Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Quali Sono Le Cause Dei Disturbi Alla Valvola Mitralica

Quali sono le cause dei disturbi alla valvola mitralica?

Ho dei disturbi alla valvola mitralica, ma non riesco a capire quali possano essere state le cause che li hanno provocati. Può essere qualcosa legato al mio stile di vita?

I disturbi alla valvola mitralica possono essere dovuti a cause congenite, ma più spesso sono dovuti a degenerazione.

Un tempo, la causa principale di degenerazione dei lembi erano le malattie reumatiche. Anche ipertensione ed età avanzata possono indebolire ulteriormente la valvola e danneggiarne il funzionamento.

Altre cause possono essere infezioni (endocarditi) o cardiopatie ischemiche.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Giuseppe Vaccari
Dr. Giuseppe Vaccari
Monza e Brianza - Via Carlo Amati,111
Altre risposte di questo specialista
Valvuloplastica: quando intervenire?
Buongiorno, in considerazione dei dettagli che mi hai riferito, manca all'ecocuore il gradiente trans mitralico, ma, comunque, l'area di 0,9 e l'atriomegalia sono già di...
Coartazione aortica: si può intraprendere una gravidanza?
L'intervento di coartazione aortica in età pediatrica di per sè non controindica una gravidanza, bisogna comunque accertarsi che non vi sia una ristenosi...
Pacemaker: quando si può riprendere l'attività sportiva?
L'impianto del pace maker, seppur sia una procedura relativamente veloce, è pur sempre una procedura invasiva, per cui non è indicata attività fisica almeno...
Defibrillatore Boston Scientific: perchè emette un suono?
Buongiorno, purtroppo non mi è possibile darti una risposta ed è utile che facessi riferimento al centro che ha impiantato il defibrillatore che sicuramente,...
Ablazione per tachiaritmie: in cosa consiste?
Buongiorno Signora, in genere, per episodi di tachicardia ad alta frequenza come mi riferisci, è consigliabile eseguire uno studio elettrofisiologico per valutare la necessità...
Vedi tutte
Risposte simili
Donare il cuore: quali sono le condizioni?
Perché un paziente possa donare il cuore ne deve essere dichiarata la morte cerebrale, cioè l'elettroencefalogramma deve essere piatto da almeno 12 ore,...
Rigetto dopo il trapianto di cuore: come evitarlo?
Un organo trapiantato viene rigettato dal corpo del ricevente se riconosciuto come estraneo. Per evitare il rigetto è necessario che tua madre segua...
Intervento al cuore: quale terapia seguire?
La riabilitazione cardiologica è una componente fondamentale del percorso assistenziale del paziente cardiopatico in seguito ad infarto o ad intervento chirurgico. I...