Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Massaggio Decontratturante

Massaggio decontratturante

Massaggio decontratturante
Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Fisioterapia

Cos'è un massaggio decontratturante?

Il massaggio decontratturante è un tipo di massaggio che sfrutta una tecnica particolare per risolvere i problemi muscolari, ed è specificamente adatto per le persone che soffrono di contratture, problemi lombari e stress. Il trattamento viene principalmente effettuato sulla zona lombare e sulla schiena, ma può anche essere impiegato per muscoli di gambe, glutei e braccia.

Durante una seduta, il massaggiatore si focalizza sul massaggio alla schiena e sul benessere psicofisico della persona, aiutando il soggetto a raggiungere un livello molto profondo di rilassamento, che produce degli effetti benefici a lungo termine, anche dopo aver concluso il massaggio. Il rilassamento viene raggiunto non solo attraverso lo sfregamento e le varie tecniche di massaggio, ma anche grazie all’utilizzo di particolari oli essenziali molto profumati (come olio di basilico, camomilla e maggiorana) e di musica rilassante d’ambiente. Tutto contribuisce a migliorare il benessere emotivo e fisico della persona e ad alleviare lo stress che spesso si accumula sulle spalle e sulla schiena causando le contratture.

A cosa serve un massaggio decontratturante?

Questo massaggio rilassante allenta la tensione e gli spasmi muscolari, scioglie i nodi muscolari, ripristina l’equilibrio del corpo, abbassa la pressione e incrementa l’apporto di ossigeno ai muscoli, velocizzando il processo di guarigione delle infiammazioni.

Il massaggio decontratturante è altamente consigliato per le persone che hanno bisogno di ripristinare l’equilibrio fisico a causa di disturbi del sistema nervoso, di diversi tipi di tensione muscolare, di rigidità o di altri tipi di dolori. Il trattamento prevede diversi tipi di manipolazione, come strofinare, massaggiare e fare pressione sulla zona interessata.

Massaggio decontratturante: tecnica e benefici

I massaggi decontratturanti agiscono sulle aree specifiche interessate dalla tensione muscolare del corpo. Sebbene questo genere di massaggi venga effettuato principalmente a scopo terapeutico per ridurre gli stati dolorosi, spesso viene consigliato come metodo preventivo per alleviare stress e tensione generale.
 
Stress, postura errata o attività fisica intensa possono causare delle contratture muscolari. Il miglior modo per trattare tali problematiche è un ottimo massaggio decontratturante eseguito da uno specialista.
Un massaggio decontratturante consiste in un massaggio muscolare mirato alle zone dolorose e ai muscoli contratti, per rilassare ed eliminare gli spasmi muscolari.
 
Di norma, l'allentamento di contratture e il rilassamento muscolare sono solo alcuni dei benefici possibili grazie a questo tipo di massaggio. Tra gli altri effetti benefici vi sono infatti: un miglioramento della circolazione sanguigna, tessuti maggiormente ossigenati e l'eliminazione di tossine e liquidi in eccesso.
 
Una seduta dura circa quaranta minuti (può oscillare tra un minimo di mezz'ora e un massimo di un'ora) e si possono riscontrare effetti positivi già dopo il primo trattamento. La presenza di alcuni dolori post-terapici è fisiologica: sono indolenzimenti che assomigliano a quelli percepiti dopo un'intensa sessione di allenamento. Comunque, occorre sottoporsi a tutte le sedute prescritte dal medico o dal fisioterapista per la definitiva risoluzione del problema muscolare.

