Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Infarto Terapie Sintomi

Quali sono i sintomi di un infarto in una persona sana?

Salve, sono una ragazza di 30 anni. Non bevo alcolici e non fumo. Da 6 giorni, per la prima volta, avverto un dolore al braccio sinistro con formicolio e a volte si irradia fino alla spalla sinistra. Il dolore non è fisso, ma ha una durata di 20-25 minuti e poi si ripresenta dopo diverse ore. Qualche mese fa, a causa di una forte tachicardia, ho effettuato una visita cardiologica con ecg ed è risultato tutto nella norma. Mi domando se questi miei nuovi sintomi che accuso da qualche giorno possano essere correlati ad un infarto.

Buongiorno,
fossero stati sintomi da infarto (e non hanno le caratteristiche precipue) non saremmo qui a parlarne. Il dolore toracico (angor) tipico delle coronaropatie tende ad esser più "cupo", tetro e fastidioso, a mo' di peso (gravativo) e/o a morsa.

Qui credo si sia di fronte a dolori atipici, magari esacerbati anche da stress esterni che nelle giovani ragazze, specie se magre, possono essere correlati ad un quadro per nulla patologico, ma parafisiologico denominato prolasso valvolare mitralico.

Tale evenienza a volte sfocia anche in periodi caratterizzati da tachicardia e/o disturbi da attacchi di panico, ma le coronarie sono integre e sane.

I sintomi classici dell'infarto cardiaco sono solitamente un dolore acuto, opprimente, che non si attenua con il riposo e che non si modifica con il respiro o la pressione. Dolore localizzato centralmente nella parte inferiore del torace o nella parte superiore dell’addome.

Il dolore si irradia spesso al collo e/o alle spalle e/o alle braccia, specialmente braccio e spalla sinistra, e qualche volta alla schiena. Altri sintomi che possono associarsi sono cute pallida, sudorazione, diminuzione della pressione arteriosa, polso debole rapido o lento e, qualche volta, nausea e vomito.

In certi casi, l’infarto è silente ovvero non provoca dolore, ma solo pallore, sudorazione, senso di malessere fino alla sensazione di morte imminente. In presenza di questi sintomi, è necessario chiamare il 118 e farsi portare al pronto soccorso per escludere l'infarto o essere soccorsi per tempo.

Talvolta, possono esserci segni e sintomi premonitori nelle ore o nei giorni precedenti, quali episodi ricorrenti di dolore toracico, angina, dovuti e aggravati dallo sforzo fisico e attenuati dal riposo.

Il 15% degli attacchi di cuore non dà dolore, solo irrequietezza e una sensazione di panico e forte ansia: questo tipo di attacco viene chiamato attacco coronarico silente. In presenza di questi sintomi e di dolore al petto è bene rivolgersi al più presto a un pronto soccorso vicino per escludere l'attacco cardiaco oppure essere soccorsi per tempo.

In genere, la pressione cala progressivamente sino a raggiungere il minimo nel corso della prima settimana, a volte, la brusca ipotensione può portare allo shock. Spesso, a questo quadro clinico, si accompagna la febbre nelle prime 24 ore. Nei casi più gravi, la morte è improvvisa e si verifica entro breve tempo dall'insorgenza dei sintomi.

In ogni caso, se ti tranquillizza, ripeti una visita cardiologica.

Cordiali saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Luigi Gianturco
Dr. Luigi Gianturco
Pavia - Corso Pavia, Vigevano, PV, Italia
Altre risposte di questo specialista
Bev rare e isolate: cosa significa?
BEV sono ventricolari e non sopra, ma magari hai confuso con BESV. In ogni caso, sia gli uni che gli altri, come già ti hanno...
Battiti cardiaci bassi: quale potrebbe essere la ragione?
Il fatto che tu non abbia sintomi già indica che sia un qualcosa di "tollerato" e/o parafisiologico del tuo cuore. Magari, prima dello smartwatch...
Tachicardia: perchè compare?
Di sicuro, la visita con ECG programmata sarà essenziale nel dare qualche risposta. A volte, comunque, si può esser tachicardici anche per motivi non...
Retroflessione sistolica anteriore dei lembi valvolari mitra
Nulla di particolare, è come segnalare che uno abbia i capelli anzichè lisci, ricci. La maggior parte li ha lisci, gli altri ricci. In ogni caso,...
Levitra: si può assumere se la branca sinistra è bloccata?
Il blocco di branca sinistra, che è una caratteristica dell'elettrocardiogramma, può essere correlato a cardiopatie (patologie del cuore) anche serie, ovvero può esser...
Vedi tutte
Risposte simili
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...
Intervento di bypass aortocoronarico: in cosa consiste?
L'intervento di bypass aortocoronarico ha lo scopo di liberare le occlusioni e i restringimenti delle arterie coronariche ovvero di quei vasi che portano...
I bypass possono chiudersi?
Si, è possibile che i bypass possano chiudersi per problemi tecnici durante l'intervento oppure per il progredire della malattia ateromasica. ...