Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Radiazione Disintossicarsi

Come ci si disintossica dalle radiazioni assorbite tramite gli esami?

Salve, 9 mesi fa, ho eseguito rx colonna, poi torace, 5 mesi fa, per alcuni controlli, mi sono sottoposta ad una mammografia, poi di nuovo 3 mesi fa, rx torace ed infine pochi giorni fa, tac torace (senza mdc) per un dubbio versamento pleurico. Cosa posso fare per disintossicarmi da queste radiazioni? Esiste un farmaco da assumere? Per quanto tempo le radiazioni rimangono nel nostro organismo, in particolare quelle della tac? Grazie infinite.

Dobbiamo ricordare che nulla è garantito al 100%.

Esiste un certo numero di alimenti che può aiutare i nostri corpi a tollerare meglio gli effetti dell’inquinamento da radiazioni. Bisogna tenere presente che i reni sono i primi ad essere toccati dalle radiazioni.

Il grano saraceno aiuta a proteggere contro le radiazioni e stimola il funzionamento del midollo.
Le alghe (spirulina, kelp, arame, kombu, nori, dulse, clorella, lattuga di mare, wakame, hiziki) impediscono l’assorbimento di stronzio radioattivo 90, bario, cadmio e radio, collegandosi ad essi ed eliminandoli poi dal corpo (effetto chelante).
Le verdure di mare hanno anche un alto contenuto di iodio naturale, che può stimolare la tiroide affinché la radiazione non venga assorbita. Mangiarne 2 cucchiai al giorno favorisce la propria protezione. È importante assicurarsi che l’alga provenga da acque pulite e purtroppo molte di queste provengono proprio dai mari del Giappone.
Alimenti ricchi di clorofilla, quali spirulina ed erba d’orzo rafforzano le cellule trasportando l’ossigeno, aiutano a  disintossicare il sangue e il fegato e a neutralizzare elementi inquinanti, stimolano inoltre la produzione di RNA.
Verdure ricche di zolfo della famiglia delle Brassicaceae, come cavolo, ravanelli, broccoli, cavolini di Bruxelles, rucola, cavolo-rapa e senape verde aiutano a prevenire gli effetti dei radicali liberi. Sono inoltre ricchi di zolfo: aglio, cipolle e fagioli.
Alimenti ricchi di pectina come carote, semi di girasole e mele.
Alimenti ricchi di beta-carotene (ad esempio, verdure a foglia verde, carote, zucca e patate dolci).
Le radiazioni possono portare allo sviluppo di anemia e la barbabietola rossa favorisce la rigenerazione del sangue.
Il lievito di birra, ricco di vitamina B assorbe e rimuove i metalli pesanti dal corpo.
Gli alimenti ricchi di acidi nucleici: spirulina, clorella, lievito alimentare e polline d’api.
Aloe vera e radice di bardana (lappa bardana) aiutano a neutralizzare ed eliminare le tossine dal corpo. Durante la rivoluzione industriale, la bardana veniva raccomandata come medicina per aiutare le persone a fronteggiare l’aumento dell’inquinamento.
Il tarassaco migliora il processo di smaltimento dal nostro corpo.
La radice di ginseng aiuta a ridurre gli effetti collaterali delle radiazioni e un recupero rapido.
Le foglie di tè verde e nero sono antiossidanti, stimolano l’immunità e contengono agenti radioprottetori.
I semi di cardo (silybum marianum) consentono di proteggere il corpo in caso di esposizione a sostanze chimiche, malattie ambientali e indebolimento del fegato.
L’ortica pulisce e rafforza i reni, arsenale di sangue.
Le foglie di menta (mentha piperita) possono ridurre la nausea dall’esposizione alle radiazioni.
I fiori del trifoglio violetto (trifolium pratense) migliorano la salute in generale, aiutando tutti gli organi nella loro funzione.
Il fungo Reishi (Ganoderma lucidum) aiuta il sistema immunitario dopo l’esposizione alle radiazioni.
La vitamina C fornisce una valida protezione contro una vasta gamma di sostanze inquinanti, riduce i sintomi allergici, migliora i tempi di guarigione e aiuta nella disintossicazione. La vitamina D è utile.
Il selenio aiuta a proteggere dall’elevata tossicità (si trova in noci del Brasile, aglio, tè verde e nero).
Lo zinco è necessario per la produzione di cellule B e T, aiuta anche nella rimozione di alluminio, cadmio, rame e piombo dal corpo.
Il glutatione protegge contro gli inquinanti ambientali e trova impiego come tampone nei casi di avvelenamento da metalli pesanti (mercurio, cadmio, piombo), dato che sposta gli ioni tossici formando dei solfuri (coniugati) più facilmente eliminabili dall’organismo.
La L-cisteina aiuta il fegato ad eliminare le sostanze chimiche.
Il calcio aiuta a proteggere il corpo dall’assorbimento di materiale radioattivo.
Il polline d’api è estremamente utile e riduce gli effetti collaterali di radio e cobalto 60.
L’argilla zeolite e l’argilla verde ventilata aiutano ad eliminare metalli pesanti e radiazioni.
I bagni con il sale Epsom sono utilizzabili anche per aiutare ad attrarre le radiazioni e le tossine dal corpo.
Il platino colloidale contribuisce alla riparazione del DNA.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Silvia Cozzolino
Dr.ssa Silvia Cozzolino
Pisa
Altre risposte di questo specialista
Tea tree oil: si può applicare su una neonata?
Non importa quale marca si utilizzi, quale olio essenziale si utilizzi o quanto ne stai usando, non è sicuro utilizzare qualsiasi olio essenziale senza olio...
Tosse da reflusso: come calmarla?
Conosco le piante in quanto ho una specializzazione in erboristeria, ma consigliare cosa prendere senza indagare i motivi dei tuoi disagi non è semplice. Di...
Emorroide trombizzata: come si cura?
Dovresti correggere l’alimentazione che dovrà essere quindi ricca di fibre per facilitare il transito intestinale. È importante l’apporto di vitamine A,
Muchi dallo stomaco: cosa sono?
Buonasera,da quanto e cosa è successo poco prima del manifestarsi di questo disturbo e cosa non digerisci nella vita?Esistono diversi rimedi per il reflusso...
Tsh alto: si può abbassare senza assumere farmaci?
Buonasera,la tua domanda di come ritrovare una normalità è per me non facile, in quanto ci sono cibi e integratori che hanno la stessa funzione...
Vedi tutte
Risposte simili
Microalbumina: come eliminarla naturalmente?
Salve, la microalbuminuria è la presenza di piccole quantità di albumina, una proteina, nelle urine. È un...
Arnica: fa bene alla cervicale?
Salve,chi ne soffre lo sa: il dolore alla cervicale è un compagno davvero antipatico nelle nostre giornate, che può portare con sé emicranie,...
Esofagite da reflusso: quali sono i rimedi naturali?
Prima di tutto bisognerebbe capire cosa sta procurando questo malessere, se è un'alimentazione sbagliata, stress, stile di vita, una problematica congenita ed altre cause....