Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Colica Biliare

Colica biliare

Colica biliare
Curatore scientifico
Prof. Luigi Basso
Specialità del contenuto
Chirurgia generale Epatologia

Cos'è

La colica biliare è un dolore costante o intermittente nella parte superiore sotto il lato destro della gabbia toracica.

Succede quando un calcolo si muove ed ostruisce le vie biliari, che, normalmente trasportano solo bile, liquido che aiuta a digerire i grassi. In circostanze normali, la bile viene prodotta nel fegato e conservata nella cistifellea.

Quando si assume un pasto, la bile passa dalla colecisti attraverso il dotto cistico e il dotto biliare nell'intestino tenue (duodeno), dove si mescola con il cibo parzialmente digerito.

Sintomi

I sintomi di colica biliare di solito prevedono un dolore intenso o di una sensazione di pressione nella parte superiore dell'addome. Il dolore si concentra solitamente in posti specifici, come:
  • Al centro dell'addome o della pancia
  • Sotto le costole sul lato destro
  • A lato del corpo o la scapola
Questo dolore può essere al centro della parte superiore dell'addome appena sotto lo sterno, o nella parte superiore destra dell'addome vicino alla cistifellea ed al fegato. In alcune persone, il dolore addominale si diffonde di nuovo verso la scapola destra. Molte persone hanno anche nausea e vomito.

Visto che i sintomi della colica biliare sono innescati dalla richiesta del sistema digestivo della bile, sono particolarmente comuni dopo i pasti grassi. I sintomi possono verificarsi anche quando una persona a digiuno improvvisamente rompe il digiuno e mangia molto.

Cause

La più comune causa di colica biliare sono i calcoli biliari. Se un calcolo blocca uno di questi condotti, il normale flusso della bile nell'intestino è rallentato.

Le cellule muscolari nel dotto biliare si contraggono con forza per cercare di spostare la pietra, provocando il dolore della colica biliare. Anche una stenosi del dotto biliare o un tumore in grado di bloccare il flusso della bile può causare colica biliare.

Durata

La maggior parte degli episodi di colica biliare passano dopo 1 o 5 ore. Dopo il dolore più intenso passa, ma l'addome può continuare a far male leggermente per circa 24 ore.

Diagnosi

Dopo aver descritto i sintomi, il medico eseguirà un esame fisico, con particolare attenzione alla parte in alto a destra del vostro addome (la zona del fegato e della cistifellea).

La diagnosi di colica biliare si esegue grazie a una ecografia del fegato e delle vie biliari, che possono mostrare la presenza di calcoli biliari.

Gli esami del sangue sono ugualmente utili, soprattutto se avete la febbre o se il dolore persiste.

Prevenzione

Poiché colica biliare è generalmente causata dai calcoli biliari, la prevenzione di coliche biliari può attuata attraverso il controllo dei fattori di rischio.

Alcuni di questi fattori di rischio sono una parte normale della vita e includono:
Altri fattori di rischio per le coliche biliari sono modificabili attraverso un sano stile di vita e includono: 
Le donne in menopausa che assumono estrogeni (terapia ormonale sostitutiva) hanno maggiori probabilità di sviluppare calcoli biliari e colica biliare.

Terapia

In un primo momento, per curare la colica biliare il medico può prescrivere farmaci per il dolore ed incoraggiare a seguire una dieta priva di grassi.

Se il primo episodio di colica biliare è particolarmente grave o episodi di coliche continuano a presentarsi, l'intervento chirurgico per rimuovere la colecisti (colecistectomia) di solito è raccomandato. 

Questa procedura può essere eseguita attraverso piccole incisioni utilizzando uno strumento chiamato laparoscopio. La procedura di solito richiede solo un breve soggiorno in ospedale e alcune persone sono in grado di lasciare l'ospedale lo stesso giorno, anche se è consigliabile almeno una notte di degenza. 

È il trattamento più ampiamente usato nelle persone affette da calcoli biliari, perché è molto efficace e sicuro, senza complicazioni in oltre il 90 per cento dei casi. Come tutti gli interventi chirurgici, tuttavia, anche questo non è privo di rischi e complicanze.

Se la chirurgia non può essere eseguita e i sintomi della colica biliare continuano, possono essere tentati dei farmaci che sciolgono i calcoli biliari. Tuttavia, tali farmaci risultano costosi e possono richiedere mesi o anni per funzionare. Inoltre, solo piccoli calcoli prevalentemente di colesterolo si potranno dissolvere. 

Dieta

Una adeguata dieta per le coliche biliari è povera di calorie e carboidrati raffinati ed è ad alto contenuto di fibre, per diminuire il rischio di calcoli biliari. Dunque è bene evitare:
  • Carboidrati raffinati – Come pane bianco o riso bianco. Questi alimenti possono aumentare il rischio di formazione di calcoli biliari.
  • Alimenti che contengono molti grassi saturi – Come burro, dolci o carni grasse, comprese le salsicce, possono aumentare il colesterolo. Se il colesterolo si accumula nella bile, può portare a calcoli biliari.
Una sana dieta pensata per le coliche biliari contiene:
  • Frutta e verdura fresca
  • Carboidrati integrali
  • Proteine magre
Mangiare una dieta equilibrata può aiutare a prevenire i calcoli biliari.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Insufficienza epatica
L’insufficienza epatica è una malattia che causa un deterioramento delle funzioni del fegato. È importante diagnosticarla in tempo, nella...
Ernia
Un'ernia si verifica quando gli organi interni spingono verso l'esterno, su parete muscolare e tessuti, producendo il caratteristico rigo...
Epatite E
Il virus dell'epatite E (HEV) è una delle cause più comuni di epatite in tutto il mondo.