Bruciore di stomaco

Contenuto di:

Il bruciore di stomaco è una sensazione di bruciore dietro lo sterno. Il bruciore di stomaco di solito si verifica dopo i pasti o da sdraiati. Le patologie responsabili del bruciore di stomaco sono la gastrite, l'ulcera peptica, il reflusso gastroesofageo, l'ernia iatale, l'esofagite e nei casi più gravi il tumore allo stomaco.

Cosa è il bruciore di stomaco?

Bruciore_di_stomaco | Pazienti.it

Il bruciore di stomaco è una sensazione sgradevole che può presentarsi durante la giornata, e può manifestarsi con la percezione di un retrogusto acido all’interno della cavità orale. I sintomi dell’acidità di stomaco possono peggiorare in seguito ad un pasto abbondante o quando ci si sdraia, e possono essere simili a quelli di una normale indigestione.

Ad ogni modo, il bruciore di stomaco può essere tranquillamente trattato a casa. Tuttavia, se la condizione dovesse ostacolare la normale deglutizione, potrebbe essere un sintomo di un problema più serio.

Quali sono i sintomi?

I sintomi del bruciore di stomaco possono durare anche diverse ore. Oltre alla caratteristica sensazione di bruciore e di acidità, è inoltre possibile avvertire altri sintomi:

  • mal di stomaco, soprattutto quando si è a letto;
  • bruciore alla gola;
  • sensazione di nausea;
  • tosse persistente.

Quali sono le cause del bruciore di stomaco?

Molto spesso l’acidità di stomaco si verifica quando il contenuto dello stomaco risale verso l’esofago. L’esofago è un tubo che trasporta il cibo verso lo stomaco. Tra l’esofago e lo stomaco è presente una componente muscolare, che in condizioni fisiologiche impedisce la risalita del cibo e dei succhi gastrici dello stomaco verso l’esofago.

In alcuni casi tuttavia, lo sfintere esofageo non riesce a svolgere correttamente il proprio compito, provocando la risalita del contenuto acido dello stomaco, responsabile della fastidiosa sensazione di bruciore e nausea

È inoltre possibile individuare alcuni fattori che innescano tale condizione:

  • consumo di pasti abbandonanti;
  • consumo di cibi grassi e ricchi di spezie;
  • condizione di stress.

Ne consegue che alcune persone tendono ad avere acidità di stomaco con maggiore frequenza. In particolare:

Quali sono i rimedi per il bruciore di stomaco?

È possibile individuare diversi rimedi per l’acidità di stomaco. E’ infatti possibile l’acquisto di farmaci indicati per questa condizione, ma è anche possibile ricorrere a rimedi casalinghi.

I farmaci efficaci per il bruciore di stomaco possono essere suddivisi in tre categorie:

  1. antiacidi
  2. antagonisti dei recettori H2
  3. inibitori della pompa protonica

L’azione di questi farmaci è volta a ridurre la secrezione acida dello stomaco e sono utilizzati per ridurre i sintomi dell’acidità di stomaco. In alcuni casi, non è necessario assumere farmaci per risolvere il problema. Può infatti bastare seguire alcuni utili consigli:

  • Evitare di indossare indumenti troppo stretti: L’acidità di stomaco può verificarsi quando il contenuto dello stomaco risale lungo l’esofago. Talvolta tale condizione può essere provocata da indumenti troppo stretti, che cingono lo stomaco. In questi casi, slacciare la propria cintura o aprire la giacca può alleviare il bruciore di stomaco.
  • Assumere una corretta postura: Anche la postura può contribuire all’acidità di stomaco. Se si è in piedi, è importante mantenere una posizione dritta ed evitare bruschi movimenti.
  • Fare attenzione quando si è a letto: Se si è costretti a letto e si avverte un fastidioso bruciore di stomaco, potrebbe essere risolutivo applicare un cuscino dietro la schiena così da riuscire a sollevare la parte superiore del corpo.
  • Aggiungere del bicarbonato di sodio in un bicchiere d’acqua: Forse non tutti sanno di avere in cucina un rimedio efficace contro il bruciore di stomaco. Il bicarbonato infatti allevia i sintomi dell’acidità di stomaco, perché neutralizza l’azione dei succhi acidi.
  • Gomma da masticare: Anche una comune gomma da masticare può neutralizzare l’acidità dello stomaco, perché induce una maggiore salivazione che quindi diluisce il contenuto acido dello stomaco.
  • Evitare le sigarette: Fumare, si sa, è sconsigliabile per innumerevoli ragioni. Tra queste va aggiunta anche il bruciore di stomaco provocato dal fumo. Questi utili consigli possono essere efficaci contro il bruciore di stomaco. Se tuttavia, la condizione persiste e si ripresenta più volte in un mese, è opportuno rivolgersi al medico.

Argomenti: gastrite esofagite reflusso gastroesofageo ernia iatale bruciore di stomaco pirosi mal di stomaco ulcera peptica
Feci | Pazienti.it
Feci nere (feci scure)

Le feci nere sono un sintomo a causa del quale il colore delle proprie feci tende a essere più scuro. È dunque spia di alcuni disturbi, come la presenza di...

Esofagite | Pazienti.it
Esofagite

L'esofagite è un’infezione o un’irritazione dell'esofago. L'infezione può essere provocata da batteri, virus, funghi o da altre malattie che indeboliscono il sistema immunitario.

Afagia | Pazienti.it
Afagia

L'afagia è l'impossibilità di deglutire per l'ostruzione dell'esofago. L'afagia può essere causata da un corpo solido o da liquidi che ostruiscono il passaggio di altre sostanze.

Bruciore_retrosternale | Pazienti.it
Bruciore retrosternale

Il bruciore retrosternale è una sensazione di dolore profondo localizzato dietro lo sterno. Il bruciore retrosternale può essere sintomo di patologie, come il reflusso gastroesofageo, l'ernia iatale e l'esofagite.

Esofago | Pazienti.it
Anello di Schatzki

Molti anni fa, Schatzki descrisse un piccolo anello di tessuto liscio benigno nella parte inferiore dell’esofago, cioè il tubo che connette la bocca allo stomaco. Questo anello si trova appena...

Esofago_di_barrett | Pazienti.it
Esofago di Barrett

L’esofago di Barrett consiste in una alterazione del normale tessuto che riveste l’esofago, che viene sostituito con un epitelio simile a quello che tappezza internamente le pareti dello...

Reflusso_gastroesofageo | Pazienti.it
Reflusso gastroesofageo

La malattia da reflusso gastroesofageo, è una malattia in cui, il contenuto acido dello stomaco risale in esofago.

Extrasistole | Pazienti.it
Extrasistole

L'extrasistole è un sintomo che provoca delle aritmie nel battito cardiaco. L'extrasistole può verificarsi sia in persone con un cuore sano che nei pazienti con malattia cardiaca.

Missing | Pazienti.it
Esofagoscopia

L'esofagoscopia è una tecnica diagnostica volta ad individuare la presenza di eventuali malformazioni e patologie riguardanti l'esofago.

Apparato_digerente | Pazienti.it
Apparato digestivo

L'apparato digestivo è un sistema di organi e strutture del corpo umano. Il compito dell'apparato digerente è di introdurre, assorbire e digerire gli alimenti ed eliminare i materiali residui.