Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cibi Ferro Alto

Quali cure ci sono e quali i cibi da evitare per il ferro alto?

Quali cure ci sono e quali i cibi da evitare per il ferro alto?

Il ferro è fondamentale per la vita, essendo responsabile, tra le altre cose, del trasporto dell'ossigeno nel sangue, in quanto parte integrante dell'emoglobina. Proprio per questa sua funzione, deve essere sempre disponibile.

Ci sono delle condizioni in cui l'organismo si trova in carenza o in esubero di questo prezioso elemento, in entrambi i casi, possono svilupparsi delle patologie più o meno gravi.

La carenza di ferro può portare a condizioni di anemia e, tra i principali sintomi, possiamo ritrovare:

In questi casi, è doveroso ricorrere a particolari terapie nutrizionali e, se necessario, all'integrazione.

Nella condizione opposta, invece, si ha un incremento di questo elemento, in questo caso l'alimentazione potrebbe rivelarsi un'efficace soluzione. Quando si parla di ferro alimentare dobbiamo necessariamente distinguerne 2 tipi:

  • quello EME, che troviamo negli alimenti di origine animale, altamente biodisponibile
  • quello NON EME che invece si ritrova in alimenti di origine vegetale, scarsamente biodisponibile.

Rispondendo alla tua domanda per fare abbassare il ferro in eccesso, si dovrebbe limitare il consumo di carni rosse, come vitello e cavallo, in modo particolare il consumo di frattaglie come fegato e milza. Tra i molluschi, meglio evitare le vongole e le cozze. Gli alimenti qui elencati, se consumati, è preferibile associarli con abbondanti contorni di verdure, quest'ultime hanno sostanze che intrappolano il ferro e ne contrastano l'assorbimento.

E' buona norma non mangiare alimenti ricchi di Vitamina C (agrumi, kiwi, fragole, broccoli), subito dopo i legumi, le carni e il pesce. La Vitamina C è fondamentale per aumentare l'assorbibilità del ferro alimentare.

I parametri analitici per conoscere la concentrazione e il metabolismo del ferro nell'organismo e per capire se siamo in presenza di carenza o in eccesso sono sostanzialmente 3, ovvero:

La ferritina è la principale proteina deputata all'immagazzinamento del ferro all'interno di tessuti ed organi; l'emoglobina è la proteina di trasporto dell'ossigeno che si trova all'interno dei globuli rossi e contiene ferro per svolgere la sua funzione; la transferrina invece è una glicoproteina sintetizzata nel fegato che ha come compito quello di trasportarlo all'interno del circolo ematico.

E' sempre buona norma indagare a fondo il problema e capire perchè i livelli di ferro sono fuori range, magari un semplice check up di analisi ematiche potrebbe evidenziare il problema e risolverlo all'origine.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Salvatore Taormina Mantegna
Dr. Salvatore Taormina Mantegna
(0)
Palermo - Via Giovanni Falcone, 44, Santa Flavia
Altre risposte di questo specialista
Glicemia alta: che alimentazione seguire?
Buongiorno, leggendo la tua domanda consiglierei di rientrare quanto prima nel normopeso, in quanto è ampiamente dimostrato come la glicemia...
Barbabietole: possono tingere le urine di rosso?
Salve, le barbabietole contengono delle sostanze chiamate Betalaine che le conferiscono la tipica colorazione rossa. Le Betalaine vengono utilizzate, proprio per questa caratteristica, nell'industria alimentare,...
Vedi tutte

Risposte simili

Celiachia: cosa mangiare?
Cara Lettrice, l'alimentazione è vastissima, ti consiglio di evitare cereali con glutine e mais, prediligi cereali come miglio, riso integrale, basmati semintegrale e...
Mancanza di fosforo: come si cura?
Alla luce dei dati scientifici disponibili, posso dirti che nell'alimentazione è importante che ci sia il giusto bilancio tra fosforo e calcio. ...
Trifoglio rosso: è utile in una dieta depurativa?
Tra le tantissime proprietà del trifoglio rosso emerge anche quella protettiva nei confronti delle malattie dismetaboliche e cardiovascolari! Tuttavia, come soluzione...