Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Allopurinolo

Allopurinolo

Allopurinolo
Curatore scientifico
Elisabetta Ciccolella
Specialità del contenuto
Farmacia Reumatologia

Quando si usa l'allopurinolo?

L’allopurinolo riduce la sintesi di acido urico mediante l’inibizione della xantina ossidasi attraverso una competizione da substrato.

L’allopurinolo riduce la concentrazione degli urati insolubili e dell’acido urico nei tessuti, nel plasma e nelle urine: viene così bloccata la deposizione di cristalli di urato nei tessuti e la susseguente formazione di calcoli renali:

  • per la prevenzione della gotta, un disturbo causato dall’eccesso di acido urico nel sangue
  • nel trattamento dei calcoli renali
  • per curare l’eccessiva presenza di cristalli di acido urico nelle articolazioni, specialmente in quelle dei piedi, caviglie, ginocchia e mani, che provoca dolore e infiammazione
  • ai usa per ridurre la produzione dell’acido urico in tutto il corpo

Come si usa?

Si assume per via orale, dopo i pasti. Va seguita la posologia indicata dal medico. È consigliabile bere molto durante la cura, per favorire l’eliminazione dell’acido urico. 

Quali sono le principali interazioni?

L’allopurinolo incrementa gli effetti di vari farmaci come anticoagulanti orali, mercaptopurina, ciclofosfamide (antitumorali) e azatioprina (immunosoppressore.). Si raccomanda di:

  • segnalare sempre al proprio medico quali farmaci si stanno assumendo, soprattutto se ci sono gravi patologie a reni o fegato o se ci sono stati problemi di allergia legati all’assunzione di farmaci.
  • segnalare al proprio medico se si è in stato di gravidanza o se si sta allattando.

Quali sono i principali effetti collaterali dell'allopurinolo?

Di solito, è ben tollerato, ma a volte si sono manifestati:

  • Diarrea
  • Malessere
  • Mal di stomaco
  • Sapore metallico in bocca
  • Formicolii a mani e piedi
  • Reazioni allergiche (irritazioni cutanee)
  • Disturbi gastro-intestinali
Sospendere immediatamente il farmaco in caso di:

Come si conserva?

Questo farmaco non va conservato a temperature superiori ai 25°, sempre in ambienti freschi ed asciutti ed al riparo dalla luce. 
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Difenidramina
La difenidramina è un antistaminico usato per alleviare i sintomi di allergia, raffreddore da fieno e raffreddore di stagione.
Meclizina
La meclizina è un antistaminico che viene usato per prevenire e curare nausea, vomito e vertigini causate dalla cinetosi. Può anche esser...
Prednisone
Il prednisone è un corticosteroide sintetico (artificiale) usato per sopprimere il sistema immunitario e per controllare l'infiammazione.