icon/back Indietro Esplora per argomento

Frutta primaverile, proprietà e idee sane e light in cucina

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 20 Marzo, 2024

mele fragole albicocche in un cestino

La stagione primaverile, ricca di colori e sapori anche in campo alimentare, offre i tipici frutti che maturano in primavera, delizie che è bene portare in tavola per le loro proprietà sulla salute.

In questo articolo, vediamo quali sono i frutti di stagione, le loro caratteristiche e proprietà.

Frutta primaverile, perché consumare quella di stagione

Preferire frutta e verdura di stagione dovrebbe diventare la buona abitudine per mantenere uno stile alimentare sano. Questo perché i prodotti stagionali sono freschi, più gustosi e nutrienti, oltre a essere più economici per la caratteristica del Km 0.

Per "Km 0" o "chilometro zero", ci si riferisce ad alimenti coltivati, prodotti e venduti localmente, riconoscibili per alcuni aspetti:

  1. Prossimità: i prodotti km 0 sono coltivati o prodotti vicino al luogo in cui vengono venduti, riducendo la distanza da percorrere dal campo alla tavola, diminuendo l'impatto ambientale legato al trasporto.
  2. Stagionalità / Freschezza: essendo stagionali raccolti e venduti localmente, questi prodotti sono anche più freschi. Per esempio, frutta e verdura km 0 sono spesso raccolte a maturazione completa, a favore del gusto e del valore nutritivo.
  3. Sostenibilità: acquistare prodotti km 0 aiuta a ridurre l'impronta di carbonio. Minori distanze di trasporto si traduce in meno emissioni di gas serra.
  4. Supporto all'economia locale: acquistare prodotti km 0 significa anche sostenere gli agricoltori e i produttori locali.

Fatta questa premessa, vediamo quali sono i frutti tipici della primavera, quelli che compaiono nei mesi di marzo, aprile e maggio.

La frutta della primavera

I frutti della primavera sono ciliegie, nespole, albicocche, fragole, pesche, melone, prugne. Tutti questi prodotti si contraddistinguono per le loro proprietà nutrizionali: ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti, come vitamina C e carotenoidi.
 
Per quanto riguarda la verdura, invece, giusto un accenno a quella tipicamente primaverile: zucchine, melanzane, asparagi, rabarbaro, ravanelli, fave fresche e piselli freschI.

Albicocca

L'albicocca appartiene alla famiglia delle Rosaceae e al genere dei Prunus, lo stesso della pesca, ciliegia, prugna e mandorla. Esistono molte varietà di albicocche, ognuna con caratteristiche uniche in termini di sapore, dimensione e colore. Tra le varietà più note ci sono la 'Pellecchiella', apprezzata per la sua polpa dolce e succosa, e la 'Bebera', conosciuta per il suo gusto particolarmente aromatico.

L'albicocca è un frutto ricco di nutrienti, vitamina A (betacarotene), PP, vitamine C e B. Le albicocche sono anche ricche di fibre, che aiutano nella digestione e possono contribuire a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue. Forniscono vari minerali come potassio, magnesio, fosforo, ferro, calcio e fluoro.

albicocche

In cucina, l'albicocca è molto versatile. Può essere gustata fresca, tagliata in insalate di frutta o verdura o utilizzata per preparare smoothie e frullati. Essiccata, invece, diventa un ingrediente da aggiungere a muesli, cereali, mix di frutta secca o come snack spezzafame.

L'albicocca si presta anche alla preparazione di marmellate e confetture, grazie al suo equilibrio naturale di dolcezza e acidità. Inoltre, può essere utilizzata in varie ricette dolci, come crostate, torte e dessert al cucchiaio. L'albicocca trova impiego anche in piatti salati per insaporire salse, condimenti per carni bianche o in abbinamento a formaggi stagionati.

Ciliegie

Le ciliegie sono un frutto ricco dal punto di vista nutrizionale, apprezzato per il suo sapore dolce in contrasto con quello leggermente acidulo. Sono una fonte eccellente di vitamina C e antocianine, composti con proprietà antiossidanti che conferiscono loro il caratteristico colore rosso. Inoltre, le ciliegie sono una buona fonte di potassio, contengono fibre melatonina.

Dal punto di vista culinario, le ciliegie fresche sono perfette da gustare da sole ma possono anche essere aggiunte a insalate di frutta o verdura, a yogurt, cereali e frullati.

ciliegie

Le ciliegie si prestano anche alla preparazione di dolci: torte, crostate, clafoutis e dessert vari. La loro combinazione di dolcezza e acidità le rende ottimi ingredienti di marmellate, confetture e conserve. Inoltre, le ciliegie possono essere utilizzate in piatti salati, come accompagnamento per carni, in particolare anatra e maiale, o in insalate creative con formaggi forti e noci.

Fragole

Le fragole sono un frutto amatissimo, soprattutto dai bambini. per il suo sapore dolce e la sua polpa succosa. Dal punto di vista nutrizionale, le fragole sono particolarmente ricche di vitamina C, folati e vitamina K; sono anche una buona fonte di fibre, minerali, come il manganese, potassio, magnesio e fosforo, e di antocianine, composti fitochimici che conferiscono loro il caratteristico colore rosso e che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

In cucina, le fragole offrono una grande versatilità. Sono deliziose da mangiare da sole, ma anche come ingredienti per condire insalate di frutta e come guarnizione per cereali e yogurt. Sono anche un'aggiunta popolare a frullati e smoothie, grazie al loro sapore dolce e rinfrescante.

undefined

Le fragole si prestano bene alla preparazione di molti dolci, come torte, crostate, mousse e gelati. La loro dolcezza contrapposta alla lieve nota acidula sono ideali per preparare anche marmellate, confetture e conserve. Inoltre, anche le fragole possono essere abbinate, nei piatti salati, a insalate, a formaggi freschi o stagionati, o come accompagnamento di carni bianche e pesce.

Nespole

Le nespole sono frutti caratterizzati da una consistenza piuttosto carnosa e un gusto agrodolce. Dal punto di vista nutrizionale, questi frutti primaverili sono composti perlopiù da acqua, hanno un potere saziante e un basso apporto calorico: 100 grammi di nespole apportano circa 29 kcal, rendendole un'opzione eccellente per chi è attento al proprio regime calorico.

Dal punto di vista nutrizionale, le nespole sono una buona fonte di vitamine, tra cui la vitamina A, vitamine del gruppo B, e vitamina C. Inoltre, sono ricche di sali minerali, tra cui potassio, manganese e magnesio.

undefined

Le nespole sono note per il loro effetto benefico sulle funzioni intestinali, grazie al loro contenuto di fibre che aiuta a regolarizzare la digestione. 

In cucina, le nespole possono essere consumate fresche, come frutto, oppure aggiunte a insalate di frutta. Sono anche un'ottima base per la preparazione di marmellate e confetture, ingrediente per preparare dolci, come torte e crostate, o piatti salati, per preparare salse e condimenti per carni e pesce.

Frutta di fine primavera e inizio estate

Alcuni frutti sono da considerarsi a cavallo tra la primavera e l'estate. Tra questi, la pesca e il melone, approfonditi nell'articolo specifico sulla frutta estiva.


Potrebbe interessarti anche :


Frutta primaverile, idee e ricette per gustarla al meglio

La frutta primaverile può essere gustata in tanti modi diversi, dalle preparazioni più semplici alle ricette più elaborate. Una delle opzioni più veloci e salutari è quella di consumare la frutta fresca per una colazione equilibrata o come spuntino durante la giornata. Ma si può fare di più. Vediamo qualche esempio. 

In generale, tutta la frutta primaverile può arricchire le fresche insalate miste.

Ciliegie e fragole si prestano bene per essere utilizzate come topping per yogurt greco, avena o cereali al mattino, mentre albicocca e melone possono essere abbinati a formaggi freschi come la ricotta o il formaggio di capra, per un perfetto equilibrio tra dolce e salato.

Per chi vuole realizzare piatti più elaborati, invece, con la frutta primaverile si possono preparare dolci light e dessert più rinfrescanti: tiramisù, crostate, torte, gelati e sorbetti.

Ecco qualche esempio:

  • Tiramisù alle fragole: una versione primaverile del classico tiramisù, sostituendo il caffè con un coulis di fragole e aggiungendo strati di fragole fresche.
  • Crostata di albicocche: ingredienti sono albicocche fresche adagiate su una base di pasta frolla.
  • Mousse di fragole e menta: un dessert leggero che abbina la menta fresca alle fragole di cui esalta il sapore.

Frutti di stagione primavera per ricette dolci e salate

Suggerimenti per abbinamenti da utilizzare nella preparazione di alcuni piatti dolci e salati.

  • Fragole con menta e limone: un abbinamento ideale per insalate di frutta o come base per cocktail rinfrescanti.
  • Albicocca in dessert al cucchiaio: le albicocche caramellate possono essere un ottimo topping per panna cotta o semifreddi.
  • Ciliegie e cioccolato fondente: un classico abbinamento che funziona benissimo sia in dessert al cucchiaio sia in torte e muffin. Il cioccolato fondente esalta la dolcezza naturale delle ciliegie.
  • Salsa di ciliegie per carni: una salsa a base di ciliegie ridotte con un po' di aceto balsamico e zucchero, perfetta per accompagnare carni rosse o selvaggina.
  • Pesche grigliate con miele e timo: grigliare le pesche e servirle con un filo di miele e un pizzico di timo fresco. Un abbinamento ideale come dessert leggero o come accompagnamento per piatti di carne bianca.
  • Insalata di pesche, rucola e pecorino: un'insalata fresca che abbina la dolcezza delle pesche alla rucola "piccante" e al sapore robusto del pecorino.
  • Nespole in insalata mista: aggiungere le nespole tagliate a pezzetti insalate di mango, avocado e gamberetti.
  • Insalate primaverili con fragole e albicocche: aggiungere fragole o albicocche tagliate a insalate verdi con noci, semi e un dressing a base di aceto balsamico.
  • Salse per accompagnare piatti a base di carne: ciliegie o albicocche possono essere trasformate in salse dolci e agrodolci per accompagnare carni bianche o formaggi stagionati.
Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Ricette

534 articoli pubblicati

a cura di Dr. Maurizio Romano
Contenuti correlati
alimenti per dieta keto
Dieta chetogenica: che cos'è e come funziona

Cos'è la dieta chetogenica e come funziona? Scopriamo cosa prevede, quali sono i vantaggi e quali, invece, le controindicazioni di questo regime alimentare.

Delle ciliegie e amarene
C'è differenza tra ciliegia e amarena?

Esiste una differenza tra ciliegia e amarena? E se sì, in cosa consiste? Scopriamo se dal punto di vista botanico sono lo stesso frutto oppure no.

icon/chat