Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Disbasia

Disbasia

Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Camminata emiplegica

I pazienti stanno in piedi con una debolezza unilaterale causata dalla zona colpita da una patologia. la gamba nella stessa parte è in estensione con una flessione plantare dei piedi e delle dita. quando cammina, il paziente con una camminata emiplegica, ha il braccio della parte affetta contratto ed esteso e la gamba farà un movimento semicircolare dovuto alla debolezza dei muscoli distali e dell’ipertonia degli estensori. questa condizione è dovuta in prevalenza a ictus

Camminata diplegica

I pazienti con questa problematica hanno difficoltà nella camminata perché il disturbo è esteso ad entrambi gli arti inferiori. tali pazienti hanno anche una spasticità dei distretti periferici. i pazienti con questo disturbo hanno una camminata molto instabile e traballante. questa problematica è dovuta soprattuto a lesioni periventricolari bilaterali.

Camminata neuropatica o equina

Questo disturbo è visibile nei pazienti che trascinano il piede (per mancanza di forza) e quindi le dita strisciano sul piano di appoggio. se il disturbo è unilaterale può essere dovuto ad una radiculopatia di l5. se è bilaterale può essere dovuta a sla (sclerosi laterale amiotrofica) oppure a patologie correlate al diabete. 

Camminata miopatica

Questa camminata è causata dalla debolezza dei muscoli che sorreggono il bacino che quindi non risulta in asse durante l’andamento. per questo motivo la camminata sarà traballante ed instabile

Camminata parkinsoniana

Questa camminata è caratterizzata da eccessiva rigidità e bradichinesia. solitamente la parte superiore è estesa con estensione anche delle falangi. il paziente cammina a piccoli passi e la camminata risulta instabile. ovviamente risulta difficile piegare le articolazioni e quindi affrontare salite o scalini. 

Camminata coreiforme

Questa camminata è dovuta a disturbi dei gangli basali tra cui la corea di sydenham e quella di huntington. i movimenti delle estremità non sono controllati e risultano instabili. 

Camminata cerebellare

Questa è dovuta a disturbi del cervelletto e quindi la camminata risulta traballante e precaria. si possono verificare cadute soprattutto all’indietro per la perdita dell’equilibrio. Questa camminata è simile a quella sensoriale, in cui non si riescono a ricevere le corrette informazioni riguardo alla nostra posizione reale. 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.
Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone.