Sei un professionista sanitario? Iscriviti
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery

Cerca

Chiudi
Specialità
Città
Medicina Termale Ortognatodonzia Agopuntura Allergologia Anatomia ed istologia patologica Andrologia Anestesia Angiologia Audiologia Auxologia Biochimica clinica Cardiochirurgia Cardiochirurgia pediatrica Cardiologia Check-up Chinesiologia Chiropratica Chirurgia ambulatoriale Chirurgia d'urgenza Chirurgia del piede Chirurgia dell'apparato digestivo Chirurgia dell'obesità Chirurgia della mano Chirurgia della spalla Chirurgia endoscopica Chirurgia epato biliare Chirurgia generale Chirurgia laparoscopica Chirurgia maxillo facciale Chirurgia mininvasiva Chirurgia oncologica Chirurgia orale Chirurgia pediatrica Chirurgia plastica Chirurgia refrattiva Chirurgia senologica Chirurgia toracica Chirurgia toracico-vascolare Chirurgia vascolare Consulente Olistico Consulente Professionale in Allattamento Materno Counseling Criminologia Cure termali Day hospital Day surgery Dermatologia Dermosifilopatia Diabetologia Diagnostica per immagini Dietologia Educatore Professionale Ematologia Emodialisi Emodinamica e chirurgia endoluminale Endocrinologia Endodonzia Endoscopia Epatologia Farmacia Farmacologia clinica Fisiatria Fisiokinesiterapia Fisiopatologia della riproduzione Fisioterapia Flebologia Foniatria Gastroenterologia Genetica Geriatria Ginecologia Gnatologia Grafologia Grandi ustioni Grandi ustioni pediatriche Hospice Igiene dentale Igiene e medicina preventiva Immunologia Implantologia Infermieristica Iridologia Laboratorio analisi Logopedia Lungodegenti Malattie infettive e tropicali Medicazioni Medicina complementare Medicina del dolore Medicina del lavoro Medicina dello sport Medicina di comunità Medicina estetica Medicina fisica e riabilitativa Medicina generale Medicina interna Medicina iperbarica Medicina legale Medicina metabolica Medicina molecolare Medicina nucleare Medicina psicosomatica Medicina subacquea Medicina tropicale Microbiologia e virologia Microchirurgia Musicoterapia Naturopatia Nefrologia Nefrologia (abilitaz. al trapianto) Nefrologia pediatrica Neonatologia Neuro-riabilitazione Neurochirurgia Neurochirurgia pediatrica Neurofisiopatologia Neurologia Neuropsichiatria Neuropsichiatria infantile Neuropsicologia Neuropsicomotricità Nido Nutrizione Nutrizione e dietistica Nutrizione Olistica Oculistica Odontoiatria conservativa Odontoiatria e stomatologia Odontostomatologia Omeopatia Omotossicologia Oncoematologia Oncoematologia pediatrica Oncologia Optometria Ortodonzia Ortopedia e traumatologia Ortopedia-chirurgia della colonna vertebrale Ortottica OSA - Operatore Socio Assistenziale OSS - Operatore Socio Sanitario Ossigenoterapia Osteopatia Ostetricia Otologia Otorinolaringoiatria Parodontologia Patologia Clinica Pedagogia Clinica Pediatria Pedodonzia - odontoiatria pediatrica Pensionanti Pneumologia Podologia Posturologia Proctologia Pronto Soccorso Protesi dentaria Psichiatria Psicologia Psicoterapia Radiologia Radioterapia Radioterapia oncologica Recupero e riabilitazione funzionale Recupero e riabilitazione posturale Reumatologia Riabilitazione Riabilitazione cardiologica Riabilitazione neuromotoria e ortopedica Riabilitazione ortopedica Riabilitazione psiconeurogeriatrica Rianimazione RSA - Case di Riposo Salute mentale Scienza dell'Alimentazione Senologia Sessuologia Shiatsu Stroke unit Tecniche di radiologia medica Tecnico Audioprotesista Tecnico Ortopedia Tecnico sanitario di neurofisiopatologia Terapia del dolore Terapia intensiva Terapia intensiva neonatale Tossicologia Unità coronarica Unità spinale Urologia Urologia pediatrica Vulnologia Week surgery
Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Vaccino Antinfluenzale

Vaccino antinfluenzale

Curatore scientifico
Dr. Massimo Zuccaccia
Specialità del contenuto
Medicina generale Microbiologia e virologia

Perché si dovrebbe fare il vaccino contro l'influenza?

