Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ectasia Ateromasia Calcifica Aortica

Cosa fare in caso di ectasia e ateromasia?

Ho uno stent medicato di 2,7 per un infarto che ho avuto nel 2008. Adesso, a distanza di 8 anni, mi è stata diagnosticata un'ectasia ed un'ateromasia calcifica dell'arco aortico. Ho 67 anni. Cosa mi consigliate di fare?

Buongiorno,
niente di chirurgico. Intraprendi una prevenzione dell'aterosclerosi, mangiando sano, muovendoti con regolarità, prendendo, se utile, le medicine per controllare la pressione arteriosa, il colesterolo LDL (detto cattivo), la glicemia e l'aggregazione piastrinica (la Cardioaspirina).

Ogni 1-2 anni, sarà opportuno fare una visita cardiologica e angiologica per controllare la tua situazione vascolare e verificare che la tua prevenzione sia efficace.

L'ectasia consiste in una dilatazione del vaso, cioè un aumento dei diametri rispetto a quelli fisiologici, fino eventualmente alla formazione di un vero e proprio aneurisma; l'ispessimento parietale può essere legato alla presenza di rilevanti quote di calcio nello spessore del vaso, con conseguente maggior radio-opacità e rigidità.

Una TAC può definire correttamente i diametri del vaso, il vero spessore parietale, le eventuali alterazioni strutturali della parete stessa, la presenza di trombi nel lume del vaso; in tal caso, può definire, anche se non con precisione assoluta, la consistenza del trombo e la suscettibilità a rilasciare frammenti, cioè emboli.

Informazioni utili per un'eventuale valutazione da parte di un chirurgo vascolare. L'unico elemento sicuro è l'opportunità di controlli seriati periodici (6 mesi, massimo un anno) mediante ecocardiogrammi ed, eventualmente, angiorisonanza o angio TAC.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Leon Bertrand
Dr. Leon Bertrand
Modena - Via dei Gallucci 13
Altre risposte di questo specialista
Tachicardia: è necessaria l'assunzione di Congescor?
Il Congescor è un bloccante adrenergico di tipo beta, il bisoprololo, che viene prescritto da molti anni e da molti medici perché protegge...
Ecocolordoppler tsa: come si legge?
Il referto può essere considerato come quello di una situazione piuttosto buona, anche se mancano alcuni dati:qual era l'indicazione ad eseguire l'esame?qual è lo spessore...
Ectasia aortica: che terapia seguire?
La dilatazione dell'aorta è una situazione frequente e generalmente senza sintomi, fintanto che non raggiunge dei valori molto alti, oltre 50-55 mm di calibro. A...
Extrasistoli dopo uno sforzo: sono normali a 20 anni?
Cara amica,se soffri d'ansia e hai sintomi fobici, non hai certo bisogno di un cardiologo. È un po' come se avessi una casa ben...
Battito cardiaco basso al mattino: è normale?
Grazie di darci tutte queste informazioni e di porre la domanda. Per dare una risposta utile, ci mancano tuttavia alcuni dati importanti: perchè hai incominciato...
Vedi tutte
Risposte simili
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...
Intervento di bypass aortocoronarico: in cosa consiste?
L'intervento di bypass aortocoronarico ha lo scopo di liberare le occlusioni e i restringimenti delle arterie coronariche ovvero di quei vasi che portano...
I bypass possono chiudersi?
Si, è possibile che i bypass possano chiudersi per problemi tecnici durante l'intervento oppure per il progredire della malattia ateromasica. ...