Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Atrofia Muscolare

Atrofia muscolare

Atrofia muscolare
Curatore scientifico
Dr. Damiano Longo
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cos’è

L’atrofia muscolare è la perdita o il danneggiamento di tessuto muscolare. Di solito è causata da una mancanza di attività fisica. Il significato del termine atrofia è proprio una riduzione drastica della funzionalità, del peso e del volume di un tessuto o di un organo.

Quando una malattia o una lesione rende difficile o impossibile muovere un braccio o una gamba, la mancanza di mobilità può causare perdita muscolare. Col passare del tempo, senza movimenti regolari, il braccio o la gamba possono apparire più piccoli rispetto al solito.

In alcuni casi però, la perdita muscolare può essere invertita tramite una corretta dieta, esercizio fisico, o terapia fisica.

Atrofia muscolare spinale

L’atrofia muscolare spinale, nota con l’acronimo SMA (dall’inglese spinal muscular atrophy) o amiotrofia spinale, è una patologia che interessa i motoneuroni, cioè le cellule nervose delle corna anteriori del midollo spinale, da cui partono i nervi che arrivano ai muscoli e che trasmettono i segnali motori. 

Tale patologia può essere del genere autosomico recessivo, nel senso che può manifestarsi solo se un individuo eredita le mutazioni genetiche di entrambi i genitori, con una percentuale di manifestazione del 25%, cioè un individuo su quattro.

La SMA colpisce all’incirca un neonato su diecimila ed è una delle più comuni cause di morte infantile.

Esistono diverse forme di SMA, che possono variare per intensità, da più o meno grave. La forma più grave ostacola e, col tempo, impedisce movimenti molto semplici come:
  • Camminare
  • Muovere le braccia
  • Respirare
  • Stare in posizione eretta
  • Deglutire alimenti e liquidi
La patologia in versione meno grave altera in genere soltanto le capacità motorie e la possibilità di mantenere la posizione eretta. In questo caso, è possibile condurre una vita normale.

Più nello specifico, le forme principali di SMA sono tre:
  • Atrofia muscolare tipo 1 – Detta Sindrome di Werdnig-Hoffman, forma più diffusa e anche più grave, mortale nei primi mesi di vita, caratterizzata da difficoltà ad eseguire i più semplici movimenti, come reggere la testa in modo autonomo e compiere gesti quotidiani, ad esempio deglutire la saliva e alimentarsi.
  • Atrofia muscolare tipo 2 – Viene diagnosticata nei primi due anni di vita, i soggetti riescono a mantenere la testa e a stare in posizione seduta senza sostegno grazie all’utilizzo di appositi tutori, l’aspettativa di vita può superare l’età adulta.
  • Atrofia muscolare tipo 3 – Nota anche come atrofia muscolare spinale giovanile, è la forma più lieve, che si diagnostica in genere nei primi due anni di età. I bambini affetti da tale malattia riescono a stare in piedi senza difficoltà anche nel tempo, facendo attività fisica regolarmente e in modo equilibrato. 
Infine esistono altre due forme meno comuni di SMA:
  • Atrofia muscolare tipo 4 – Essa viene diagnosticata in età adulta, dopo i 35 anni, e caratterizzata da un progresso lento e inesorabile.
  • Atrofia muscolare SMA del cromosoma X – Nota anche come Sindrome di Kennedy, associata ad una mutazione del gene che codifica il recettore androgeno e pertanto si manifesta solo nei maschi. 

Tipi

Esistono tre tipi di atrofia muscolare
  • Atrofia fisiologica –  L'atrofia fisiologica è causata da non utilizzare i muscoli abbastanza. Questo tipo di atrofia spesso può essere invertito con l'esercizio fisico e una migliore alimentazione.
  • Atrofia patologica –  L'atrofia patologica è visto con l'invecchiamento, fame, e malattie come la malattia di Cushing (a causa di prendere troppi farmaci chiamati corticosteroidi).
  • Atrofia neurogena – Si tratta del tipo più grave di atrofia muscolare. Essa si verifica quando vi è una lesione o una malattia. Questo tipo di atrofia muscolare tende a verificarsi più improvvisamente dell’amiotrofia.

Sintomi

I sintomi di atrofia muscolare includono:
  • Un braccio o una gamba notevolmente più piccolo rispetto all'altra
  • Grande  debolezza in un arto
  • Inattività fisica per molto tempo
Se si ritiene di aver atrofia muscolare o non si riesce a muoversi normalmente, chiamare il medico per programmare un esame medico completo. Si potrebbe soffrire di una condizione non diagnosticata che richiede un trattamento.

