Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Difficolta Momentanea A Parlare

Cosa si può fare se si ha una difficoltà momentanea a parlare?

Mentre stavo parlando, ho avvertito un leggero fastidio nella parte destra della testa e, contemporaneamente, una leggera difficoltà ad articolare le parole della frase che stavo pronunciando; tutto ciò associato anche a leggera difficoltà di modulare i muscoli della bocca. Il tutto è durato qualche secondo, poi è regredito alla normalità nel volgere di una mezz'ora e dopo aver bevuto una bottiglietta d'acqua. Resta però il pensiero per ciò che è accaduto, cosa potreste dirmi? Grazie.

Buongiorno,
i tuoi sintomi non sembrano molto preoccupanti, ma, talvolta, sono questi piccoli allarmi che ci devono allertare verso possibili TIA (Transitory Ischemic Attack) o conflitti neurovascolari o altre patologie intracraniche che possono consigliare l'effettuazione di un controllo risonanza magnetica (meglio con mezzo di contrasto) per escluderle.

I sintomi dell'ischemia cerebrale dipendono dalla zona del cervello che è soggetta alla riduzione/interruzione del flusso sanguigno.

La maggior parte delle ischemie riguarda il territorio irrorato dall'arteria cerebrale media, i cui rami provvedono sangue alle aree motorie e sensoriali del cervello e, nell'emisfero dominante (per la maggior parte dei pazienti il sinistro, in molti mancini il destro) le aree responsabili per la formazione e della comprensione del linguaggio.

Le ischemie si differenziano in:
Gli attacchi di TIA sono caratterizzati da:
  • sospensione e/o alterazione temporanea delle funzioni motorie, sensitive e, se coinvolgenti l'emisfero dominante, della parola
  • difficoltà motoria
  • impaccio
  • senso di pesantezza o paresi di un arto e/o della faccia nella metà del corpo opposta a quella dove occorre l'ischemia
  • sensazione di formicolio o addormentamento delle stesse aree
  • difficoltà ad enunciare e o a comprendere le parole
I fattori predisponenti sono:
Nel caso di ictus in progresso, i sintomi si aggravano in poche ore.

Nell'ictus completo, i sintomi persistono per più di 12 ore.

I segni di un'ischemia cerebrale sono sempre da prendersi molto seriamente e richiedono consulto medico immediato, preferibilmente in Pronto Soccorso ospedaliero.

Il primo test che può documentare una lesione cerebrale ischemica, anche piccola, è la risonanza magnetica. Meno sensitiva e più tardiva nello svelarla è la TAC, che però può rilevare facilmente la presenza di sangue nel cervello (emorragia): una controindicazione importante alla terapia basata su anticoagulanti.

Naturalmente, vi sono altre ischemie che, coinvolgendo altre parti del cervello, danno sintomi molto diversi (visivi, confusione mentale, disturbi del tono, vertigini, perdita dell'equilibrio e molti altri).

Nel sospetto di un'ischemia, consultare un Neurologo il più presto possibile.

Consiglierei l'uso di un apparecchio ad elevato campo magnetico (almeno 1.5 T) e l'utilizzo di sequenze dedicate. 

Cordiali saluti 
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Paolo Galluzzi
Dr. Paolo Galluzzi
Siena - Non disponibile
Risposte simili
Idrocefalo nel bambino: che cosa significa?
L'idrocefalo è determinato da un accumulo patologico di liquido cefalorachidiano o liquor nelle cavità cerebrali denominate ventricoli. Ciascun individuo produce normalmente tale liquido all’interno dei...
Sclerosi multipla: cos'è la CCSVI?
La CCSVI di cui mi parli è l’acronimo di Insufficienza Venosa Cronica Cerebro-Spinale.La CCSVI è una patologia vascolare caratterizzata da stenosi venose di varia...
Diagnosi di sclerosi multipla: come si esegue?
In genere, se i disturbi neurologici sono di una certa importanza, si va dal medico curante o in alcuni casi, se l’esordio è stato acuto,...
Altre risposte di questo specialista
Risonanza magnetica alla testa: come si legge?
Chiaramente, sarebbe utile vedere le immagini, ma alla tua età non è così consueto; è stato completato l'esame con mezzo di contrasto? È stata...
Formicolio agli arti: cosa può essere?
Gentile signora, credo che tu abbia bisogno di una buona visita neurologica per un miglior inquadramento e solo dopo, eventualmente, di una Risonanza Magnetica di...
Dolori braccio, polso e dita: cosa può essere?
Buongiorno, purtroppo talvolta gli esiti degli interventi chirurgici possono essere più invalidanti dei reperti pre-intervento. Hai mai fatto RM con...
Infiammazione dello sciatico: si risolve senza intervento chirurgico?
Buongiorno,per dare un giudizio occorre visionare o ripetere accertamenti di neuroimaging (TC o meglio RM) e la valutazione fatta insieme al neurochirurgo o all'ortopedico che...
Mal di testa nella parte alta del capo: quali sono le cause?
Gentile signora, mi pare improbabile che la tua cefalea sia correlabile con l'epidurale di 2 mesi fa. Talvolta, la cefalea all'apice della testa...
Vedi tutte
Altre risposte di questo specialista
Risonanza magnetica alla testa: come si legge?
Chiaramente, sarebbe utile vedere le immagini, ma alla tua età non è così consueto; è stato completato l'esame con mezzo di contrasto? È stata...
Formicolio agli arti: cosa può essere?
Gentile signora, credo che tu abbia bisogno di una buona visita neurologica per un miglior inquadramento e solo dopo, eventualmente, di una Risonanza Magnetica di...
Dolori braccio, polso e dita: cosa può essere?
Buongiorno, purtroppo talvolta gli esiti degli interventi chirurgici possono essere più invalidanti dei reperti pre-intervento. Hai mai fatto RM con...
Infiammazione dello sciatico: si risolve senza intervento chirurgico?
Buongiorno,per dare un giudizio occorre visionare o ripetere accertamenti di neuroimaging (TC o meglio RM) e la valutazione fatta insieme al neurochirurgo o all'ortopedico che...
Mal di testa nella parte alta del capo: quali sono le cause?
Gentile signora, mi pare improbabile che la tua cefalea sia correlabile con l'epidurale di 2 mesi fa. Talvolta, la cefalea all'apice della testa...
Vedi tutte