Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Parodontopatia

Parodontopatia

Parodontopatia
Curatore scientifico
Dr. Davide Andrea Macario
Specialità del contenuto
Odontoiatria e stomatologia

Cos’è la parodontopatia?

Gengive gonfie e sanguinanti sono i segni precoci che indicano che sono infettate da batteri. Se non vengono presi dei provvedimento, l'infezione potrebbe diffondersi, distruggendo le strutture che supportano i denti alla mascella. Alla fine, i denti possono diventare così deboli che devono venire estratti.

Le malattie periodontali sono infezioni delle strutture intorno ai denti. Queste includono le gengive, il cemento che copre la radice, il legamento parodontale e l'osso alveolare. Nella prima fase della malattia parodontale, la gengivite, l'infezione colpisce solo le gengive. In forme più gravi della malattia, tutti i tessuti di supporto sono coinvolti.

Da molti anni, gli scienziati stanno cercando di capire cosa causi la parodontopatia. Adesso è certo che i batteri nella placca dentale sono i colpevoli. I ricercatori stanno, inoltre, indagando su come un'infezione alle gengive possa influenzare la salute in generale.

I ricercatori stanno studiando possibili connessioni tra la malattia delle gengive e:

  • Aterosclerosi e malattie cardiache: la parodontopatia può aumentare il rischio di presenza di arterie intasate e malattie cardiache. Si ritiene inoltre che peggiori le malattie cardiache già esistenti.
  • Ictus: può aumentare il rischio di ictus causato da arterie bloccate.
  • Nascite premature: una donna che ha una malattia parodontale durante la gravidanza potrebbe avere più probabilità di partorire il bambino prima del termine.
  • Diabete: i pazienti diabetici con malattia parodontale possono avere maggiori problemi a controllare il loro livello di zucchero nel sangue rispetto ai pazienti diabetici con gengive sane.
  • Malattie respiratorie: i batteri coinvolti nelle malattie delle gengive possono causare infezioni polmonari o peggiorare le condizioni ai polmoni già esistenti. 

Quali sono le cause delle malattie periodontali?

La parodontopatia è causata dai batteri presenti nella placca dentale. La placca è la sostanza appiccicosa che si forma sui denti subito dopo aver usato lo spazzolino. Nel tentativo di sbarazzarsi dei batteri, le cellule del sistema immunitario rilasciano sostanze che infiammano e danneggiano le gengive, il legamento parodontale o l'osso alveolare.

Questo porta a gonfiori, sanguinamento delle gengive, segni di gengivite (la prima fase della malattia parodontale). Anche i danni causati dalla malattia parodontale possono danneggiare i denti. Questo è un segno di grave periodontite (la fase avanzata della malattia).

Si può prevenire la parodontopatia, praticando una buona igiene orale e visitando regolarmente il dentista. La maggior parte delle persone dovrebbe vedere il dentista una volta ogni sei mesi, ma se ci sono già problemi alla gengiva, potrebbe essere necessario andarci più spesso.

La spazzolatura quotidiana e il filo interdentale, se eseguiti correttamente, possono aiutare a rimuovere la maggior parte della placca dai denti. Le pulizie professionali da parte del dentista o dell'igienista odontoiatrico manterranno la placca sotto controllo in luoghi più difficili da raggiungere da uno spazzolino da denti o dal filo interdentale.

Se l'igiene orale viene trascurata o si saltano le visite dentistiche, la placca si accumula sui denti. Alla fine, si estenderà sotto la linea della gengiva. I batteri sono protetti perché lo spazzolino da denti non può raggiungerli. Se la placca non viene rimossa, i batteri continueranno a moltiplicarsi e l’infiammazione potrà peggiorare.

L'accumulo di placca al di sotto della gengiva provoca l'infiammazione della stessa. Mentre si gonfia, si allontana dal dente. Questo processo forma uno spazio, o "tasca", tra il dente e la gengiva. I batteri possono crescere rapidamente nelle tasche. Ciò incoraggia ulteriormente l’accumulo di placca.

Se non trattata, la parodontopatia può distruggere il legamento parodontale e l'osso alveolare, le strutture che supportano i denti.

Un altro motivo per rimuovere immediatamente la placca è che nel tempo si indurisce o si calcifica e si trasforma in tartaro

Che rischi si corrono?

I batteri della placca sono la causa principale della parodontopatia, ma possono contribuire anche molti altri fattori. Ecco elencati i principali:

  • Geni: alcune persone hanno più probabilità di soffrire di malattie periodontali a causa dei loro geni. Anche le persone altamente inclini alla parodontopatia possono prevenire o controllare la malattia con una buona cura orale.
  • Fumo e uso di tabacco: il fumo aumenta il rischio di parodontopatia. Se già si soffre di una malattia parodontale, il fumo la renderà più grave. I fumatori tendono a raccogliere più tartaro sui loro denti. Spesso sviluppano tasche parodontali più profonde. Inoltre, hanno più probabilità di riassorbimento osseo poiché la malattia peggiora. A differenza di molti altri fattori che influenzano la salute delle gengive, la decisione di fumare o meno è sotto il proprio controllo. Smettere di fumare può svolgere un ruolo importante nel tenere la parodontopatia sotto controllo.
  • Denti disallineati: qualsiasi cosa renda più difficile la spazzolatura o il passaggio del filo interdentale è probabile che aumenterà la formazione di placca e tartaro. Più la placca e il tartaro si accumulano, maggiore è la possibilità di sviluppare malattie gengivali. Dentisti e periodontisti possono mostrare i modi migliori per pulire i denti.
  • Digrignare i denti: questa abitudine non causerà la parodontopatia. Tuttavia, può provocare malattie più gravi se le gengive sono già infiammate. Esercitando una forza eccessiva sui denti, la pressione accelera la rottura del legamento e dell'osso parodontale. In molti casi, le persone possono imparare a bloccare questo vizio semplicemente accorgendosi quando sta accadendo e poi rilassandosi. Se questi sforzi non funzionano, il dentista o il parodontista può creare un dispositivo di guardia personalizzato per ridurre la pressione di digrignamento sui denti, il byte.
  • Stress: lo stress può rendere la parodontopatia peggiore e più difficile da curare. Riduce il sistema immunitario del corpo. Questo rende più arduo per il corpo combattere l'infezione, compresa la parodontopatia.
  • Ormoni altalenanti: ogni volta che i livelli ormonali aumentano o diminuiscono nel corpo, possono verificarsi cambiamenti anche nella bocca. Pubertà e gravidanza possono aumentare temporaneamente il rischio e la gravità della malattia delle gengive e può succedere anche in menopausa.
  • Medicinali: diversi tipi di medicinali possono causare una bocca secca o xerostomia. Esempi di questi farmaci includono quelli per la depressione e l'alta pressione sanguigna. Se non si produce abbastanza saliva, la placca è più probabile che si formi. Ciò può portare ad un decadimento del dente (cavità). Altri medicinali possono causare l'ingrossamento delle gengive.
  • Nutrizione povera: l'alimentazione è importante per una buona salute globale, incluso un sistema immunitario funzionante e gengive sane. La carenza grave di vitamina C (scorbuto) può causare gengive sanguinanti.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Tartaro
Il tartaro può causare la formazione di carie e danneggiare gravemente le gengive. 
Carie
In odontoiatria, la carie dentale è la patologia più comune e interessa tutte le età. Insieme alla piorrea, è la principale causa di perd...