Cause

Nella maggior parte delle persone, la principale cause di atrofia muscolare è l'inattività muscolare.

Le persone con lavori sedentari o condizioni mediche che limitano il loro movimento o livelli di attività ridotta possono pertanto perdere il tono muscolare e sviluppare l'atrofia. Gli astronauti, per esempio, possono provare atrofia muscolare dopo alcuni giorni di assenza di peso.

Alcuni tipi di atrofia muscolare, infine, si verificano normalmente con l'invecchiamento.

Altre cause di atrofia muscolare possono includere:
  • Miopatia associata all'alcool, un dolore e una debolezza muscolare dovuti all'eccessivo consumo di alcol per lunghi periodi di tempo
  • Ferite
  • Terapie a lungo termine con corticosteroidi
  • Malnutrizione
  • Neuropatia motrice (come la neuropatia diabetica)
  • Distrofia muscolare e altre malattie del muscolo
  • Artrosi
  • Polio
  • Artrite reumatoide
  • Lesioni del midollo spinale
Infine, alcune condizioni mediche possono causare atrofia muscolare. Queste includono:
  • La sclerosi laterale amiotrofica – Nota anche come SLA o morbo di Lou Gehrig, è una patologia che colpisce le cellule nervose che controllano il movimento muscolare volontario.
  • Dermatomiosite – Provoca debolezza muscolare ed eruzioni cutanee
  • La sindrome di Guillain-Barré – La sindrome di Guillain-Barre è una condizione autoimmune che porta a infiammazione dei nervi e debolezza muscolare
  • Sclerosi multipla – Una condizione autoimmune in cui il corpo distrugge i rivestimenti protettivi dei nervi
  • Distrofia muscolare  – Una condizione ereditaria che causa debolezza muscolare
  • Neuropatia – Danni a un nervo o gruppo nervoso, con conseguente perdita di sensibilità o di funzione
  • Osteoartrite – Provoca il movimento ridotto delle articolazioni
  • Poliomielite – Una malattia virale che colpisce il tessuto muscolare che può portare alla paralisi
  • Polimiosite – Una malattia infiammatoria
  • Artrite reumatoide – Una condizione infiammatoria autoimmune cronica che colpisce le articolazioni
  • Atrofia muscolare spinale – Una condizione ereditaria che causa l'atrofizzazione muscolare di muscoli di braccia e gambe.

Esami

I test per l'atrofia muscolare includono:
Il trattamento può includere la terapia fisica, terapia ultrasuoni e, in alcuni casi, l'intervento chirurgico per correggere una contrattura.

Esercizi

 Per trattare l’atrofia muscolare è consigliato un programma di esercizio (sotto la guida di un terapista o un medico) è consigliato. 

Ciò può includere esercizi in acqua per ridurre il carico di lavoro muscolare e altri tipi di riabilitazione.

Le persone che non possono muovere attivamente una o più articolazioni possono fare esercizi con bretelle o stecche.

Cura

La cura per l'atrofia muscolare dipenderà dalla diagnosi e la gravità della perdita muscolare. Eventuali condizioni mediche di base devono essere affrontati. I trattamenti comuni per l'atrofia muscolare includono:
  • Esercizio
  • Terapia fisica
  • Ecoterapia
  • Chirurgia
  • Cambiamenti alimentari
Le persone che non possono muoversi attivamente possono fare esercizi con bretelle o stecche o con appositi macchinari.

Il trattamento può includere in alcuni casi la terapia ultrasuoni e nei casi molto gravi un intervento chirurgico per correggere una contrattura.

Gli esercizi consigliati potrebbero includere esercizi da svolgere in acqua per aiutare a rendere il movimento più facile.

I fisioterapisti possono insegnare i modi corretti per eseguire gli esercizi. Essi possono anche spostare le braccia e le gambe per voi se avete problemi a muoversi.

La terapia a ultrasuoni è una procedura non invasiva che utilizza le onde sonore per aiutare nella guarigione.

Se i tendini, legamenti, pelle o muscoli sono troppo poco sviluppati e ciò impedisce di muoversi, può essere necessario un intervento chirurgico. 

La chirurgia può essere in grado di correggere l'atrofia muscolare se essa è dovuta a malnutrizione. Se la malnutrizione è la causa di atrofia muscolare, il medico può infine suggerire cambiamenti dietetici o integratori.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.
Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone.