Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Reumatismi

Reumatismi

Reumatismi
Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia Reumatologia

Cosa sono i reumatismi?

I reumatismi sono una condizione infiammatoria che provoca dolore e gonfiore alle articolazioni. Benché le mani, i piedi e i polsi siano comunemente più colpiti, i reumatismi possono presentarsi anche in altre parti del corpo.

I reumatismi possono far sentire le articolazioni rigide e lasciare una sensazione di malessere generale e spossatezza.

Qual è la causa dei reumatismi?

La causa esatta dei reumatismi è sconosciuta. Sappiamo come i reumatismi attacchino le articolazioni, ma non si sa ancora che cosa provochi l'attacco iniziale. Alcune teorie suggeriscono che un'infezione o un virus possa scatenare i reumatismi, ma nessuna di queste teorie è stata provata.

I reumatismi sono una patologia autoimmune. Questo tipo di condizione obbliga il sistema immunitario dell'organismo ad attaccare sé stesso. Normalmente, il sistema immunitario produce anticorpi che attaccano i batteri e i virus, contribuendo a proteggere il corpo contro le infezioni.

Nel caso in cui si abbiano i reumatismi, il sistema immunitario invia anticorpi che, invece di attaccare i batteri nocivi, attaccano i tessuti circostanti e l'articolazione. Nel corso del tempo, questo può danneggiare la cartilagine e le ossa.

Reumatismi: sintomi

I sintomi dei reumatismi di solito si sviluppano gradualmente. I primi sintomi sono spesso avvertiti nelle piccole articolazioni, come ad esempio nelle dita dei piedi, anche se le spalle e le ginocchia possono essere colpite in anticipo. I sintomi dei reumatismi di solito variano nel tempo. A volte, i sintomi causano lieve fastidio. Altre volte, possono essere molto dolorosi, rendendo difficile anche il semplice movimento. 

Alcuni dei sintomi sono:
  • dolore
  • rigidità
  • calore e rossore
  • infiammazione intorno alle articolazioni
  • noduli reumatoidi
  • infiammazione delle ghiandole lacrimali e delle ghiandole salivari

Chi è maggiormente soggetto ai reumatismi?

I reumatismi si verificano più frequentemente nelle donne. Sono più comuni tra i 40 e i 70 anni di età, ma possono colpire soggetti anche più giovani.

Quali sono le complicazioni legate ai reumatismi?

I reumatismi possono portare ad altre patologie, quali:

Come si diagnosticano i reumatismi?

I reumatismi possono essere difficili da diagnosticare perché molte patologie causano rigidità articolare e infiammazione. Ad ogni modo, ci sono dei test che si possono effettuare, come:

Come si curano i reumatismi?

Non esiste una cura nota per i reumatismi. Tuttavia, una diagnosi precoce di reumatismi consente di controllare i sintomi, aiutando a prevenire le complicazioni. Lo scopo del trattamento del reumatismo è:
  • ridurre l'infiammazione delle articolazioni
  • alleviare il dolore
  • prevenire o rallentare il danno articolare
  • ridurre la disabilità
  • fornire supporto per aiutare a vivere una vita più attiva possibile
Ci sono buone probabilità che il trattamento precoce e di sostegno sia in grado di ridurre il danno articolare e limitare l'impatto dei reumatismi.

Tra le cure consigliate per i reumatismi troviamo:
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone. 
Cruralgia
La cruralgia si verifica quando si avverte un un dolore che si irradia nella coscia, ovvero lungo il decorso del nervo crurale.
Osteopenia
L’osteopenia è un disturbo causato dalla diminuzione della densità minerale ossea, con un maggiore rischio di fratture.