Allergene

Contenuto di: - Curatore scientifico: Dr. Giuseppe Pingitore
Indice contenuto:
  1. Cos’è un allergene?
  2. Quali sono gli allergeni?
  3. Quali sono le altre cause di reazioni allergiche?

Cos’è un allergene?

Allergene

Un allergene è una sostanza, per lo più una proteina, di origine vegetale o animale, che produce, solo nei nei soggetti predisposti e già sensibilizzati, una risposta immunitaria vigorosa e successiva comparsa di sintomi. Tali manifestazioni si chiamano allergie.

Quali sono gli allergeni?

Gli allergeni possono entrare in contatto col sistema immunitario per varie vie:

  • via respiratoria (acari della polvere, pollini di erbe o alberi, muffe, pelo o forfora di animali);
  • via gastrointestinale (alimenti quali latte, uovo, pesce, crostacei, frutta, frutta a guscio, grano, soia);
  • via cutanea (metalli come il nichel, profumi, gomme e varie altre sostanze chimiche).

Le allergie respiratorie sono le più frequenti e si manifestano con sintomi a carico del naso (rinite allergica), occhi (congiuntivite allergica) e bronchi (asma bronchiale).

Le allergie alimentari sono meno frequenti di quanto comunemente si pensi. In base al profilo genetico di ogni tipo di popolazione e all’esposizione a vari tipi di alimenti, l’elenco degli allergeni può cambiare: ad esempio, negli USA è frequente l’allergia all’arachide, nei Paesi dell’area mediterranea quella al pesce, crostacei, grano e nocciola. Le manifestazioni dell’allergia alimentare possono essere gravi e a comparsa immediata (anafilassi) e dare sintomi sia a carico dell’apparato gastrointestinale (vomito, diarrea, dolore addominale), sia a carico della pelle (orticaria allergica), sia a carico dell’apparato respiratorio (asma, rinite). (Cancellare tutto il resto).

Le dermatiti allergiche si verificano per contatto con sostanze per lo più chimiche verso le quali l’organismo si è sensibilizzato. La dermatite da contatto è la più frequente manifestazione cutanea e gli allergeni da contatto più comuni sono alcuni metalli quali il nichel, il cromo e il cobalto.

Quali sono le altre cause di reazioni allergiche?

Altre possibili cause di reazioni allergiche, sempre nei soggetti che siano sensibilizzati, sono le punture di api o vespe, alcuni farmaci e il lattice della gomma.

L’allergia al veleno di ape o vespa induce per lo più sintomi immediati e gravi (anafilassi) che richiedono un intervento quanto più rapido possibile, anche da parte dello stesso paziente, che consiste nella somministrazione di adrenalina, l’unico farmaco salvavita in grado di evitare la rapida evoluzione dei sintomi e consentire di trasportare il paziente presso una struttura medica.