Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Fimosi E Parafimosi

Fimosi e parafimosi

Fimosi e parafimosi
Curatore scientifico
Dr. Andrea Militello
Specialità del contenuto
Andrologia

Che cos'è la fimosi?

Per fimosi si intende l’incapacità di ritrarre lo strato di pelle (prepuzio) che ricopre la sommità del pene (glande). Si ha quindi un restringimento del prepuzio che forma un anello attorno al glande, rendendo impossibile riuscire a scoprire il glande.

I medici distinguono solitamente due tipologie di fimosi: fisiologica e patologica.

Nella fimosi fisiologica i bambini presentano solitamente un prepuzio piuttosto ristretto, che tende tuttavia ad allargarsi naturalmente col tempo. Questa condizione risulta essere comune nei bambini non circoncisi e si risolve intorno ai 5-7 anni di età.

La fimosi patologica si verifica in conseguenza di processi cicatriziali, infiammazioni o infezioni. La forzata retrazione del prepuzio può portare a sanguinamento, ferite e soprattutto a traumi psicologici per il bambino.

Fimosi e parafimosi

La parafimosi è un'altra anomalia causata dalla ristrettezza dell'anello prepuziale. Nella parafimosi, il glande è libero, ma l'anello prepuziale lo circonda alla base, stringendolo fortemente ostacola lo scorrimento. La circoncisone è la terapia chirurgica indicata per la cura della parafimosi.

Chi è colpito da fimosi?

La fimosi è un'anomalia congenita che colpisce soprattutto i bambini. Per evitare infiammazioni e problemi più gravi in molti casi si ricorre alla circoncisione. Alcuni soggetti anziani o diabetici possono essere colpiti da fimosi.

Cos’è la fimosi serrata?

Si tratta della forma di fimosi più severa dal momento che rende quasi impossibile riuscire a scoprire il glande, anche quando il pene è flaccido. In conseguenza a tale condizione, risulta particolarmente difficile riuscire ad urinare: il flusso dell’urina tende infatti a essere molto più lento.

In questi casi, è possibile osservare una piccola protuberanza all’estremità del glande simile ad una proboscide. La fimosi serrata può inoltre portare ad un progressivo restringimento del meato uretrale con conseguenti infezioni delle vie urinarie, che possono anche determinare un’infiammazione alla prostata, nota come prostatite.

Cos’è la fimosi non serrata?

Nel caso di fimosi non serrata il prepuzio tende a scorrere con difficoltà verso la base del pene e pertanto il glande risulta solo parzialmente scoperto. E’ però possibile scoprire il glande quando il pene è flaccido. Sebbene si tratti di una condizione meno grave rispetto alla fimosi serrata, può comunque dar luogo a problemi durante i rapporti sessuali.

Può infatti accadere di percepire una sensazione dolorosa in seguito al rapporto e anche sanguinamento. Una complicanza associata alla fimosi non serrata è la parafimosi, ossia l’impossibilità di riportare nuovamente in sede il prepuzio dopo averlo retratto.

La parafimosi può portare a una strozzatura del glande che blocca il normale deflusso delle urine e dello sperma e questo può dar luogo ad una condizione nota come idrocele, data proprio dall’accumulo di liquido nella sacca scrotale.

Quali sono i sintomi della fimosi?

L’impossibilità nel ritrarre il prepuzio possono portare a difficoltà durante la pulizia del pene e questo può causare la balanite. Altri sintomi includono:

  • difficoltà ad urinare;
  • dolore durante la minzione;
  • dolore durante l’eiaculazione;
  • eiaculazione precoce;
  • parafimosi;
  • infezioni urinarie.

Come si diagnostica la fimosi?

In genere la diagnosi di fimosi è emessa dopo un attento esame fisico del pene e del prepuzio. Delle volte la difficoltà nel ritrarre il prepuzio è causata dal frenulo corto (sottile lembo di pelle che connette il glande al prepuzio) e può quindi non trattarsi di fimosi.

Il medico può inoltre decidere di procedere con esami più specifici come l’uroflussometria, utile a valutare il flusso dell’urine e lo spermiogramma che invece fornisce indicazioni circa lo stato di salute degli spermatozoi per escludere eventuali problemi di infertilità. Delle volte, il medico può consigliare di effettuare un tampone uretrale per valutare la presenza di possibili infezioni alle vie urinarie.

Come si cura la fimosi?

La circoncisone nei bambini, ma anche negli adulti, è indicata come terapia per la cura della fimosi. La circoncisione prevede l'asportazione del prepuzio. Dopo l'intervento il glande rimane sempre scoperto, non essendoci più la cute del prepuzio a rivestirlo.

In alcuni casi si può tentare di non ricorrere all'intervento e nei bambini, se la fimosi è evidente, può essere opportuno tentare di liberare il glande con manovre manuali, consigliate dal pediatra.

In cosa consiste l’operazione per la fimosi?

Quando si è dinanzi a forme di fimosi più gravi in cui gli altri trattamenti risultano inefficaci, la circoncisione rappresenta l’unica soluzione per risolvere il problema.

Questo intervento consiste nella rimozione della porzione del prepuzio che ricopre il glande. Si tratta di un’operazione piuttosto semplice solitamente eseguita in anestesia locale e che non necessita di un ricovero prolungato in ospedale.

La fimosi è sicuramente una condizione che può creare imbarazzo, ma è necessario parlarne e rivolgersi ad un medico se si ha difficoltà a scoprire il glande. Se non trattata la fimosi può avere conseguenze anche gravi come la disfunzione erettile e l’impotenza.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ipotrofia testicolare
L'ipotrofia testicolare è una condizione in cui i testicoli sono più piccoli del normale
Scroto acuto
Lo scroto acuto corrisponde ad alcune condizioni patologiche aventi una forte sintomatologia dolorosa a carico dello scroto e delle parti...
Infertilità Maschile
l'infertlità è la condizione di difficoltà nel concepimento di un figlio. Le cause sono differenti così come i rimedi e le cure.