L'influenza è una malattia grave che può portare all'ospedalizzazione e a volte anche alla morte. Ogni stagione ha un’influenza diversa e l'infezione da influenza può infettare le persone in modo diverso. Milioni di persone si ammalano ogni anno, centinaia di migliaia di persone sono ricoverate in ospedale e migliaia di persone muoiono per cause influenzali ogni anno. Un vaccino antinfluenzale stagionale annuale è il modo migliore per ridurre il rischio di ammalarsi e diffonderla agli altri.

Chi deve assumerlo?

Per alcune categorie di persone esposte a un rischio particolarmente elevato di contrarre l’influenza o di sviluppare complicanze, il vaccino è fortemente raccomandato.

In particolare, dovrebbero assumere il vaccino:

  • Persone con più di 65 anni, soprattutto se ospedalizzate o residenti in case di riposo
  • Bambini di età superiore ai 6 mesi, nati pretermine o di basso peso alla nascita
  • Donne nel II e III trimestre di gravidanza
  • Adulti affetti da malattie croniche o acute a carico dell’apparato respiratorio e cardiocircolatorio; malattie metaboliche, compreso il diabete mellito, malattie renali con insufficienza renale, malattie degli organi ematopoietici ed emoglobinopatie, compromissione delle difese immunitarie, sindromi da malassorbimento intestinale, necessità di sottoporsi a interventi chirurgici
  • Personale sanitario (medici, infermieri, personale assistenziale eccetera)
  • Personale di assistenza delle case di riposo e familiari di soggetti ad alto rischio
  • Volontari dei servizi sanitari di emergenza
  • Insegnanti presso le scuole d’infanzia e dell’obbligo
  • Addetti di poste e telecomunicazioni
  • Dipendenti di pubblica amministrazione e sicurezza
  • Allevatori e addetti all’attività di allevamento oppure al trasporto di animali vivi
  • Veterinari di enti pubblici e libero-professionisti

Come funzionano i vaccini antinfluenzali?

I vaccini contro l'influenza provocano l'insorgenza di anticorpi nel corpo circa due settimane dopo la vaccinazione. Questi anticorpi forniscono protezione contro l'infezione dai virus contenuti nel vaccino.

Il vaccino antinfluenzale protegge contro i virus dell'influenza che la ricerca indicherà come più comune durante la prossima stagione. I vaccini antinfluenzali tradizionali (chiamati "vaccini trivalenti") vengono fatti per proteggere contro tre virus influenzali: un virus dell'influenza A (H1N1), un virus dell'influenza A (H3N2) e un virus dell'influenza B. Ci sono anche vaccini per proteggere contro quattro virus influenzali (chiamati vaccini "quadrivalenti"). 

Quali tipi di vaccini contro l'influenza sono disponibili?

I vaccini contro l'influenza trivalente includono:

  • Una formulazione di vaccino trivalente può essere somministrata con un iniettore per le persone di età compresa tra i 18 ei 64 anni.
  • Un vaccino trivalente ad alto dosaggio, approvato per le persone di 65 anni e più.
  • Un vaccino trivalente ricombinato, approvato per le persone di 18 anni e più.
  • Un vaccino trivalente fatto con adiuvante (un ingrediente di un vaccino che aiuta a generare una risposta immunitaria più forte nel corpo del paziente), approvato per persone di 65 anni e più.

I vaccini contro l'influenza quadrivalente includono:

  • Un vaccino intradermico, che viene iniettato nella pelle anziché nel muscolo e utilizza un ago molto più piccolo di quello usato per l’influenza normale. È approvato per le persone dai  18 ai 64 anni.
  • Un vaccino quadrivalente contenente virus coltivato in coltura cellulare, approvato per le persone di  4 anni e più.

Quando farlo?

La vaccinazione contro l'influenza dovrebbe iniziare subito dopo che il vaccino è diventato disponibile sul mercato, entro la fine di ottobre, se possibile. Tuttavia, finché i virus dell'influenza circolano, la vaccinazione dovrebbe continuare ad essere offerta durante tutta la stagione influenzale, anche nel mese di gennaio o successivamente.

