Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Mancanza Di Equilibrio

Mancanza di equilibrio

Mancanza di equilibrio
Curatore scientifico
Dr. Giulio Giovanni Sulis
Specialità del contenuto
Neurologia Otorinolaringoiatria

Indice del contenuto

Cos'è

I problemi di equilibrio provocano capogiri e rendono instabile la posizione dell’individuo. Questo può interferire con la vita quotidiana.

La perdita di equilibrio può causare cadute che, a loro volta, possono causare fratture e altre lesioni.

La mancanza di equilibrio è un disagio che provoca vertigini e che è legato a molte possibili cause. Tra le cause della perdita di equilibrio troviamo:
  • disturbi della visione;
  • disturbi del cervello;
  • disturbi all'orecchio interno;
  • disturbi del sistema gastrointestinale.

Sintomi

I sintomi principali della mancanza di equilibrio sono:

Cause

Le cause della perdita di equilibrio includono:
  • infezioni dell'orecchio; questo perché la parte interna dell’orecchio interno contiene strutture che consentono al corpo di rilevare posizione e movimento. Le informazioni provenienti da queste strutture sono inviate al cervello attraverso il nervo vestibolococleare. Queste informazioni sono elaborate nel tronco cerebrale, che regola la postura, e nel cervelletto, che coordina i movimenti, per fornire il senso dell’equilibrio. 
  • labirintite;
  • morbo di Parkinson;
  • sclerosi multipla;
  • cervicalgia;
  • blocchi cervicali;
  • ferite alla testa;
  • cattiva circolazione del sangue;
  • alcuni farmaci;
  • squilibrio chimico nel cervello;
  • ipotensione arteriosa;
  • condizioni neurologiche;
  • artrite;
  • invecchiamento;
  • trauma cranico;
  • attività fisica;
  • variazioni di pressione atmosferica;
  • tumori, come ad esempio un neurinoma acustico.
Mancanza di equilibrio e ansia

I problemi dell’equilibrio e i sintomi fisici a essi associati (instabilità, sudore freddo, palpitazioni) possono verificarsi successivamente a episodi di ansia, iperventilazione e reazioni comuni allo stress come stringere la mascella e i denti.

Mancanza di equilibrio e denti

Non bisogna infine sottovalutare la correlazione tra l'apparato dentario e la perdita di equilibrio. Le difficoltà nella masticazione, nella deglutizione, il malposizionamento della lingua possono infatti essere la spia di possibili alterazioni muscolo-scheletriche che portano all’insorgenza di perdita dell’equilibrio, cefalea tensiva, nausea, acufeni. 

Diagnosi

La diagnosi di perdita di equilibrio è difficile da eseguire perché essa può dipendere da numerosi fattori. Prima di capire la causa potrebbero essere necessarie diverse indagini, a meno che la mancanza di equilibrio sia  associata ad altri sintomi che indirizzano verso una determinata condizione.

L'esame più importante è la visita otoneurologica non strumentale (bed side examination) effettuata dall'otoneurologo esperto; per effettuarla sono essenziali degli occhiali di Bartels, che impediscono la fissazione oculare.

In secondo luogo, gli esami che possono essere richiesti sono:
  • analisi del sangue;
  • visita otorinolaringoiatrica ed esame dell’udito;
  • test di movimento oculare;
  • TAC o RMN del cervello;
  • radiografie del collo;
  • posturografia, che è lo studio della postura.

Cure

Le cure per la mancanza di equilibrio sono le seguenti:
  • Farmaci – Se la condizione è causata da una infezione batterica dell'orecchio, il medico potrebbe prescrivere un antibiotico. Se si hanno sintomi di nausea, possono essere prescritti farmaci antinausea. Se la causa è la cervicale, possono essere prescritti degli antinfiammatori o la terapia manuale.
  • Chirurgia – Se si ha la malattia di Meniere, il medico può raccomandare un intervento chirurgico sul sistema vestibolare.
  • Rimedi casalinghi – Per alleviare le vertigini, il medico può prescrivere attività che si possono fare a casa o con l'aiuto di uno specialista della riabilitazione. Una tecnica comune che può essere eseguita a casa è la manovra di Epley. Il soggetto seduto deve rapidamente appoggiarsi sulla schiena e girare la testa da un lato. Dopo un paio di minuti, deve rimettersi seduto.
Dei vari rimedi proposti, la terapia fisico-riabilitativa è la più importante.

Prevenzione

La prevenzione della mancanza di equilibrio è perlopiù difficile. Tuttavia, è possibile affrontare quelli che sono associati con problemi di pressione sanguigna.

Evitare sbalzi di pressione sanguigna:
  • limitando il consumo di sale;
  • mantenendo un peso sano.
In generale è bene:
  • effettuare una sana attività fisico-intellettuale;
  • tenere sotto controllo la vista;
  • osservare l'apparato dentale e podalico, per mantenere una buona postura.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Rinorrea
La rinorrea è un disturbo a carico delle vie respiratorie che può avere diverse cause; occorre arrivare a una diagnosi precisa per capire...
Nodo alla gola (bolo isterico)
Il nodo alla gola o bolo isterico è un sintomo associato a numerose patologie; questa sensazione può dipendere da numerose cause, ma occo...
Dolore neuropatico
Il dolore neuropatico si manifesta come diretta conseguenza di un danno o di una malattia che colpisce il sistema nervoso.