Una guida su calorie e valori nutrizionali del latte

Arianna Bordi | Editor

Ultimo aggiornamento – 15 Maggio, 2024

Tazza di latte con bottiglia e biscotti

Il latte è una fonte alimentare importante che fornisce diverse sostanze nutritive essenziali.

Le calorie presenti nel latte dipendono principalmente dalla sua composizione, che può variare in base alla tipologia (intero, parzialmente scremato, scremato, vegetale) e al metodo di produzione.

Vediamo nel dettaglio le calorie di questo alimento.

Nutrienti del latte vaccino

Ecco una panoramica dei principali nutrienti presenti nel latte vaccino:

  • proteine: forniscono gli amminoacidi essenziali necessari per la crescita, il ripristino e il mantenimento dei tessuti corporei;
  • grassi, inclusi quelli saturi e insaturi. Forniscono energia e sono importanti per l'assorbimento delle vitamine liposolubili (come le vitamine A, D, E e K);
  • carboidrati: il principale carboidrato nel latte è il lattosio, un disaccaride composto da glucosio e galattosio. Fornisce energia e contribuisce a conferire un sapore più dolce al latte;
  • calcio: un minerale essenziale per la salute delle ossa e dei denti, nonché per la contrazione muscolare e la trasmissione nervosa;
  • vitamina D: è essenziale per l'assorbimento del calcio e per la salute delle ossa;
  • vitamine del gruppo B, tra cui riboflavina (vitamina B2), niacina (vitamina B3), acido pantotenico (vitamina B5), vitamina B6 e vitamina B12. Queste vitamine sono coinvolte in molte funzioni corporee, inclusa la produzione di energia e il metabolismo dei nutrienti;
  • vitamina A: è importante per la vista, la salute della pelle e delle mucose, nonché per il sistema immunitario;
  • potassio: è una fonte di potassio, un minerale che svolge un ruolo importante nel mantenimento dell'equilibrio idrico e elettrolitico e nella salute cardiaca.

undefined

Oltre a questi nutrienti principali, il latte può contenere anche altri ingredienti come zinco, magnesio, fosforo e iodio, che sono importanti per diverse funzioni dell'organismo. 

Nutrienti del latte vegetale

Le sostanze nutritive presenti nel latte vegetale dipendono dalla tipologia e dagli ingredienti utilizzati nella sua preparazione.

I latti vegetali non contengono naturalmente tutti i nutrienti presenti nel latte di origine animale, quindi possono essere arricchiti per fornirne una gamma più ampia. 

Ecco una panoramica dei più comuni:

  • proteine, se derivati da fonti proteiche come soia, mandorle, noci o semi. La quantità varia considerevolmente tra i diversi tipi di latte vegetale;
  • grassi: variano in base al tipo di ingrediente utilizzato. Ad esempio, il latte di cocco e il latte di mandorla possono contenere grassi naturali derivati dai loro ingredienti principali;
  • carboidrati: principalmente sotto forma di zuccheri naturali provenienti dagli ingredienti base;

undefined

  • calcio: viene addizionato al latte vegetale e può provenire da fonti come il carbonato di calcio;
  • vitamina D: viene solitamente aggiunto per arricchire la bevanda e può derivare da fonti come l'ergo calciferolo (vitamina D2) o il cole calciferolo (vitamina D3);
  • altri nutrienti, tra cui vitamine del gruppo B, vitamina E, potassio, magnesio e zinco.

Calorie delle principali tipologie di latte

Ecco una panoramica delle calorie del latte per 100 millilitri (ml) per i tre tipi principali di latte:

Latte intero

  • calorie: circa 66-68 kcal;
  • proteine: circa 3,3-3,5 grammi;
  • grassi: circa 3,6-3,8 grammi;
  • carboidrati: circa 4,6-4,8 grammi.

Contiene il più alto contenuto di grassi e calorie tra i diversi tipi di latte, ma fornisce anche una quantità significativa di sostanze nutritive.

Latte parzialmente scremato

  • calorie: circa 46-48 kcal;
  • proteine: circa 3,4-3,6 grammi;
  • grassi: circa 1,6-1,8 grammi;
  • carboidrati: circa 4,7-4,9 grammi.

Ha un contenuto di grassi inferiore rispetto al latte intero, ma mantiene comunque una buona quantità di proteine e altri nutrienti.

Latte scremato

  • calorie: circa 34-36 kcal;
  • proteine: circa 3,4-3,6 grammi;
  • grassi: circa 0,1-0,3 grammi;
  • carboidrati: circa 4,8-5,3  grammi.

Possiede il contenuto di grassi più basso tra i diversi tipi di latte, il che si riflette nel numero inferiore di calorie. Tuttavia, fornisce comunque una quantità significativa di proteine e altri nutrienti.


Potrebbe interessarti anche:


Bisogna specificare che queste informazioni sulle calorie del latte sono indicative e che possono variare leggermente in base a diversi fattori, come il marchio specifico, il metodo di produzione e la provenienza. 

Calorie del latte vaccino per tazza

Ecco un'indicazione approssimativa delle calorie in una tazza (circa 240 millilitri) per i tre tipi principali di latte:

  • latte intero: circa 146-150 kcal;
  • latte parzialmente scremato: circa 110-115 kcal;
  • latte scremato: circa 85-90 kcal.

È importante sottolineare che l'esatto contenuto di calorie può variare da prodotto a prodotto, ad esempio in base all'azienda di produzione e alla composizione specifica. 

Calorie del latte vegetale per tazza

Ecco una stima approssimativa delle calorie in una tazza (circa 240 millilitri) per alcuni tipi comuni di latte vegetale:

  • latte di mandorle: circa 110-118  kcal;
  • latte di soia: circa 80-110 kcal;
  • latte di cocco: circa 350- 408 kcal (più ricco di grassi);
  • latte di riso: circa 90-120 kcal;
  • latte di avena: circa 100-130 kcal;
  • latte di nocciola: circa 110-150 kcal.

Come per il latte vaccino, si tratta di indicazioni generali: il contenuto calorico esatto può variare in base al marchio e agli ingredienti selezionati per la preparazione della bevanda vegetale. 

Arianna Bordi | Editor
Scritto da Arianna Bordi | Editor

Dopo la laurea in Letteratura e Lingue straniere, durante il mio percorso di laurea magistrale mi sono specializzata in Editoria e Comunicazione visiva e digitale. Ho frequentato corsi relativi al giornalismo, alla traduzione, alla scrittura per il web, al copywriting e all'editing di testi.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Arianna Bordi | Editor
Arianna Bordi | Editor
in Diete

73 articoli pubblicati

a cura di Dr. Maurizio Romano
Contenuti correlati
Fette di marmellata con mano che si prepara a spalmarle
Quali sono le differenze tra marmellata e confettura?

Ci sono delle differenze tra marmellata e confettura? E se sì, quali sono? Scopriamo in quali aspetti differiscono queste due preparazioni e perché.

Del farro
Il farro contiene glutine oppure no?

Il farro contiene il glutine oppure è un alimento che si presta ad essere consumato anche se si soffre di celiachia? Ecco cosa sapere su questo cereale.

icon/chat