Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Il Colpo Della Strega Cos E Esattamente

Cos'è esattamente il colpo della strega?

Si parla spesso di colpo della strega quando ti prende un mal di schiena forte ed improvviso che ti blocca completamente. Dal punto di vista medico, che cos'è esattamente e qual è la miglior terapia per curare il colpo della strega?

Il colpo della strega è un episodio di lombalgia acuta che si manifesta con sensazione di rigidità e forte dolore nella parte bassa della schiena. Il più delle volte insorge a causa di movimenti insoliti, forzati, troppo intensi o mal controllati.

Le cause del colpo della strega

Le cause del colpo della strega sono la mancanza di elasticità della muscolatura paravertebrale e le patologie che colpiscono le strutture vertebrali lombari.

La contrattura è un atto difensivo che l'organismo adotta per evitare conseguenze ben più gravi come lo stiramento muscolare. Quando si allunga un muscolo in maniera eccessiva si innesca infatti un meccanismo involontario che porta alla contrazione o spasmo delle fibre muscolari. Ovviamente, tanto maggiore sarà l'elasticità della muscolatura paravertebrale, minore sarà la possibilità di essere colpiti da questo episodio.

Al contrario se le fibre muscolari sono già fisiologicamente contratte basterà un minimo allungamento per scatenare il riflesso da stiramento ed insieme a questo il dolorosissimo colpo della strega.

Una delle situazioni più a rischio è il chinarsi per raccogliere un oggetto caduto compiendo un movimento brusco e apparentemente banale ma che in realtà sollecita in maniera anomala o eccessiva la muscolatura paravertebrale.

Altro esempio potrebbe essere l'alzarsi repentinamente dal letto: in questi casi, la muscolatura può trovarsi in uno stato di contrattura eccessiva a causa di un banale colpo di freddo, di posizioni sbagliate assunte durante il riposo o di sforzi compiuti il giorno prima e non ancora recuperati.

I pazienti da un punto di vista sintomatologico riferiscono di avvertire pugnalate, morsi o simili sgradevoli sensazioni e un senso di estrema rigidità lungo tutta la muscolatura lombare.

Proprio a causa di questo forte senso di compressione, l'individuo tende a rimanere bloccato nella posizione in cui ha avvertito il colpo, ricercando il punto di appoggio più vicino. Ossia si ha una postura antalgica, il corpo si blocca in una posizione piegata, solitamente in avanti e verso un fianco, a causa di questo forte spasmo muscolare.

Successivamente, limitando i movimenti, si cerca di arrivare ad una sedia o a un letto, dove ci si sdraia rimanendo immobili. I muscoli dolenti ed eccessivamente contratti riescono in questo modo a rilassarsi gradualmente fino a consentire dopo qualche ora la ripresa dei primi movimenti.

Alcune persone ignare del pericolo che tale gesto potrebbe creare, invece di ricercare le condizioni di massima immobilità per riposare la muscolatura, tendono a rialzarsi immediatamente con un movimento piuttosto brusco. Questo approccio è ovviamente sconsigliato, in quanto potrebbe causare ulteriori lesioni sia a livello muscolare sia osteoarticolare.

Invece se si è colpiti dal colpo della strega si consiglia innanzitutto di rimanere in posizione antalgica.

Curare il colpo della strega

Il riposo è inizialmente la terapia più efficace, ma non dovrebbe assolutamente protrarsi per molto tempo.

Dopo questo breve periodo di riposo assoluto bisognerebbe cercare di mobilizzare la zona lombare, magari massaggiandola delicatamente o applicandovi del calore.

Per prevenire delle recidive è fondamentale:

  • Capire quali siano le reali cause del dolore lombare, sia per evitare ulteriori complicazioni sia per stabilire un approccio terapeutico efficace
  • Correggere atteggiamenti posturali scorretti
  • Associare un programma di attività fisica mirata
Farmaci e fisioterapia devono comunque essere utilizzati esclusivamente sotto prescrizione medica. Inutile - e molte volte dannoso -, utilizzare rimedi fai da te o ascoltare i consigli di persone non competenti in materia.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Fabrizio Sergio
Dr. Fabrizio Sergio
(6)
Caserta - VIA SESSA MIGNANO,,
Altre risposte di questo specialista
Ciste dietro il ginocchio: come si cura?
Buongiorno, una cisti dietro il ginocchio potrebbe essere una cisti di Baker. La cisti di Baker è una...
RMN post intervento ricostruzione crociato e reinserimento menisco: come si legge?
Gentile paziente, cercherò di spiegarti la tua risonanza. "Dimogeneità del corno posteriore del menisco interno, compatibile con esiti chirurgici...
Degenerazione meniscosica: cosa significa?
I menischi hanno molteplici funzioni: innanzitutto, aumentano la congruenza tra i condili femorali (convessi) e i piatti...
Tenosinovite del sovraspinoso con microcalcificazione: cosa fare?
Ti consiglio innanzitutto di sottoporti ad una visita ortopedica ed eventualmente ad una RMN. Se verrà confermata una semplice infiammazione...
Referto risonanza magnetica: intervento chirurgico necessario?
E’ difficile darti un’alternativa all’intervento senza poterti visitare. Penso che il tuo ortopedico o il tuo neurochirurgo prima di proporti un intervento distabilizzazione vertebrale abbia...
Vedi tutte

Risposte simili

Ernia del disco: che cos'è?
Il disco intervertebrale, che è interposto tra 2 vertebre, è costituito da una parte periferica denominata anulus fibroso e una parte centrale, gelatinosa, denominata nucleo...
Mal di schiena: quali sono le terapie più adatte?
Per ridurre il dolore e prevenire lo stress sulla colonna vertebrale, ci sono diverse terapie utili, ma a consigliarti una terapia deve essere...
Scoliosi e jogging sono compatibili?
La scoliosi è una condizione irreversibile della colonna vertebrale. Se la scoliosi non è grave e non provoca dolore forte alla schiena allora è possibile...