Edema polmonare nel cane: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 11 Giugno, 2024

Padrona col cane in braccio sulla spalla

L'edema polmonare nel cane è una condizione caratterizzata dall'accumulo anomalo ed eccessivo di liquido negli spazi interstiziali e negli alveoli dei polmoni.

Questo evento, che può manifestarsi in forma acuta o come conseguenza di malattie cardiache croniche, può compromettere la funzione respiratoria e mettere a rischio la vita dell'animale che non riesce ad scambiare ossigeno in modo normale.

Vediamo come riconoscerne i sintomi e rivolgersi a un veterinario di fiducia il prima possibile, per una diagnosi e trattamento.

Cos'è l'edema polmonare?

L'edema polmonare si verifica quando i piccoli sacchi d'aria all'interno dei polmoni, chiamati alveoli (cavità piene di aria), si riempiono di liquido anziché di aria

Normalmente, una piccola quantità di liquido è necessaria per la corretta funzione polmonare perché facilita lo scambio di gas durante la respirazione e la loro elasticità. Quando però il contenuto di liquido aumenta eccessivamente, la respirazione diventa difficoltosa.

Questa condizione può svilupparsi più o meno lentamente ma è comunque considerata un'emergenza veterinaria. 

Se trattato prontamente, infatti, il cane con edema polmonare in genere può contare su una prognosi favorevole. Anche se è corretto precisare che molto dipende dalla causa scatenante. 

undefined

L’edema polmonare nei cani può essere scatenato da cause diverse, ma che si possono classificare come cardiogene e non cardiogene. 

L'edema polmonare cardiogeno, che vediamo a breve nel dettaglio, si verifica quando il cane è affetto da una patologia cardiaca che provoca un accumulo di liquido nei polmoni. 


Potrebbe interessarti anche:


I problemi legati all'edema polmonare cardiogeno possono comprendere ispessimento delle pareti cardiache; valvola cardiaca non correttamente funzionante; cuore ingrossato.

L'edema polmonare non cardiogeno può dipendere da varie cause.

Cause dell'edema polmonare nel cane

L'edema polmonare nel cane può essere classificato come edema polmonare di tipo cardiogeno e non cardiogeno.

Edema polmonare acuto, cause cardiogene e cause non cardiogene

L'edema polmonare acuto nei cani si manifesta con sintomi che si sviluppano in modo rapido e spesso senza che vi sia alcun segnale premonitore. 

In questo caso è assolutamente necessario un intervento immediato, ovvero una diagnosi e un trattamento da parte del veterinario. Questa forma di edema può dipendere da diverse cause, tra cui traumi, shock, avvelenamento o insufficienza cardiaca acuta. 

L'edema polmonare non cardiogeno può svilupparsi per diverse cause non legate a problemi cardiaci, tra cui:

  • infezioni come la polmonite;
  • ipoproteinemia (poche proteine nel sangue del cane)
  • ostruzione delle vie aeree;
  • condizioni come l’ARDS (sindrome da distress respiratorio acuto);
  • bassi livelli di proteine nel sangue;
  • traumi cerebrali;
  • crisi epilettiche;
  • malattie secondarie come i tumori.

Edema polmonare cardiogeno

L'edema polmonare cardiogeno si verifica spesso come conseguenza di patologie cardiache avanzate che causano insufficienza cardiaca congestizia sinistra, tra cui l'insufficienza cardiaca acuta. 

Malattie come l'insufficienza cardiaca congestizia, la cardiomiopatia e le malattie valvolari cardiache, come la degenerazione mixomatosa della valvola mitrale, e le cardiomiopatie che possono portare a un malfunzionamento del cuore, sono tra le cause più comuni di edema polmonare nei cani.

Quando il cuore non riesce a pompare il sangue efficacemente, si verifica un aumento della pressione nel sistema circolatorio polmonare a monte, che può causare la fuoriuscita di liquido nei polmoni. 

In particolare, i cani più anziani e quelli di piccola taglia sono più soggetti a questi problemi di salute.,

Tra le condizioni cardiache più comuni che possono portare a edema polmonare:

  • malattia degenerativa della valvola mitrale: questa patologia colpisce soprattutto cani di piccola taglia come Cavalier King Charles Spaniel, Chihuahua, Cocker Spaniel, Schnauzer in miniatura, Pomerania, Bassotti e Pechinesi;
  • cardiomiopatia dilatativa: la causa più frequente di insufficienza cardiaca nei cani di grossa taglia come Boxer, Doberman Pinscher, Alani, Lupi Irlandesi, Terranova e San Bernardo;
  • dotto arterioso pervio: un difetto cardiaco congenito più comune nelle femmine di razze come Maltesi, Pomerania, Cocker Spaniel, Pastore Tedesco e Labrador Retriever. Si verifica quando un vaso sanguigno fetale non si chiude dopo la nascita come dovrebbe.

