mai proposta se i rischi di effettuarla superano quelli di non effettuarla (Primum non nŏcēre).
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico Miceli
Dr. Domenico Miceli
Napoli - Via Francesco Cilea, 215, Napoli, NA, Italia
Altre risposte di questo specialista
Battito cardiaco basso: quando è preoccupante?
Se hai controllato, come credo, il tuo cuore con una visita cardiologica, un elettrocardiogramma e un ecocardiogramma e se tutto è...
Battiti cardiaci alti: quali potrebbero essere le cause?
Devi rivalutare con il cardiologo la tua terapia, perchè potresti forse giovarti di un farmaco diverso o aggiunto all'Enapren che già assumi allo scopo...
Betametasone: fa abbassare la frequenza cardiaca?
Il Cardicor è un betabloccante che ha diversi effetti favorevoli quando indicato e che abbassa la frequenza cardiaca, esiste in diversi dosaggi che...
Angioplastica: si può andare al mare?
Il sole non ha controindicazioni, durante questa terapia (Ticagrelor) devi fare attenzione ai traumi, alle cadute, che potrebbero provocare emorragie o peggio fratture...
Test da sforzo: in cosa consiste?
Il test da sforzo è un elettrocardiogramma praticato durante cammino su un tappeto ruotante o una pedalata su cyclette, e serve a valutare...
Vedi tutte
Risposte simili
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...
Intervento di bypass aortocoronarico: in cosa consiste?
L'intervento di bypass aortocoronarico ha lo scopo di liberare le occlusioni e i restringimenti delle arterie coronariche ovvero di quei vasi che portano...
I bypass possono chiudersi?
Si, è possibile che i bypass possano chiudersi per problemi tecnici durante l'intervento oppure per il progredire della malattia ateromasica. ...