Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Colpo Di Sole

Colpo di sole

Colpo di sole
Curatore scientifico
Dr. Virgilio De Bono
Specialità del contenuto
Medicina generale

Cos’è un colpo di sole

Il colpo di sole è una condizione dovuta ad un’eccessiva e prolungata esposizione ai raggi UV e ad alte temperature. Il soggetto colpito da colpo di sole avverte dopo qualche ora dall'esposizione dei sintomi che non devono essere sottovalutati.

Le persone con la pelle chiara sono più vulnerabili a questo problema. Il primo segnale del disturbo è un malessere generale e improvviso a cui seguono:

La temperatura corporea si alza, la pelle appare secca e molto arrossata. La causa determinante non è, come nel colpo di calore, l'alta temperatura, ma l'azione dei raggi solari, le radiazioni infrarosse e ultraviolette sul capo.

Colpo di sole e colpo di calore

Colpo di sole e colpo di calore si riferiscono a un condizione analoga, causata da situazioni diverse (l'esposizione diretta e prolungata ai raggi solari nel primo caso e l'alta temperatura nel secondo). Un colpo di calore o un colpo di sole, comunque, comportano l'incapacità del corpo di mantenere una temperatura inferiore ai 40 gradi C, se esposto ad alte temperature.

Le persone hanno quasi sempre sintomi premonitori del colpo di calore vero e proprio, ma a volte non prestano attenzione, o non sono in grado di agire correttamente.

Di solito, essere un po' accaldati non è grave e la sensazione sgradevole può passare nel giro di 30 minuti. Se si trasforma, però ,in colpo di calore deve essere trattato come un'emergenza.

Sintomi di un colpo di sole

I sintomi di un colpo di sole sono:

  • cefalea e intorpidimento mentale;
  • sete estrema;
  • nausea;
  • vertigini;
  • sudorazione abbondante (iperidrosi);
  • eritema diffuso alle parti maggiormente esposte ai raggi solari, con formazione di bollicine;
  • eruzioni brucianti e pruriginose;
  • occhi iniettati di sangue con abbondante lacrimazione;
  • spasmi;
  • febbre altissima e pelle sudaticcia e calda.

Cause di un colpo di sole

La principale causa del colpo di sole è, come già detto, l'esposizione prolungata ed eccessiva ai raggi diretti del sole, che provoca un aumento della temperatura corporea. Importante è che il paziente ritorni quanto prima a una temperatura normale. 

Cosa fare in caso di colpo di sole

Le prime cose da fare per un colpo di sole sono:

  • Spostare la persona in un posto fresco e ventilato
  • Farla sdraiare a terra, alzandole leggermente le gambe
  • A volte, per abbassare la temperatura corporea durante un colpo di sole, si può utilizzare un panno imbevuto di acqua fresca, per detergere la persona, o addirittura farla immergere in una vasca d'acqua fresca. In alternativa, si può fare ricorso a una borsa del ghiaccio da applicare sulle ascelle o intorno al collo.
  • Far bere alla persona molta acqua, vanno bene sia le bevande sportive che reidratanti, che soluzioni a base di acqua e sale, per far reintegrare i minerali e gli elettroliti persi con l'eccessiva sudorazione.
Se dopo trenta minuti la persona non si è ripresa, chiamare immediatamente l'ambulanza, sopratutto in presenza di una grave ustioni, accompagnata da cefalea e febbre alta. Successivamente, andranno curate le lesioni cutanee con creme apposite o spray a base di cortisone e antieritema. 

Cosa evitare in caso di colpo di sole

In caso di colpo di sole è bene evitare di somministrare bevande troppo fredde al paziente e non posizionarlo seduto, ma sempre sdraiato.

Per prevenire il colpo di calore:

  • bere molte bevande fredde, soprattutto durante l'alllenamento;
  • fare bagni o docce fresche;
  • indossare indumenti leggeri e larghi;
  • nebulizzare acqua sulla pelle o sui vestiti;
  • evitare il sole tra le 11 e le 15, quando è più intenso e aggressivo;
  • evitare un eccesso di alcol;
  • evitare l'esercizio fisico estremo ad alte temperature.
Questo impedirà anche la disidratazione e aiutare il vostro corpo a mantenersi fresco.

Colpo di sole nei bambini

È molto importante per i genitori, i bambini e gli atleti di essere consapevoli del calore. Spesso, infatti, non riconoscono i segni del colpo di sole nei bambini, e questo può metterli in difficoltà.

Il colpo di sole è una condizoine molto grave, che si verifica quando il corpo di un bambino produce più calore di quanto ne possa rilasciare. Ciò si traduce in un rapido aumento della temperatura corporea, che porta a danni cerebrali o addirittura la morte, se non prontamente trattati.

In generale, sintomi di un colpo di sole nei bambini possono includere:

  • una temperatura corporea che sale pericolosamente alta - sopra i 40 gradi C;
  • assenza di sudorazione;
  • confusione, disorientamento;
  • pelle arrossata, calda e secca;
  • perdita di coscienza;
  • nausea, vomito, diarrea;
  • battito cardiaco rapido e respirazione;
  • forte mal di testa;
  • convulsioni;
  • debolezza e/o vertigini.
Il colpo di calore è un'emergenza medica. Se il bambino è stato all'aperto, o in qualsiasi ambiente caldo, e mostra sintomi di colpo di calore, cercare immediatamente un trattamento medico di emergenza. Ecco cosa fare per un colpo di sole nei bambini:

  • porta il tuo bambino all'interno o all'ombra e toglili gli indumenti;
  • immergilo in una vasca da bagno con acqua fredda;
  • se non si dispone di una vasca, applicare asciugamani inumiditi con acqua fredda su gran parte del corpo;
  • evitare di somministrargli liquidi a meno che il bambino sia cosciente e vigile.
I genitori possono prendere semplici misure per prevenire il colpo di sole nei bambini. Godetevi le attività all'aperto durante i periodi più freddi della giornata, come la mattina presto o la sera tardi.

Cercate di cercare ombra il più possibile quando siete fuori. Scegliete infine un abbigliamento che calzi largo e di colore chiaro. Infine, bere spesso, per rinfrescarsi ed evitare disidratazioni.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Singhiozzo
Il singhiozzo è un fenomeno normale ed innocuo, anche se talvolta può risultare fastidioso. In casi molto rari, esso può celare una condi...
Nausea
La nausea indica una sensazione di malessere a livello dello stomaco, può essere acuta, di breve durata o prolungata. Spesso anticipa l'e...
Necrosi
La necrosi rappresenta un tipo di danno cellulare irreversibile accompagnato da un processo infiammatorio oppure può rappresentare il cul...