Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Gambe Piene Di Liquidi

Come si possono trattare le gambe piene di liquidi?

Sono malata di cancro e ho le gambe piene di liquidi; volevo sapere se posso guarire e poter tornare a camminare di nuovo. Grazie.

Negli arti inferiori, le cause che producono un edema si possono schematicamente suddividere in: 
  • cause generali extravascolari (ad esempio, malattie cardiache, insufficienza epatica, malattie renali, malattie ormonali, alcuni farmaci) 
  • cause locali vascolari
Tali edemi sono tutti causati da un'alterazione dell'integrità della parete dei capillari periferici, che aumentano la loro permeabilità e fanno fuoriuscire i liquidi in essi contenuti, provocata da un aumento della pressione locale, dall'azione di certe tossine, ovvero dalla mancanza di ossigeno locale.

Gli edemi di natura infiammatoria, così come penso sia il tuo caso, anche se non conosco la localizzazione del tumore, possono essere determinati da una trombosi venosa profonda, da un ostacolato scarico linfatico agli arti inferiori, da un alterato metabolismo epatico che ne determina una ridotta produzione di albumina (ipo-onchia da ridotta pressione oncotica), da protidodispersione per flogosi acuta del circolo venoso e linfatico.

In tutti i casi, i liquidi non drenati e che ristagnano innescano una reazione infiammatoria locale che, a lungo andare, determina la formazione di tessuto cicatriziale, il quale, a sua volta, altera e aggrava la circolazione locale: l’edema da molle e remittente diviene duro e stabile. 

I tessuti soffrono, la cute si atrofizza e si ulcera, i liquidi stagnanti facilmente si infettano. Se si riesce a bloccare tale meccanismo nelle prime fasi dell'edema flogistico, si può guarire e ritornare alla normalità mantenendo sempre le cure idonee ad evitare il riaccendersi della flogosi. 

Parlane con il tuo medico di fiducia
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico Cecere
Dr. Domenico Cecere
Caserta - Via Gennaro Tescione
Altre risposte di questo specialista
Bruciore alla gamba: quali esami effettuare?
Salve, provo a capire quali potrebbero essere i motivi del disturbo da te riferito. Il bruciore alla gamba è un sintomo molto comune, che può...
Malattia di Behcet: quali sono i sintomi?
Salve cara signora,credo proprio, da quello che dichiari, che i segni e i sintomi non siano quelli specifici della malattia immunitaria di Behcet (
Dolore alla gamba: è colpa della vena safena?
Salve, la malattia venosa cronica difficilmente provoca infezione alla gamba, a meno che, consensualmente, non avviene anche una flogosi del tessuto cutaneo e sottocutaneo...
Attività protrombinica alta in gravidanza: cosa si rischia?
Salve,la protrombina è una glicoproteina che partecipa al processo di coagulazione del sangue. In caso di lesione di un vaso sanguigno, la protrombina (fattore...
Parestesie arti superiori e inferiori: quali esami fare?
Salve,sono uno specialista di chirurgia vascolare e, con tanti sforzi per cercare di darti un aiuto per trovare innanzitutto una diagnosi e poi un'adeguata terapia,...
Vedi tutte
Risposte simili
Ematomi post intervento safena: sono normali?
Sì, è normale che ci siano degli ematomi nell'immediato post-operatorio di stripping della vena safena interna. Un'adeguata compressione e creme eparinoide accelerano il...
Sindrome di Churg-Strauss: cosa fare?
Per sindrome di Churg-Strauss, si intende un tipo di vasculite sistemica dei piccoli vasi. I sintomi e i segni clinici presentano sinusopatia, asma...
Cure termali: si possono fare in caso di trombosi venosa?
Il caldo può essere responsabile di gonfiore. Se poi la trombosi è dovuta ad una coagulopatia congenita, cioè ad una eccessiva tendenza alla coagulazione di...