Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Esami
  4. Galattosio

Galattosio

Galattosio
Curatore scientifico
Dr. Tania Catalano
Specialità del contenuto
Medicina generale

Galattosio: cosa è?

Il galattosio è uno zucchero semplice, che appartiene al gruppo dei monosaccaridi e presenta lo stesso numero di atomi del glucosio, sebbene questi siano orientati a formare una diversa struttura.

 

Il galattosio risulta piuttosto raro da trovare in natura come elemento singolo, dal momento che è generalmente legato al glucosio per formare il lattosio.

 

È quindi sintetizzabile dal corpo umano a partire dal glucosio e può essere ricavato dalla scissione del lattosio. Quest'ultimo processo è operato da un enzima denominato lattasi, fondamentale per idrolizzare i legami del lattosio e scinderlo in glucosio e galattosio.

 

Nei casi in cui il gene che codifica per la lattasi viene in qualche modo disattivato, si hanno seri problemi nella digestione e nell'assorbimento di questo zucchero, una condizione che è comunemente nota come intolleranza al lattosio.

Dove si trova il galattosio?

Gran parte del galattosio dell'alimentazione umana deriva dall'idrolisi del lattosio, zucchero presente anche nel latte materno, pertanto il galattosio svolge un ruolo importante nella nostra alimentazione già dall'età neonatale.

Tra gli alimenti ricchi di galattosio compaiono diversi prodotti caseari come formaggi e yogurt, ma anche alcuni legumi, noci, cereali e verdure.

Anche il galattosio, così come destrosio e le maltodestrine è utilizzato come integratore in polvere da sportivi e bodybuilders.

Come viene assorbito il galattosio?

L'assorbimento del galattosio avviene a livello intestinale attraverso meccanismi comuni a quelli del glucosio.

In un secondo momento, il galattosio assorbito passa nel fegato dove può andare incontro a due diversi destini metabolici:

  • All'interno del fegato, il galattosio viene convertito in glucosio grazie all'intervento di diversi enzimi quali l'epimerasi, e la galatto chinasi. A questo punto il glucosio ottenuto viene utilizzato per la glicolisi, il processo che scinde una molecola di glucosio per ottenere energia sotto forma di ATP. Questo processo di conversione del galattosio in glucosio risulta comune anche ad altri zuccheri quali il fruttosio e il destrosio.
  • Il galattosio ottenuto dal glucosio è in larga parte immagazzinato dagli epatociti per la sintesi di glicogeno, la fonte di riserva e di accumulo del glucosio.

Quali sono le funzioni del galattosio nel nostro organismo?

Il galattosio gioca un ruolo fondamentale durante il periodo dell'allattamento, quando su stimolazione della prolattina tende a legarsi al glucosio per formare il lattosio, lo zucchero presente nel latte materno e dall'alto valore nutrizionale per il neonato.

 

Il galattosio risulta, inoltre, un importante componente delle membrane cellulari dove va a legarsi alle proteine per costituire le glicoproteine, o ai lipidi per dar luogo a gangliosidi e galattocerebrosidi, presenti a livello del sistema nervoso.

 

Il galattosio è, infatti, un componente essenziale per la formazione della guaina mielina, il rivestimento che avvolge le fibre nervose fondamentale per la conduzione dell'impulso nervoso.

 

Un deficit di galattosio durante il periodo neonatale può quindi interferire con la normale formazione della mielina ed essere quindi causa di gravi problemi neurologici.

 

Quando il galattosio si lega ai lipidi contribuisce a formare i glicolipidi tra cui quelli presenti sulla superficie dei globuli rossi, responsabili della determinazione dei gruppi sanguigni della tassonomia AB0.

 

Il galattosio rafforza le difese immunitarie dell'organismo, rendendo più efficace la risposta immunitaria in presenza di un antigene esterno, in più il galattosio contribuisce alla sopravvivenza della flora batterica, che gioca un ruolo di rilievo per il benessere dell'intero organismo.

Il galattosio fa male?

Il galattosio presenta un potere edulcorante inferiore a quello del saccarosio e un indice glicemico non particolarmente elevato.

L'assunzione di galattosio determina aumenti dei livelli di zucchero nel sangue e di insulina di gran lunga inferiori rispetto all'assunzione di altri zuccheri come glucosio o destrosio, tuttavia è consigliabile assumerlo con moderazione se si è diabetici.

Inoltre, come molti zuccheri, anche il galattosio può promuovere la formazione di carie dentali. L'assunzione moderata di questo zucchero nella dieta risulta quindi molto importante soprattutto durante i primi anni di vita, grazie al suo ruolo nella formazione della guaina mielinica.

Esiste tuttavia una condizione patologica in cui gli alti livelli di galattosio nel sangue possono creare danni a diversi organi, è il caso della galattosemia. Si tratta di una malattia genetica caratterizzata dal deficit di un enzima che converte il galattosio in glucosio.

La mancata conversione del galattosio porta a un suo accumulo nel sangue, con gravi danni al fegato, al cervello, ai reni.

I bambini affetti da questa malattia e nutriti con latte materno vanno incontro a fenomeni di letargia, ingrossamento del fegato, convulsioni. Sebbene la malattia non abbia una vera cura, è possibile prevenirne i sintomi attraverso una dieta priva di lattosio e galattosio, in grado di garantire una vita normale.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Melatonina
La melatonina è un ormone prodotto dall'ipofisi, che aiuta a regolare il ciclo sonno veglia. Quando vi sono dei disturbi del sonno, è pos...
Termometro
Il termometro è uno strumento utilizzato per la misurazione della temperatura corporea. In commercio ne esistono di vari tipi, mentre que...
Calorimetria
La calorimetria è la branca della fisica che misura il calore scambiato dai corpi o dalle sostanze in particolari condizioni ambientali o...