Massaggio decontratturante per la schiena: tecnica

Se si soffre spesso di mal di schiena, questo tipo di massaggio può essere di grande beneficio. Esiste una precisa tecnica per praticare questo tipo specifico di massoerapia. Per cominciare, il soggetto che si sottopone al massaggio deve sdraiarsi a pancia in giù, con la schiena esposta, su un lettino da massaggio morbido. Il trattamento prevede dei movimenti massaggianti brevi e circolari, che applicano una pressione decisa sui muscoli contratti, una tecnica che viene definita impastamento (o petrissage dal francese).
In seguito si passa ai movimenti a percussione, caratterizzati da tocchi brevi e ripetitivi sulla schiena, praticati sia con i palmi delle mani, che con le nocche delle dita. Anche la tecnica dell’impastamento è perfetta per rilassare i muscoli. Per eseguirlo, il massaggiatore solleva e torce i tessuti, pizzicandoli fra le mani e applicando una leggera pressione.
Il massaggio decontratturante prevede inoltre una tecnica a ventaglio che parte dalla base della nuca e ricopre tutta la colonna vertebrale, per sciogliere tutti i muscoli della schiena e non solo quelli interessati dalla contrattura. Per concludere si applicano delle torsioni su tutta la schiena, mettendo le mani sui fianchi e facendole incrociare al centro.
Una volta concluso il massaggio, non bisogna alzarsi velocemente, ma aspettare qualche minuto per evitare di barcollare o cadere per terra a causa del profondo livello di rilassamento.

Massaggio decontratturante per la cervicale

Anche se si soffre di dolore cervicale, il massaggio decontratturante può offrire notevoli benefici. La tecnica per il massaggio di collo e spalle si esegue mediante una pressione che parte dal basso e va verso l'alto, attraverso una serie di colpetti; anche in questo caso, dunque, la tecnica è similare a quella utilizzata per il mal di schiena, ma per la cervicale occorre un tocco un po' più leggero, essendo questa una parte più sensibile. I malesseri a schiena e collo sono molto frequenti a causa della postura sbagliata assunta, ad esempio, alla scrivania o davanti al pc.

In particolare, se avete disturbi e dolori alla cervicale, come si diceva, il massaggio decontratturante può essere molto utile, poiché agevola il rilassamento muscolare e aiuta a sciogliere eventuali contratture. La cervicale è una zona molto delicata, poché può interferire con udito, equilibrio, vista, ecc.:  pertanto, in caso di cervicalgia, o di cervicobrachialgia, prima di decidere la terapia adeguata è sempre opportuno consultarsi con un medico, che potrà indirizzare il paziente verso il massaggio oppure optare per una differente terapia.

Chi non può sottoporsi a questo tipo di massaggio?

Infine, è consigliabile non sottoporsi al massaggio decontratturante in caso di:

Quanto costa una seduta?

Innanzitutto, per un massaggio decontratturante è sempre meglio affidarsi ad un professionista. Il costo di un massaggio varia in base alle tecniche utilizzate e al tempo impiegato per il massaggio.

Generalmente, il prezzo medio è di circa 25 euro per mezzora di massaggio, eseguito da un massaggiatore alle prime armi, e di 45 euro per un professionista esperto, in un centro specializzato, con stanze e attrezzatura adeguata ai massaggi.

I prezzi possono aumentare fino anche a 70-80 per sottoporsi a delle sedute di massaggio specifico per gli sportivi, in quanto il professionista segue una formazione professionale particolare per imparare tecniche specifiche come la digito-pressione e per operare a livello neuro-muscolare.

I massaggi più costosi sono quelli eseguiti a quattro mani e che quindi richiedono la presenza di due massaggiatori esperti, per effettuare dei movimenti simmetrici.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Elettrostimolatore
L'elettrostimolatore è un apparecchio dotato di elettrodi, in voga sin dagli anni settanta, e che serve principalmente per la riabilitazi...
Esercizi di Kegel
Gli esercizi di Kegel sono una serie di esercizi utili per controllare la muscolatura pelvica, in particolare lo sfintere uretrale, anale...
Tai chi
Il tai chi è una forma di arte marziale nata per l'autodifesa ma che, allo stesso tempo, ne cura il benessere psicofisico.