Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Zoofobia

Zoofobia

Zoofobia
Curatore scientifico
Dr. Paola Valenzano
Specialità del contenuto
Psicologia

Che cos’è la zoofobia?

La zoofobia è la paura degli animali

L'uomo sviluppa paure per qualsiasi cosa e la zoofobia è una delle più comuni fobie specifiche. Gli esseri umani hanno una predisposizione genetica per temere alcuni tipi di animali. Spesso, gli animali, come serpenti, ragni, insetti, stimolano nell’uomo disgusto misto a timore. In una certa misura, questa paura è necessaria per la sopravvivenza della specie umana. Il grado o la misura in cui l'uomo teme alcuni animali è direttamente correlato alle caratteristiche dell'animale, alle proprietà che evocano paura e alla loro discrepanza dalla forma umana.

Le indagini condotte sulla paura della fobia degli animali hanno mostrato risultati interessanti. Questi studi hanno richiesto principalmente la ripartizione degli animali in due categorie, vale a dire: animali che provocano "paura pertinente" e "paura irrilevante". Semplicemente spiegato: alcuni animali possono essere considerati carini o innocui, altri feroci o selvatici e una terza categoria disgustosa. 

Alcuni esempi di zoofobie specifiche sono:

  • entomofobia (paura degli insetti)
  • apifobia (paura delle api)
  • aracnofobia (paura dei ragni)
  • scolecifobia (paura dei vermi)
  • cinofobia (paura dei cani)
  • ailurofobia (paura dei gatti)
  • ranidafobia (paura delle rane)
  • ofidiofobia (paura dei serpenti)
  • musofobia (paura dei ratti)
  • mottefobia (paura delle falene)
  • ornitofobia (paura degli uccelli)
  • belneofobia (paura delle balene)

Quali sono i sintomi della zoofobia?

Come altri disturbi di tipo psicologico che si associano a stati di ansia, i sintomi che si manifestano più spesso sono la tachicardia, la sudorazione eccessiva delle mani, la secchezza della bocca e i tremori. Nei casi più gravi, possono verificarsi anche veri e propri attacchi di panico quando ci si trova di fronte ad un animale. 

I sintomi della zoofobia potrebbero presentarsi non solo quando l'individuo deve affrontare l'oggetto delle sue paure, ma anche quando lo pensa. I sintomi fisici ed emotivi comuni della paura includono inoltre:

  • sensazione di vertigini, svenimento
  • sensazione di soffocare, di morire
  • imanere congelati nella stessa posizione
  • respirazione rapida e poco profonda
  • tentativo di fuga

Questa fobia può essere una condizione debilitante per vivere, in quanto l'animale o addirittura i pensieri di esso possono creare grande quantità di stress nella mente del malato.

Quali sono le cause della paura degli animali?

La paura degli animali è comune. Di solito, deriva da un'esperienza negativa avvenuta durante l’infanzia che coinvolge alcuni animali. In alcuni casi, la paura si risolve da sola senza alcun trattamento specifico. In altri casi estremi, la fobia persiste per tutta la vita.

La ragione più comune dietro l'acquisizione della zoofobia è l'ansia o lo stress che si sviluppa nella mente dell'individuo. Questa emozione si manifesta nel profondo del cervello e viene richiamata ogni volta che l'individuo viene posto in una situazione stressante. 

È fondamentale notare che non tutti i timori verso gli animali possono essere etichettati come zoofobia. Quest'ultimo è un timore persistente, ingiustificato e irrazionale degli animali, non importa quanto siano pericolosi o innocui. In altri casi, la paura dei serpenti e dei ragni può essere considerata abbastanza comune e necessaria.

Come si cura la zoofobia?

La zoofobia si cura intraprendendo un percorso di terapia psicologica, in particolare è consigliata la terapia cognitivo-comportamentale, usando metodi di esposizione e tecniche per affrontare l’ansia. Nei casi più gravi, una cura con farmaci può essere utile nelle prime fasi della terapia. 

Ogni individuo affetto da zoofobia deve capire che non è solo e che ci sono milioni di persone in tutto il mondo che soffrono di vari tipi di zoofobia. Fortunatamente, ci sono opzioni per trattare la paura.

La desensibilizzazione graduale è un altro metodo noto per essere altamente efficace nel trattamento della paura degli animali. Bisogna sottoporre il paziente ad immagini dell'animale temuto. La maggior parte delle volte, questo è fatto in un ambiente controllato in modo che il paziente sia in grado di gestire un'estrema ansia.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Abulia
L'abulia indica un disturbo dell’attività intenzionale, per cui l’individuo si sente incapace di prendere decisioni, oppure quando si è i...
Siderodromofobia
La siderodromofobia è una paura persistente e anormale di viaggiare in treno. I soggetti affetti da tale forma fobica possono riscontrare...
Ritardo Mentale
Il ritardo mentale (RM) è un disturbo con esordio in età evolutiva che comprende un deficit del funzionamento intellettivo ed adattivo, c...