Mentre l'epidemia di influenza stagionale può avvenire già nel mese di ottobre, durante la maggior parte delle stagioni i picchi si hanno in gennaio o successivamente. Poiché ci vogliono circa due settimane dopo la vaccinazione per sviluppare gli anticorpi nel corpo che proteggono dall'infezione da virus dell'influenza, è meglio che la gente venga vaccinata in modo che sia protetta prima che l'influenza inizi a diffondersi nella comunità.

Dove si può fare il vaccino?

I vaccini contro l'influenza sono offerti in molte località, tra cui gli uffici del medico, le cliniche, i servizi sanitari, le farmacie e gli istituti universitari, così come da molti datori di lavoro e anche in alcune scuole.

Perché ogni anno c’è la necessità di fare un vaccino contro l'influenza?

Un vaccino contro l'influenza è necessario ogni stagione per due motivi. In primo luogo, la risposta immunitaria del corpo dalla vaccinazione diminuisce nel tempo, quindi è necessario un vaccino annuale per una protezione ottimale. In secondo luogo, poiché i virus influenzali sono in continua evoluzione, la formulazione del vaccino contro l'influenza viene riesaminata ogni anno e talvolta aggiornata per tenere il passo con i virus influenzali

Il vaccino antinfluenzale funziona subito?

Ci vogliono circa due settimane dopo la vaccinazione per sviluppare gli anticorpi nel corpo e fornire protezione contro l'infezione da virus dell'influenza. Ecco perché è meglio essere vaccinati presto in autunno, prima che la stagione dell'influenza sia davvero in corso.

Ci si può ammalare di influenza anche se si è vaccinati?

C'è ancora la possibilità che ci si possa ammalare di influenza anche se si è vaccinati. La capacità di protezione del vaccino contro l'influenza dipende da vari fattori, tra cui l'età e lo stato di salute della persona che viene vaccinata, nonché la somiglianza tra i virus usati per fare il vaccino e quelli che circolano nella comunità.

Se i virus del vaccino e dei virus dell'influenza circolanti nella comunità sono strettamente correlati, l'efficacia del vaccino è più elevata. Se non sono strettamente correlati, l'efficacia del vaccino può essere ridotta. Tuttavia, è importante ricordare che anche quando i virus non sono strettamente associati, il vaccino può ancora proteggere molte persone e prevenire complicazioni legate all'influenza. Tale protezione è possibile perché gli anticorpi prodotti in risposta al vaccino possono fornire una certa protezione (chiamata cross-protection) nei confronti di virus diversi, ma legati all'influenza. 

Quali sono i vantaggi della vaccinazione contro l'influenza?

La vaccinazione contro l'influenza può impedire di ammalarsi di influenza.

Può ridurre il rischio di ospedalizzazione associata all'influenza, tra i bambini e gli adulti più anziani.

E’ un importante strumento preventivo per le persone con condizioni di salute croniche.

E’ stata associata a tassi inferiori di alcuni eventi cardiaci tra le persone con malattie del cuore.

La vaccinazione aiuta a proteggere le donne durante e dopo la gravidanza. Può anche proteggere un bambino dopo la nascita dall'influenza.

Quali sono gli effetti collaterali del vaccino?

Gli effetti collaterali sono lievi, soprattutto se confrontati ai sintomi dell’influenza.

 Alcuni effetti secondari che possono verificarsi sono:

  • Dolore, arrossamento o gonfiore in cui c’è stata l’iniezione
  • Febbre
  • Respiro sibilante
  • Mal di testa
  • Vomito
  • Dolori muscolari
  • Gola infiammata
  • Tosse

Se questi problemi si verificano, di solito iniziano subito dopo la vaccinazione e sono lievi e di breve durata. Quasi tutte le persone che ricevono il vaccino contro l'influenza non hanno gravi problemi. Tuttavia, in rare occasioni, la vaccinazione contro l'influenza può causare gravi conseguenze, come ad esempio reazioni allergiche. 

Hai trovato questo contenuto utile?

Contenuti correlati

Tintura di Iodio
La tintura di iodio è una soluzione idroalcolica (miscela di etanolo e acqua) contenente il 7% m/V di iodio e il 5% m/V di ioduro di pota...
Miorilassanti
I miorilassanti sono farmaci utili per far rilassare la muscolatura dell'organismo. Una panoramica sull'utilizzo, controindicazioni e mio...
Punti di sutura
I punti di sutura sono una procedura chirurgica fondamentale per avvicinare i lembi di una ferita e favorirne la cicatrizzazione.