Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Gastroscopia Metaplasia Intestinale

Cosa fare in caso di metaplasia intestinale?

Ho fatto una gastroscopia con biopsia e mi è stata riscontrata una metaplasia intestinale: "10% completa ed incompleta (sede prelievo antro), infiammazione cronica lieve e lesioni epiteliali lievi. Sede prelievo: corpo, infiammazione cronica: superficiale lieve, lesioni epiteliali: lievi". Gentilmente, volevo sapere se è grave e cosa posso fare. Mi hanno indicato una cura con Rabeprazolo 20. Da qualche anno, tutti i giorni ho preso Lansoprazolo e poi Esoprazolo.

Buongiorno,
perchè hai fatto una gastroscopia? La terminologia "10% completa ed incompleta" e "lesioni epiteliali" è imprecisa.

Non è stato ricercato l'Helicobacter Pylori?

Premessa questa mancanza di informazioni e precisazioni, non posso che tenermi sul generico.

"Metaplasia intestinale" significa che la mucosa dello stomaco ha assunto in un suo tratto un aspetto diverso, simile alla mucosa intestinale. Per lo più, è una risposta ad un danno (come ad esempio il reflusso biliare), ma indica certo una modificazione del DNA di queste cellule che assumono un aspetto diverso. Il problema di fondo è: la metaplasia intestinale può trasformarsi in carcinoma?

Se la metaplasia è completa e non vi sono atipie o displasia, la risposta è sostanzialmente no.

Comunque, che cosa va fatto?

  1. gastroscopie periodiche, inizialmente almeno annuali
  2. antisecretivi gastrici (i vari "...zolo" che stai già assumendo)
  3. procinetici per aiutare lo svuotamento dello stomaco e contrastare un eventuale reflusso biliare
  4. ricercare la presenza dell'Helicobacter Pylori ed eradicarlo, se presente
  5. se la trasposizione/sintesi dell'esame istologico è stata esatta, farei rivedere i vetrini istologici ad un altro anatomo-patologo esperto nel campo.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Piero Gaglia
Dr. Piero Gaglia
Torino - corso Bramante, 88/90
Risposte simili
Amilasi pancreatiche alte: quale dieta devo seguire?
Prima di effettuare drastiche correzioni nella tua dieta è opportuno cercare di ridosare tutti gli enzimi per 2-3 mesi. Spesso esistono fluttuazioni...
Colecisti piena di fango biliare: si può mangiare il brodo?
Sì, certamente, puoi mangiare il brodo vegetale: in questi casi è consigliato. Ti consiglio di usare, inoltre, un cucchiaino da thé di olio di semi...
Sangue e muco nelle feci dopo l'Aspirina: cosa fare?
Probabilmente, la causa del tuo disturbo sono le emorroidi interne. Ti consiglio di eseguire una colonscopia oppure un esame del sangue occulto...
Altre risposte di questo specialista
Carcinoma papillare: che cosa fare?
Buongiorno, da un punto di vista strettamente oncologico: nulla di patologico di per sè. Suppongo che ti abbiano fatto una
Cea 0.5. Cosa vuol dire?
Buongiorno. Vuole solo dire che il valore del CEA e' normale (la maggior parte dei laboratori dà come valore normale un dosaggio fra i 0 e...
Tumore al retto: esiste un marcatore nel sangue?
Sì, l'Antigene CarcinoEmbrionario (CEA). Ma: a) NON SERVE A FARE DIAGNOSI (in particolare diagnosi precoce o screening di massa), in quanto almeno...
Esame istologico: in quanto tempo si hanno i risultati?
Buongiorno. Il tempo di risposta è variabile. Dipende da quali e quanti esami devono essere fatti (colorazione semplice, colorazioni particolari, reazioni immuno-istochimiche...), dalle dimensioni del pezzo...
Adenoma tubolo-villoso con displasia di basso grado: cos'è?
Buongiorno,il polipo è una neoformazione che si solleva da una superficie. È solo l'aspetto macroscopico (cioè visivo). Possono esservi polipi tumorali, infiammatori, malformativi. Si...
Vedi tutte