Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Pere: un vero alleato contro la stitichezza (e non solo)

Pere: un vero alleato contro la stitichezza (e non solo)

Ultimo aggiornamento – 26 maggio, 2021

Pere e benefici
Indice

Le pere sono un frutto molto prezioso largamente diffuso in tutto il mondo, adorato da grandi e piccini per il loro sapore dolce e zuccherino. I benefici delle pere sono davvero numerosi: non solo migliorano la digestione e contribuiscono a ridurre l’appetito, ma riducono anche la pressione sanguigna e favoriscono la salute del cuore. 

Le pere, inoltre, sono considerate un ottimo alleato per la salute dell’organismo contro la stipsi, perché hanno un apporto di fibre molto alto. Scopriamo in che modo le pere si inseriscono nei rimedi contro la stitichezza e come curare la stipsi modificando la propria dieta quotidiana.

Le pere: un rimedio naturale contro la stitichezza

Una singola porzione di pere al giorno fornisce ben il 18% della dose giornaliera raccomandata di fibre, una quantità che permette anche di migliorare il processo digestivo. La maggior parte delle fibre nelle pere è del genere polisaccaride non solubile, che agisce come un agente di carica nell’intestino, facilitando il transito delle feci.

Inoltre, questo genere di fibra:

La caratteristica granulosa delle pere permette, inoltre, di relegare gli agenti cancerogeni e i radicali liberi nel colon, proteggendo gli altri organi dai possibili effetti dannosi di queste sostanze.

Perché mangiare le pere

Sebbene il consumo di questo frutto sia ormai diffuso da millenni, la scienza moderna ha confermato gli effetti benefici delle pere, grazie all’alto contenuto di minerali, vitamine e composti organici. Alcuni di questi componenti attivi ed efficaci sono:

Come combattere la stitichezza

Innanzitutto, la stitichezza è caratterizzata da meno di tre evacuazioni di feci alla settimana. Inoltre, questo disturbo comporta sintomi particolarmente fastidiosi, quali:

La stipsi, quindi, è un problema estremamente diffuso e anche molto fastidioso. Ma come combattere la stitichezza? Innanzitutto, quando si ha a che fare con questa condizione è di fondamentale importanza capire cosa mangiare.

Uno scarso apporto di fibre nella dieta può essere il principale responsabile della stipsi e delle feci dure. Uno dei rimedi contro la stipsi può essere quello di aumentare in modo graduale l’apporto di fibre nella dieta.

Una buona alimentazione ricca di fibre comprende:

  • Cereali integrali e crusca
  • Verdure come cavoletti di Bruxelles, carote e asparagi
  • Frutta fresca, o essiccata, come pere albicocche e prugne
  • Legumi

Oltre a curare la propria alimentazione, altri rimedi naturali per combattere la stitichezza sono:

  • Bere molta acqua
  • Mangiare più fibre, specialmente solubili e non fermentate
  • Fare molto esercizio fisico
  • Bere caffè, meglio se decaffeinato, perché stimola i muscoli del sistema digestivo, aumentando la peristalsi intestinale
  • Prendere dei lassativi naturali
  • Mangiare alimenti probiotici
  • Evitare gli alimenti che possono causare la sindrome dell’intestino irritabile, come ad esempio i latticini e i prodotti caseari

Non solo stitichezza: altri effetti benefici delle pere

Oltre a essere considerate uno dei rimedi naturali contro la stitichezza più diffusi, le pere hanno numerosi effetti benefici, quali:

  • Favorire la perdita di peso, avendo un contenuto di zuccheri molto basso rispetto ad altri frutti e lasciando un senso di pienezza, grazie alle fibre.
  • Azione antiossidante, grazie a vitamina C, vitamina A e flavonoidi.
  • Prevenire la formazione dei tumori, in particolare a colon, retto, seno, prostata e polmoni.
  • Migliorare il sistema immunitario grazie al contenuto di vitamina C.
  • Migliorare la salute in generale e favorire la guarigione, per l’alto contenuto di potassio.
  • Abbassare la pressione e prevenire le malattie cardiovascolari.
  • Migliorare la circolazione, specie nei pazienti che soffrono di anemia o di carenze di minerali.
  • Prevenire i difetti alla nascita se mangiate in gravidanza, proprio perché sono ricche di acido folico.
  • Ridurre le infiammazioni per l’alto contenuto di minerali come magnesio, manganese, fosforo, calcio e rame.
  • Migliorare la salute di pelle e capelli grazie all’alto contenuto di vitamina A.

Non esistono interazioni o rischi per la salute connessi alle pere; tuttavia, questi frutti sono attualmente oggetto di numerosi studi. 

Dunque, riassumendo, possiamo affermare che le pere sono ricchissime di benefici e andrebbero praticamente consumate tutti i giorni, grazie anche all’alta disponibilità stagionale. 

Visti gli effetti benefici che questo frutto ha sull’organismo e appurato che sono anche un aiuto contro la stitichezza molto valido, vale davvero la pena avere questo frutto sempre in casa e consumarlo molto spesso!

Mostra commenti
Chi ha già avuto un ictus è più a rischio di un secondo: ecco 5 regole da seguire
Chi ha già avuto un ictus è più a rischio di un secondo: ecco 5 regole da seguire
La dieta corretta dopo i 50 anni
La dieta corretta dopo i 50 anni
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Gambe e piedi gonfi e pesanti: quando sono sintomi di linfedema?
Gambe e piedi gonfi e pesanti: quando sono sintomi di linfedema?
Adenoma tubulare: è un polipo oppure no?
Adenoma tubulare: è un polipo oppure no?
Chi ha più probabilità di sviluppare la sindrome del tunnel carpale?
Chi ha più probabilità di sviluppare la sindrome del tunnel carpale?
Insonnia e suicidio: qual è la relazione?
Insonnia e suicidio: qual è la relazione?