Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Sclerosi Multipla E Riabilitazione

Quali benefici si potrebbero avere dalla riabilitazione per trattare la sclerosi multipla?

Soffro di sclerosi multipla: quali benefici potrei avere dalla riabilitazione?

La sclerosi multipla è una malattia autoimmune infiammatoria del sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale) caratterizzata da attacchi dei propri anticorpi alla mielina, una guaina che riveste il corpo dei neuroni.
La sclerosi multipla non è dovuta ad un'unica causa, ma ha una patogenesi multifattoriale, ossia richiede l'intervento contemporaneo di più fattori (genetici, ambientali, immunologici).
La riabilitazione mira a massimizzare l’indipendenza, riducendo la disabilità e prevenendo complicanze secondarie attraverso un processo educativo che incoraggia l’indipendenza dell’individuo.
La riabilitazione non è quindi sinonimo di fisioterapia o rieducazione neuromotoria, ma è parte integrante di un percorso riabilitativo, che rientra all'interno di un progetto comune in cui l’obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del soggetto. 
Per sua stessa definizione, la riabilitazione può essere considerata un approccio adeguato nella gestione della sclerosi multipla, condizione cronica evolutiva che dà origine a sintomi multiformi e che produce bisogni che riguardano l’ambito non solo fisico, ma anche psicologico e sociale.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Milano - Via De Amicis, 30
Altre risposte di questo specialista
Alterazioni artrosiche a livello della sinfisi pubica: cosa vuol dire?
Posso dirti che con alterazioni artrosiche si intendono gli iniziali segni di usura di un osso. La sinfisi pubica è...
Morfina per dolori cervicali e lombosacrali: è corretto?
La morfina è un farmaco oppioide esogeno di estrazione vegetale, ricavato dal Papaver somniferum. Viene somministrata per trattare il dolore cronico-oncologico, post operatorio e...
Rottura dei tendini della caviglia: è possibile una ripresa completa?
Le lesioni di III grado, ovvero la rottura completa del legamento, prevedono la terapia chirurgica seguita da periodo di immobilizzazione. Tanto l'entità...
Iperidrosi: che cos'è e come si può curare?
La secrezione del sudore è regolata da stimoli nervosi provenienti da una parte del sistema nervoso vegetativo (sistema nervoso simpatico). Nei casi in cui si...
Fibroscopia laringea: di che cosa si tratta?
Posso dirti che si tratta di una procedura indolore che permette al medico di ispezionare la laringe e le corde vocali. Per...
Vedi tutte
Risposte simili
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...
Epilessia: quali farmaci prendere?
Il termine 'crisi epilettica' di cui mi parli descrive una varietà di sintomi neurologici dovuti a una scarica elettrica anomala, sincronizzata e prolungata di cellule...