Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Piccole Cisti Sulla Palpebra

In cosa consiste un intervento per rimuovere una cisti sulla palpebra?

Ho una cisti sulla palpebra e ho deciso di sottopormi ad un piccolo intervento chirurgico per rimuoverla. Cosa devo aspettarmi e quante sono le possibilità che rimanga una cicatrice evidente sulla palpebra?

Ti spiego brevemente quali sono i tipi di cisti di cui parli.

Le cisti palpebrali sono generalmente 3:

  • gli orzaioli, che colpiscono il bordo palpebrale e si auto-limitano,
  • i calazi, che colpiscono una ghiandola lacrimale diversa e che si presentano con un rigonfiamento della palpebra con reazione infiammatoria associata
  • le verruche, che necessitano di asportazione chirurgica al pari dei calazi quando la terapia topica non ha successo.

Per i secondi, a mio avviso, occorre una terapia a base di antibiotici topici ed impacchi caldo-umidi, in modo da liberare la ghiandola lacrimale che si infetta.

In nessun caso, la rimozione richiede una degenza e le cicatrici che temi sono molto ridotte, soprattutto nella palpebra superiore che per natura ha più pieghe cutanee dovute all'ammiccamento. Naturalmente, esistono anche altri tipi di neoformazioni che necessitano di esame istologico dopo l'asportazione.

Le verruche spesso si asportano solo cauterizzando (bruciandole), mentre, per le altre cisti, occorre un piccolo taglio ed a volte un punto cutaneo previa anestesia locale.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Domenico De Felice
Dr. Domenico De Felice
(0)
Milano - Piazza Duca d’Aosta, 8
Altre risposte di questo specialista
Visita oculistica: come si legge l'esito?
Assolutamente sì, occorre fare prima una visita ortottica che stabilisce l’eventuale angolo di strabismo presente e, successivamente, una visita...
Visione doppia: è obbligatorio un intervento chirurgico?
Buongiorno, le problematiche di diplopia, come ti avranno spiegato, sono legate alla patologia tiroidea che ha disassato i due occhi. ...
Valore limite della tonometria: qual è?
Buongiorno. Non esiste un vero e proprio valore limite anche se si stabilisce la soglia intorno ai 21 mmHg. Non esiste in quanto può variare...
Drusen soft perifoveali: che fare?
Le drusen che compaiono alla tua età sono fenomeni di deposito assolutamente normali. Se poi, come nel tuo caso, sono intorno alla zona centrale della...
Macchia nera in un occhio e problemi alla vista: diagnosi?
Buongiorno. Se una recente visita oculistica, una visita neurologica ed anche una risonanza magnetica nucleare hanno dato esito negativo direi che in linea di massima...
Vedi tutte

Risposte simili

Asportazione di polipi durante la gastroscopia: è possibile?
La gastroscopia è fondamentalmente un esame diagnostico endoscopico attraverso il quale il medico osserva il tratto superiore dell'apparato digerente per valutare se esistano lesioni responsabili...
Chirurgia ortogantica: che cos'è?
Quando senti parlare di chirurgia ortognatica, o chirurgia dei mascellari, ci si riferisce ad uno dei principali settori della chirurgia maxillo-facciale che permette la correzione...
Calcoli alla colecisti senza coliche: com'è possibile?
I calcoli alla colecisti, detta anche cistifellea, non sono sempre sintomatici, però possono causarti dolore se si spostano fino ad ostruire il deflusso biliare procurando...