Sintomi dell'edema polmonare nel cane

I sintomi dell'edema polmonare nel cane possono variare in base alla causa scatenante, ma possono manifestarsi in queste forme:

  • difficoltà respiratoria (dispnea);
  • aumento della frequenza respiratoria;
  • respiro veloce, affannoso, a bocca aperta;
  • tosse (che può essere secca o umida, caratterizzata dalla presenza di espettorato o catarro a volte striato di sangue);
  • aumento dei movimenti addominali durante la respirazione;
  • debolezza;
  • collasso;
  • mucose (labbra, gengive, lingua) pallide o bluastre o cianotiche;
  • inappetenza;
  • irrequietezza a causa della difficoltà respiratoria.

Diagnosi di edema polmonare del cane

Per la diagnosi di liquido nei polmoni nei cani, il veterinario inizia da un'anamnesi accurata attraverso la quale scoprire se il cane può aver ingerito una sostanza tossica, se è stato ferito o se ha subito qualsiasi altra forma di trauma.

La diagnosi procede attraverso questi step:

  • esame fisico: il veterinario esegue un esame fisico completo per verificare che il cane non presenti anomalie. L'ascolto con lo stetoscopio dei suoni cardiaci e polmonari del cane è una parte fondamentale di questo esame. I rumori respiratori anomali, infatti, possono aiutare il veterinario a determinare come procedere;
  • analisi del sangue: le analisi del sangue, come l'emocromo completo e il profilo biochimico, forniscono informazioni sullo stato di salute generale del cane e possono aiutare a determinare se è presente un'infezione;
  • radiografie del torace: le radiografie del torace sono utili per diagnosticare l'edema polmonare. Queste immagini, di solito le più diagnostiche per questo problema, possono mostrare la quantità di liquido nei polmoni del cane, un corpo estraneo che può causare un'ostruzione delle vie aeree o l'ingrossamento del cuore se il cane ha un edema polmonare cardiogeno;
  • elettrocardiogramma (ECG) per valutare l'attività elettrica del cuore del cane;
  • ecografia cardiaca: nel caso in cui si sospetta un edema polmonare cardiogeno.

Cure per edema polmonare nei cani

Il trattamento dell'edema polmonare nel cane dipende dalla condizione cardiogena o non cardiogena. 

Se il cane ha del liquido nei polmoni causato da una malattia cardiaca, il veterinario potrebbe prescrivere:

  • diuretici per aiutare a rimuovere il liquido in eccesso;
  • ossigenoterapia per migliorare la funzione respiratoria;
  • farmaci inotropi positivi per potenziare la contrattilità cardiaca;
  • ventilazione meccanica nei casi più gravi.

A causa della natura cronica della malattia cardiaca, l'edema polmonare può essere un problema da dover tenere sotto stretto controllo con l'assunzione di farmaci come trattamento a lungo termine.

undefined

Il trattamento dell'edema polmonare non correlato a una patologia cardiaca dipende dalla causa sottostante e può basarsi su queste cure:

  • antibiotici in caso di polmonite batterica;
  • intervento chirurgico per rimuovere ostruzioni delle vie aeree;
  • farmaci antinfiammatori;
  • ossigenoterapia.

Nel caso in cui fosse stata individuata un'ostruzione, il veterinario cercherà di rimuoverla mentre il cane è sedato, anche se in molti casi è necessario un intervento chirurgico.

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Luca Buosi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

578 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Buosi
Contenuti correlati
Un cane coccolato dal suo padrone
Occhio gonfio nel cane: ecco da cosa può dipendere

Occhio gonfio: gli occhi gonfi nel cane possono dipendere da   varie cause: allergie, lesioni, corpi estranei, morsi di insetti o da condizioni di salute.

Cane sdraiato sul divano che sembra triste
La pancreatite nel cane: sintomi, diagnosi e cure

Pancreatite nel cane acuta e cronica: ecco i sintomi da osservare, la diagnosi e i trattamenti per gestire questo patologia nei cani.