Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Catarro

Catarro

Catarro
Curatore scientifico
Dr. Carlo Iadevaia
Specialità del contenuto
Otorinolaringoiatria Pneumologia

Cos'è il catarro?

Il catarro è un termine utilizzato per identificare una secrezione eccessiva di muco proveniente dalle vie respiratorie. L’eccessiva produzione di catarro può essere molto fastidiosa, causando tosse ed è un indice di patologia delle vie respiratorie sia acuta che cronica.

Deriva dalla mescolanza dell'essudato infiammatorio con il muco secreto normalmente da ghiandole annesse alla mucosa; all'esame microscopico, vi si possono osservare cellule di sfaldamento della mucosa, batteri, leucociti neutrofili o eosinofili, linfociti, cellule istiocitarie. Quando i leucociti neutrofili vi sono particolarmente abbondanti, può assumere un colorito giallastro simile al pus.

Di solito, colpisce la parte posteriore del naso, della gola o dei seni nasali (cavità piene d'aria che si trovano nelle ossa del viso).

È spesso temporaneo, ma alcune persone lo sperimentano per mesi o anni. Questo è conosciuto come catarro cronico.

Il catarro può essere un fastidio e può essere difficile sbarazzarsene, ma non è dannoso e ci sono vari trattamenti disponibili.

Alcune patologie causano l'eccessiva produzione di catarro. Tra queste:

Quali sono i sintomi associati al catarro?

Il catarro può portare a:

  • costante bisogno di schiarirsi la gola
  • tosse produttiva e persistente
  • sensazione che la gola sia bloccata
  • naso chiuso che non si riesce a liberare
  • naso che cola

E ancora: 

  • sensazione di muco che scorre nella parte posteriore della gola
  • mal di testa o dolore al viso se associato a sinusite
  • ridotto senso dell'olfatto e del gusto
  • sensazione crepitante nell'orecchio e qualche temporanea perdita uditiva
  • asma
  • dolori intercostali

Questi problemi possono essere frustranti e possono influenzare il sonno, facendo sentire stanchi.

Quali sono le cause del catarro?

Il catarro è di solito causato dal sistema immunitario che reagisce ad un'infezione o ad un'irritazione, che provoca la sua formazione nel naso e nella gola che si gonfiano e producono il muco.

Ciò può essere attivato da:

Quali sono i rimedi contro il catarro?

Nel caso di una ipersecrezione secondaria a malanni stagionali (raffreddore, influenza ecc.), la sintomatologia scompare dopo poco tempo e talvolta, la tosse accompagnata da catarro, si trasforma in tosse secca. Nel caso invece di iperproduzione di catarro cronica, la terapia varia in base alla patologia sottostante; se è stata diagnosticata una specifica condizione di base, il trattamento può contribuire ad alleviare il catarro. Ad esempio, i polipi nasali possono venir trattati con uno spray nasale agli steroidi o in alcuni casi tramite un intervento chirurgico.

Nel caso della BPCO con farmaci inalatori, nel caso di allergopatie con antistaminici e preparati topici intranasali o con terapia antibiotica in caso di infezioni dell’apparato respiratorio.

Ci sono rimedi che si possono provare a casa per alleviare i sintomi, come ad esempio:

  • bere molto. L’acqua è un ottimo mucolitico
  • farmaci da banco ad azione mucolitica (acetilcisteina, carbocisteina, ambroxolo, sobrerolo)
  • utilizzare un risciacquo nasale salino più volte al giorno nel caso di ipersecrezione nasale. Il preparato può venir acquistato in farmacia o fatto in casa, con mezzo cucchiaino di sale in un litro di acqua bollita, che poi va lasciata raffreddare
  • evitare ambienti caldi e asciutti, come luoghi con aria condizionata e riscaldamento, porre delle piante o delle ciotole di acqua in ogni stanza per aiutare a mantenere l’umidità dell’aria
  • evitare i farmaci antitussigeni se non dopo consiglio medico

Quando è il caso di farsi visitare da un medico?

La visita medica risulta necessaria se è presente anche febbre, difficoltà repiratoria o se la sintomatologia, soprattutto se in periodo influenzale, persiste o peggiora nell'arco di 3-4 giorni.

Nel caso di malattie croniche o allergiche, dopo un primo appuntamento dal medico di famiglia, sarà in caso indicata una visita specialistica pneumologica.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ronzio alle orecchie
Il ronzio alle orecchie è un fastidio che colpisce l'apparato uditivo e che può avere molteplici cause. Dal momento che può essere molto ...
Rinorrea
La rinorrea è un disturbo a carico delle vie respiratorie che può avere diverse cause; occorre arrivare a una diagnosi precisa per capire...
Nodo alla gola (bolo isterico)
Il nodo alla gola o bolo isterico è un sintomo associato a numerose patologie; questa sensazione può dipendere da numerose cause, ma occo...