Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Cefalea Con Aurea

Cefalea con aura visiva

Cefalea con aura visiva
Curatore scientifico
Dr. Giovanni Mazzotta
Specialità del contenuto
Neurologia

Che cos'è la cefalea con aura visiva?

La cefalea con aura visiva è un mal di testa che viene preceduto da un disturbi della vista che colpisce un solo occhio.

Quali sono i disturbi della vista provocati da cefalea con aura visiva?

I disturbi alla vista causati dalla cefalea con aura sono:

  • punti ciechi
  • cecità nella metà del campo visivo in uno o entrambi gli occhi
  • vedere luci lampeggianti
  • allucinazioni

Quali sono le cause delle emicranie con aura?

Gli scienziati non sono sicuri di quale sia effettivamente la causa delle emicranie, ma probabilmente giocano un ruolo importante alcune sostanze chimiche presenti nel cervello. 

Secondo questa teoria, un’ondata di attività neuronale si diffonde dal cervello e va a eccitare il nervo trigemino. Questa eccitazione causa il rilascio di molti neurotrasmettitori diversi, i quali provocano un cambiamento nelle dimensioni dei vasi sanguigni rilasciando più neurotrasmettitori e, infine, causando il processo infiammatorio ed il dolore. 

L’aura, un fenomeno che si verifica nel 20% circa delle persone che soffrono di emicrania, è probabilmente dovuta all’onda elettrica che si propaga nel cervello all’interno delle aree sensoriali. 

L’emicrania spesso è ereditaria. Molto spesso si manifesta durante l’infanzia e peggiora durante l’adolescenza. Nonostante sia più frequente nei ragazzi, rispetto che alle ragazze, una volta raggiunta l’età adulta si verifica più frequentemente nelle donne che negli uomini. Con il tempo l’emicrania verrà sempre meno spesso e diventerà rara una volta passati i 50 anni. 

Quali sono i sintomi della cefalea con aura visiva?

Circa un terzo delle persone comincia ad avvertire già da un’ora o da alcuni giorni prima, dei sintomi specifici che avvertono dell’emicrania imminente. Questa fase è detta prodromica o pre-mal di testa. Potresti avvertire:

  • Voglie di alcuni cibi
  • Iperattività o nervosismo
  • Stanchezza, sbadigli più frequenti
  • Rigidità, specialmente nel collo
  • Minzione più frequente
  • Costipazione o diarrea

L’aura spesso comincia un’ora circa prima del mal di testa. L’aura non comporta solamente una visione distorta, ma può colpire tutti i sensi. 

  • Punti ciechi (scotoma)
  • Calo della vista in parte di uno o di entrambi gli occhi
  • Vedere delle forme a zigzag (spettri di fortificazione)
  • Vedere delle luci simili a lampi (scintille)
  • Vedere, udire o odorare cose non reali (allucinazioni)
  • Formicolio o intorpidimento (parestesia)
  • Problemi a trovare le parole o a parlare (afasia)

L’aura solitamente dura meno di un’ora. Alcuni sintomi possono continuare anche nella fase del mal di testa.
Il dolore dell’emicrania è continuo e pulsante. Solitamente colpisce la parte frontale o laterale della testa, intorno agli occhi. Di solito negli adulti è più probabile che colpisca solo una parte del cranio. Il mal di testa può durare da un’ora a 3 giorni. 
Oltre al dolore, altri sintomi includono:

Come viene diagnosticata la cefalea con aura visiva?

Il medico ti visiterà e controllerà i muscoli, i riflessi, la capacità di parlare e i sensi per esaminare i nervi del cranio. Inoltre chiederà della tua anamnesi. 

  • Alcuni membri della famiglia hanno l’emicrania o altri tipi di mal di testa?
  • Quali medicine assumi (comprese pillole anticoncezionali o medicinali per la pressione?)
  • I tuoi mal di testa cominciano dopo del lavoro intenso, dopo aver tossito o starnutito?

Esami del sangue ed esami come raggi X, TAC o risonanza magnetica possono aiutare ad escludere altre cause di mal di testa, come infezioni o emorragie

Come si cura l’emicrania con aura?

Antidolorifici come l’aspirina, l’acetaminofene o i FANS come l’ibuprofene o il naprossene possono aiutare. Il medico potrà prescrivere delle dosi maggiori di FANS. 

Le medicine con prescrizione come il rizatriptan o il sumatriptan possono diminuire il dolore associato ed i sintomi. 
Altri tipi di medicinali ancora possono ridurre i sintomi come la nausea ed il vomito. 

Una tecnica chiamata stimolazione magnetica transcraniale (TMS), utilizza una pulsazione di energia magnetica per stimolare una parte del cervello, a volte fermando o migliorando la sintomatologia. È necessaria una prescrizione medica per poter accedere a questo strumento, il quale va piazzato nella parte posteriore della testa quando si avverte che l’aura sta incominciando. 
Prevenzione. Alcuni medicinali pensati per altri tipi di disturbi possono prevenire l’emicrania.

  • Medicine per il cuore e per la pressione chiamate β-bloccanti, come l’atenololo, il propranololo e il timololo. 
  • Antidepressivi come l’amitriptilina e la nortriptilina
  • Anticonvulsivanti come il topiramato o l’acido valproico 

Il tuo medico potrà prescriverti uno strumento fatto a forma di benda che rilascia degli impulsi elettrici sulla pelle. Quando è acceso sentirai un formicolio o una sensazione massaggiante sulla fronte. Questo strumento stimola i nervi associati alle emicranie, e può essere utilizzato quotidianamente per prevenirle.

  • Evita i tuoi inneschi come:
  • Cibi
  • Medicine
  • Stress
  • Stanchezza, essere malati o avere fame
  • Cambiamenti ormonali
  • Luci intermittenti
  • Cambiamenti di pressione o altitudine

Un diario dei tuoi mal di testa può aiutare te ed il tuo medico a capire cosa scatena l’emicrania. Annota la data e la durata dell’emicrania, insieme a qualunque cibo tu abbia mangiato, cosa stessi facendo ed ogni medicina che avresti preso prima del mal di testa. Potrebbero essere necessarie alcune settimane prima di notare un pattern ripetitivo. 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Cefalea
La cefalea è una tipologia di mal di testa e può essere di due generi, primaria e secondaria. 
Disartria
La disartria è un disordine della parola. Deriva da una alterazione dei movimenti dei muscoli che permettono di parlare correttamente, tr...
Insonnia
L'insonnia è la percezione di un sonno insufficiente o di scarsa qualità.