Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Sindrome Coronarica Acuta

Come si legge un ecocardiogramma?

Salve, diagnosi di dimissioni: "sindrome coronarica acuta ad st sopraslivellato in sede inferiore trattata con fibrinolisi. Efficace evidenzia angiografia di malattia aterosclerotica ostruttiva del vaso pci/des su cdx. Cardiopatia ischemica con funzione sistolica conservata". Ecocardiogramma dopo 2 mesi dall'infarto del 09/02: "ivsd 0.88 cm lvidd 5,23 cm lvpwd 0.98 cm ivsd/lvpwd 0.90 lv cube 209 g edv teich 131,94 ml dia la 4.41 cm diametro ao 2,84 cm la/ao1.55. Atrio sinistro radice aortica e cavità destre nei limiti. Ventricolo sinistro di spessore e diametri interni conservati. Cinesi globale nei limiti ed ef 60% acinesia del segmento basale della parete inferiore pattern flussimetrico transmitralico normale. Inarcamento del lam con minimi rigurgiti valvolari mitralico e tricuspidale aorta addominale prerenale nei limiti pericardio indenne." Dopo 10 giorni mi è venuto l'infarto. Si poteva prevedere? Grazie, in attesa i miei saluti.

Vediamo se ho capito bene:

  • il 9 febbraio sei stato ricoverato in ospedale per infarto miocardico in sede inferiore;
  • 2 mesi dopo, hai eseguito un ecocardiogramma che evidenziava acinesia della parete inferiore: quindi, la fibrinolisi effettuata 2 mesi prima non era stata molto efficace; il resto dell'ecocardiogramma è sostanzialmente normale; non ho capito il nesso dell'aorta addominale con l'ecocardiogramma, ma non è importante;
  • 10 giorni dopo, hai avuto un secondo infarto; nella stessa zona o in altra zona?
Ad ogni buon conto, non è l'ecocardiogramma l'esame predittivo di un infarto miocardico imminente.

A mio avviso, avresti dovuto fare almeno un ecocardiogramma dinamico delle 24 ore, meglio ancora una prova da sforzo di tipo massimale limitata dai sintomi, in idoneo ambiente attrezzato: io preferisco sempre farlo in ospedale dotato di unità coronarica, perchè il test ergometrico corretto deve essere portato fino a slatentizzare un'eventuale coronaropatia silente: se avessi eseguito un test ergometrico massimale invece dell'ecocardiogramma, probabilmente quest'esame avrebbe evidenziato un'ischemia da sforzo su cui, in questo caso, si sarebbe potuto intervenire; il successivo esame coronarografico avrebbe indicato la sede e il tipo di occlusione che si stava concretizzando ed il conseguente tipo di intervento da effettuare (angioplastica o bypass).

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Gianfranco Nassisi
Dr. Gianfranco Nassisi
(0)
Foggia - Viale Appennini, 71, Lucera
Altre risposte di questo specialista
Esame cardiologico: come si legge?
La situazione cardiaca, tutto sommato, non è molto seria: la cosa più importante è l'ipertrofia concentrica del ventricolo sinistro; anche l'insufficienza...
Ecocolordoppler: come si legge?
Considerata l'età, il quadro vascolare può considerarsi pressochè normale. Non dici se c'è diabete e quali sono i valori di colesterolo, nè se...
Dilatazione aortica: quando diventa preoccupante?
In realtà, un aumento di 4 mm dell'aorta ascendente in un anno è un dato da non sottovalutare: probabilmente, anche l'attività fisica di tipo isometrico...
Coumadin: si può fare un tatuaggio?
Tieni presente che l'azione del Coumadin è quella di evitare il formarsi di coaguli di sangue, sia che siano patologici (come quelli che possono...
Diabete: potrebbe migliorare in seguito ad un intervento al cuore?
Gli autori americani sono soliti dire che il diabete è una malattia cardiovascolare, nel senso che, presto o tardi, i diabetici vanno incontro...
Vedi tutte
Risposte simili
Valvola mitralica: cos'è?
La valvola mitralica è la valvola del cuore che permette al sangue, ricco di ossigeno dell'atrio sinistro proveniente dai polmoni, di entrare nel...
Disturbi alla valvola mitralica: quali sono le cause?
I disturbi alla valvola mitralica possono essere dovuti a cause congenite, ma più spesso sono dovuti a degenerazione. Un tempo la...
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...