Edema oculare

Contenuto di:
Curatore scientifico: Dr. Miguel Rechichi, Medico Chirurgo
Indice contenuto:
  1. Cosa è l’edema oculare?
  2. Quali sono le cause dell’edema oculare?
  3. Quali sono i sintomi di un edema oculare?
  4. Quali sono i trattamenti per l'edema oculare?

Cosa è l’edema oculare?

L’edema oculare si riferisce alla presenza di liquidi in eccesso nei tessuti connettivi intorno all'occhio, più comunemente le palpebre.

L'edema oculare si verifica in seguito ad un processo infiammatorio o ad un eccesso di liquidi (edema) nel tessuto connettivo che circonda gli occhi. Tale condizione può essere dolorosa, ma talvolta non è associata ad alcuna sensazione di dolore, e può verificarsi sia alla palpebra superiore che in quella inferiore.

Quali sono le cause dell’edema oculare?

L’edema oculare può essere causato da:

  • allergie: queste allergie si verificano quando il corpo reagisce alla presenza di una sostanza considerata estranea, l'allergene. Pollini, polvere, soluzioni usate per lenti a contatto sono tutti possibili allergeni responsabili di allergie agli occhi. Il rilascio di istamina da parte degli occhi determina vasodilatazione con fuoriuscita di liquido dai vasi sanguigni, con conseguente gonfiore della palpebra e irritazione
  • congiuntivite: si tratta dell'infiammazione della congiuntiva, una sottile membrana che protegge la cornea. Una congiuntivite causata da batteri o allergie può provocare gonfiore e rossore agli occhi
  • orzaiolo: generalmente appare come un rigonfiamento, una sporgenza arrossata sulla sommità della palpebra. L'orzaiolo è causato da un'infezione batterica e da un'infiammazione della ghiandola di Meibomio. Quando i condotti escretori di queste ghiandole si ostruiscono, il secreto determina un rigonfiamento della palpebra
  • ferite all'occhio: qualsiasi trauma che l'occhio subisce come una semplice contusione o un intervento chirurgico, può causare infiammazione e gonfiore della palpebra
  • lenti a contatto: una cattiva igiene delle proprie lenti a contatto può causare un'infiammazione all'occhio con conseguente edema oculare

  • cellulite periorbitale: si tratta di una comune infezione e infiammazione della palpebra e della porzione della pelle che circonda l'occhio. L'infezione è generalmente causata da virus o batteri

  • cellulite orbitale: è un'infezione batterica piuttosto rara del tessuto che circonda l'occhio, e che porta alla formazione di un rigonfiamento, anche doloroso, sulla palpebra superiore o inferiore. Oltre al gonfiore è possibile che si verifichino altri sintomi come difficoltà nel vedere, febbre e dolore durante i movimenti degli occhi.

  • maculopatia: si tratta di una malattia che interessa la macula, la regione centrale della retina. Tale condizione patologica mina fortemente le capacità visive del soggetto ed è spesso più frequente negli anziani, più esposti al processo di degenerazione della macula. La maculopatia degenerativa può dar luogo a diverse complicanze tra cui l'edema maculare, causato dalla fuoriuscita di liquidi dai vasi retinici con conseguente calo della vista. Nei soggetti più anziani in seguito ad un processo infiammatorio, può verificarsi un pucker maculare con serie difficoltà nella visione dei dettagli degli oggetti. Talvolta l'edema maculare può essere innescato da una trombosi dell'occhio. In altri casi, il processo degenerativo della macula (distrofia maculare) è legato a fattori genetici e pertanto occorre una diagnosi tempestiva per evitare conseguenze irreversibili. Un test diagnostico utile a fornire un quadro più chiaro delle condizioni della propria macula è l'OCT della macula, che utilizza un fascio laser per effettuare una scansione della retina.
  • infezioni dell'occhio
  • altre lesioni dell'occhio

Praticamente tutte le cause di infiammazione nella zona del contorno occhi possono manifestarsi come edema delle palpebre, anche se le reazioni allergiche sono probabilmente la causa più comune.

Quali sono i sintomi di un edema oculare?

La palpebra gonfia è generalmente un sintomo di una condizione più complessa, come ad esempio una forma di allergia o un'infezione.

L'occhio gonfio non è l'unico sintomo dell'edema oculare ed è infatti possibile individuare altri sintomi associati a tale condizione:

  • irritazione agli occhi con sensazione di prurito
  • eccessiva lacrimazione degli occhi
  • palpebra arrossata
  • infiammazione della congiuntiva
  • dolore, soprattutto quando il gonfiore della palpebra è causato da un'infezione

Quali sono i trattamenti per l'edema oculare?

I trattamenti disponibili per l'edema oculare variano in base alle cause che determinano l'insorgenza del gonfiore alle palpebre.

In genere, se la causa è un'allergia, assumere antistaminici orali o locali così come delle gocce idratanti, aiuterà ad alleviare i sintomi.

Nel caso di un'infezione o di un'infiammazione può essere necessario assumere degli anti-infiammatori e degli antibiotici.

Anche l'utilizzo delle lenti a contatto può innescare fenomeni infiammatori che causano gonfiore e bruciore all'occhio, sintomi da non sottovalutare in quanto possono indicare la presenza di un'abrasione corneale.

Ad ogni modo, prima di intraprendere qualsiasi percorso terapeutico è necessario il parere di un medico, soprattutto se il gonfiore dell'occhio si accompagna a un evidente calo della vista.