Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Apnee Sintomi Esami Cmp 012

Quali sono i sintomi della apnee notturne?

Buonasera, sono un uomo di 42 anni e sono in leggero sovrappeso (IMC 26). Non fumo, ma ho sempre avuto una facile predisposizione a raffreddarmi e alla tosse. Di notte russo, soprattutto nel periodo invernale. La mia compagna mi dice che, negli ultimi mesi, con l'arrivo della stagione fredda, pare che quasi smetta di respirare di notte, interrompendo anche il russare per poi riprendere con violenza. Mi capita anche di svegliarmi con il cuore che batte più forte. Ho sentito parlare di apnee e sono un po' spaventato. Quali sono i sintomi del disturbo e come fare a riconoscerlo?

Risposta a cura della dr.ssa Laura Battistella, Medico Chrirurgo Specialista in Malattie dell’Apparato Respiratorio. 

Buonasera, 
comprendo la tua preoccupazione: hai fatto bene a scrivermi.

Da ciò che racconti, è possibile che tu soffra di apnee notturne, come hai intuito. Tuttavia, occorre capire, in primis, se non si tratti invece di un problema stagionale. Mi spiego meglio: in inverno, si è più soggetti a soffrire di sinusiti, raffreddori ricorrenti e vari disturbi alle vie respiratorie. Se il problema è sopraggiunto solo di recente, la possibilità che riguardi un fenomeno transitorio è concreta, soprattutto se, da come dici, sei già soggetto a patologie alle vie aeree.

Se, però, anche nelle prossime settimane noterai il persistere di questa condizione, fai attenzione all’eventuale presenza di altri sintomi tipici delle apnee, di cui potrebbe accorgerti anche nelle ore diurne:

Se anche il sonno risulta pesantemente disturbato, dovresti prendere in considerazione di sottoporti a una polisonnografia, un semplice esame che monitora il sonno e registra parametri specifici per diagnosticare le apnee.

Un consiglio sempre valido, e che nel tuo caso può migliorare la situazione: se possibile, elimina i chili di troppo, prediligendo una leggera attività fisica. Il tuo organismo ne gioverà, ma soprattutto anche la respirazione notturna migliorerà.

L’obesità e il sovrappeso, oltre a predisporre a malattie cardiache e a diabete, sono tra i primi fattori di rischio delle apnee notturne.

Dunque, tieniti in forma. 

 Auguri

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Redazione Pazienti
Dr. Redazione Pazienti
Milano
Altre risposte di questo specialista
Bruxismo e apnee notturne: esiste un legame?
A cura della Dott.ssa Giulia Milioli, Specialista in Neurologia - Esperta in Medicina del Sonno, Certificato AIMS e ESRS.Buongiorno, è un bene che la tua...
Apnea nel sonno: si è a maggior rischio di ictus?
Risposta a cura della dott.ssa Paola Proserpio, Centro di Medicina del Sonno, Dipartimento di Neuroscienze, Ospedale Niguarda, Milano.Buongiorno,la prima cosa da dire è che chi...
Incontinenza: provoca le apnee notturne?
A cura del dr. Andrea Militello, specialista in Andrologia/Urologia. Il dottor Militello svolge la propria attività professionale presso gli studi medici con sede in Roma,...
Ipotiroidismo: cosa fare per prevenire l''OSAS?
Risposta a cura della dr.ssa Chiara Tuccilli, biologa e dottoressa di ricerca in Endocrinologia. Buongiorno, sono certa che l’endocrinologo che ti segue saprà indicarti la terapia più...
Cervicale e apnee: qual è il legame?
Risposta a cura del dr. Claudio Liguori, Medico Specialista in Neurofisiopatologia - Centro per I Disturbi del Sonno e l’Epilessia - Dottorando di Ricerca in...
Vedi tutte
Risposte simili
Trapianto di polmone: quando è indispensabile?
Il trapianto di polmone viene riservato ai pazienti con deterioramento progressivo della funzione polmonare ed aspettativa di vita limitata a 12-18 mesi. Per...
Fibrosi cistica: è consigliato il trapianto di polmone?
La fibrosi cistica è una malattia genetica autosomica recessiva, causata da una mutazione del gene CFTCR (Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator) che codifica una...
Russamento e apnee nel sonno: da cosa sono causati?
Devi sapere che il russamento e la sindrome delle apnee ostruttive nel sonno hanno le stessa origine, ossia l'ostruzione parziale o totale delle...