Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Uretriti Ricorrenti Cosa Fare

Cosa fare in caso di uretriti ricorrenti?

Soffro di uretriti ricorrenti causate da batteri intestinali e curate con terapia antibiotica. In un recente passato ho subito un intervento di appendicite retrocecale con aderenze a parete. Premesso che non ho rapporti sessuali da circa quattro anni, vorrei sapere per cortesia se può esserci un rapporto tra il problema uretrale ed e l'intestino alquanto problematico. Grazie.

Buongiorno, ho buone notizie per te: il tuo problema può essere facilmente risolto con dei cicli di almeno 4 settimane con tisane lassative a base di erbe, che puoi procurarti in erboristeria, e fermenti lattici. Il tutto andrebbe ripetuto ciclicamente 5 - 6 volte all'anno, comunque sia parlane col tuo medico per valutare il da farsi. Saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Floriano Petrone
Dr. Floriano Petrone
(0)
Milano - Via Monterosa, 3 Milano
Altre risposte di questo specialista
Cisti alle ovaie: quali sono i sintomi?
Buonasera, dipende. Le cisti ovariche, nella maggior parte dei casi, sono del tutto asintomatiche. I sintomi dipendono dalla natura delle...
Dolore sul rene e dietro: cosa fare?
Gentile Signora, iltuo caso, a mio giudizio, andrebbe rivalutato alla luce dell'obbiettività clinica, riguardando la tua cartella clinica, con particolare attenzione alla...
Endometriosi del diaframma: come si cura?
Buonasera, l'endometriosi del diaframma è una sindrome rara, consiste nella localizzazione al muscolo diaframma di isole di tessuto endometriosico. Molto si è discusso sulle...
Fibroma uterino: embolizzazione o laparoscopia?
Buonasera, attualmente il modo migliore per rimuovere un singolo fibroma uterino è la laparoscopia, in tal modo si evita il taglio classico ed...
Labbro della vagina gonfio: di cosa si tratta?
L'ipotesi più probabile è che si tratti di una cisti del Bartolini infiammata. Le ghiandole di Bartolini sono ghiandole contenute ciascuna nello spessore delle...
Vedi tutte

Risposte simili

Ipertiroidismo in gravidanza: come gestirlo?
L'ipertiroidismo in gravidanza può essere controllato senza rischi per il feto, purché sotto controllo di un endocrinologo esperto. Nel 1°...
Irsutismo: di cosa si tratta?
Per irsutismo, si intende una condizione caratterizzata dall’anomala presenza di peluria terminale (grossa, ruvida e pigmentata che prima della pubertà è presente solo a livello...
Prolattina alta: quali sono le cause e quali le conseguenze?
Buongiorno,la prolattina è un ormone, normalmente prodotto dall'ipofisi, che ha la funzione di stimolare la produzione di latte nelle donne dopo la gravidanza...