Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Aorta Toracica

Aorta toracica

Aorta toracica
Curatore scientifico
Dr. Domenico Miceli
Specialità del contenuto
Cardiologia Neurologia

Com'è fatta l'aorta toracica?

L'aorta toracica rappresenta la porzione prossimale dell'aorta discendente. Dall'aorta toracica, che origina verso la IV vertebra toracica con un restringimento (istmo aortico), originano le arterie bronchiali, le arterie pericardiche, le arterie mediastiniche, le arterie esofagee e ancora le arterie intercostali e le arterie freniche superiori.

Cos’è un aneurisma dell’aorta toracica?

Un aneurisma dell'aorta toracica è una dilatazione patologica e progressiva  di una porzione del tratto toracico dell'aorta.

L'aorta è il vaso sanguigno più grande del corpo umano, vi passa tutto il sangue pompato dal cuore e da essa prendono origine tutte le grosse arterie che lo distribuiscono agli arti, al cervello e agli organi addominali (fegato, tubo digerente, reni).

In corrispondenza del rigonfiamento, l'aorta toracica può indebolirsi e addirittura rompersi a causa della forza della normale pressione sanguigna, provocando dolore intenso e una massiccia emorragia, in grado di mettere a repentaglio la vita del soggetto che ne è colpito.

Quali sono le cause dell’aneurisma dell’aorta toracica?

Non è noto quali siano le cause precise che portano alla formazione di un aneurisma dell'aorta toracica. La dilatazione di un tratto dell’aorta, come abbiamo visto, può essere il risultato dell'indebolimento della parete del vaso stesso in seguito a flogosi. Ancora potrebbe essere dovuta all'ostruzione delle arterie condizione, nota con il nome di aterosclerosi

Diversi sono i fattori di rischio predisponenti, tra questi citiamo:

  • fumo o storia di fumo;
  • obesità;
  • sesso maschile;
  • fattori ereditari;
  • ipertensione;
  • colesterolo alto (ipercolesterolemia);
  • aterosclerosi;
  • patologie degenerative dell’aorta;
  • traumi toracici;
  • dissezioni aortiche acute;
  • infezioni quali: sifilide e tubercolosi.

Va inoltre specificato che il rischio di sviluppare un aneurisma dell'aorta toracica aumenta con l’avanzare dell'età. 

Quali sono i sintomi dell’aneurisma dell’aorta toracica?

La maggior parte dei soggetti colpiti da aneurisma dell'aorta toracica non presenta sintomi, tanto che viene spesso diagnosticata in seguito ad esami di routine o in occasione di un esame radiografico richiesto per altri motivi.

La dilatazione può passare per anni inosservata senza arrivare al punto di rottura oppure progredire rapidamente. I sintomi lamentati dai soggetti che ne sono affetti sono dolore toracico, cervicale o lombare, tosse, raucedine e difficoltà respiratorie che possono essere causati dalla compressione delle strutture circostanti. Inoltre, è possibile il verificarsi di emboli nei rami sanguigni periferici.

Come si effettua la diagnosi dell’aneurisma dell’aorta toracica?

La diagnosi di aneurisma dell’aorta toracica addominale viene effettuata attraverso un esame clinico e il conseguente approfondimento svolto attraverso le indagini strumentali. Solitamente la diagnosi si avvale di accertamenti eseguiti attraverso uno o più di questi esami:

  • Rx torace;
  • Ecocolordoppler  transesofageo;
  • Tomografia computerizzata (TAC) al torace;
  • Risonanza magnetica (RMN).
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Battito cardiaco
Il battito cardiaco rappresenta, comunemente, il battito del cuore; esso può subire accelerazioni o decelerazioni, sulla base di emozioni...
Nervo pudendo
Il nervo pudendo è un nervo che è collegato a tutta l'area del bacino e assolve a una serie di compiti sia motori sia sensitivi.
Nervo frenico
Il nervo frenico è il nervo più importante del plesso cervicale, che fornisce l’innervazione motoria al diaframma, il principale muscolo ...