Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Cos E L Encefalite

Che cos'è l'encefalite e come viene trattata?

Che cos'è e come viene trattata l'encefalite? Un mio familiare ne è affetto, quali sono i tempi per la ripresa?

L'encefalite è l'infiammazione delle cellule del cervello causata da un'infezione virale. In taluni casi, il virus giunge nel sistema nervoso da qualche infezione, come gli orecchioni, il morbillo o la mononucleosi infettiva. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, l'encefalite è l'unico risultalo dell'infezione.
L'encefalite varia notevolmente di gravità: nei casi lievi, i sintomi sono quelli di qualsiasi infezione virale, quindi febbre, cefalea e perdita di energia e di appetito.
In casi più gravi, la funzione cerebrale è colpita in maniera più evidente, con irritabilità, irrequietezza, sonnolenza e talvolta fotofobia.
Nei casi ancora più gravi, la sonnolenza diviene più profonda fino al coma e può esservi perdita di forza muscolare alle braccia e alle gambe, visione sdoppiata e difficoltà di parola e di udito.
Dal momento che i virus tendono a non rispondere alla terapia antibiotica, il trattamento di base consiste in misure per alleviare i sintomi e per permettere al sistema di difesa naturale dell'organismo di vincere l'infezione. Talvolta, farmaci steroidei possono aiutare a eliminare l’infiammazione.
Se il paziente è in stato di incoscienza, viene alimentato mediante un sondino gastrico e la respirazione può dover essere assistita meccanicamente da respiratore.
Posso dirti che la ripresa dopo un attacco grave è in genere lenta e si può aver bisogno dell'aiuto di una riabilitazione fisioterapica. Non è escluso che si debba dipendere dall'aiuto dei medici e dei familiari fino a un anno dopo aver subito un grave attacco di encefalite.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Milano - Via De Amicis, 30
Altre risposte di questo specialista
Alterazioni artrosiche a livello della sinfisi pubica: cosa vuol dire?
Posso dirti che con alterazioni artrosiche si intendono gli iniziali segni di usura di un osso. La sinfisi pubica è...
Morfina per dolori cervicali e lombosacrali: è corretto?
La morfina è un farmaco oppioide esogeno di estrazione vegetale, ricavato dal Papaver somniferum. Viene somministrata per trattare il dolore cronico-oncologico, post operatorio e...
Rottura dei tendini della caviglia: è possibile una ripresa completa?
Le lesioni di III grado, ovvero la rottura completa del legamento, prevedono la terapia chirurgica seguita da periodo di immobilizzazione. Tanto l'entità...
Iperidrosi: che cos'è e come si può curare?
La secrezione del sudore è regolata da stimoli nervosi provenienti da una parte del sistema nervoso vegetativo (sistema nervoso simpatico). Nei casi in cui si...
Fibroscopia laringea: di che cosa si tratta?
Posso dirti che si tratta di una procedura indolore che permette al medico di ispezionare la laringe e le corde vocali. Per...
Vedi tutte
Risposte simili
Sesta malattia: quando si contagia?
Buongioro. E' molto difficile dare una risposta precisa. In linea teorica, potrebbe esserci la possibilità di contagio ma, in pratica, tale evenienza potrebbe non verificarsi...
Figlio di cugini di primo grado: ci sono maggiori rischi?
Non conosco la vostra storia familiare, ma personalmente non ravvedo necessità di indagini prevaccinali né rischi particolari derivanti dalla vostra situazione, a meno che ci...
Vaccini: possono malformare il feto?
Per quanto, come per la maggior parte delle medicine, sia sconsigliata l'assunzione nei primi 3 mesi di gravidanza, anche le vaccinazioni non sono consigliate, anche...