Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Mef

Dopo una mef alla fine del 5° mese, quanto tempo bisogna aspettare per rimanere di nuovo incinta?

Dopo una mef alla fine del 5° mese, quanto tempo bisogna aspettare per rimanere di nuovo incinta?

Bisogna che abbiamo ben chiara la causa della MEF (morte del feto). Se le indagini più accurate, che sicuramente in ospedale ti avranno fatto, sono negative, puoi ripartire anche dopo un paio di cicli.

È però importante, ripeto, che siano state appurate le cause scatenanti, anche a possibile livello genetico. Mi raccomando, inizia da subito con acido folico.

Il ripristino della funzione riproduttiva è assolutamente personale, sia dopo il parto che dopo l'aborto, e dipende esclusivamente dalla tua anamnesi ginecologica.

Non c'è ancora un parere universalmente riconosciuto che indichi un intervallo di tempo di attesa ben definito tra l'intervento di revisione della cavità uterina (raschiamento) o di isterosuzione ed una nuova gravidanza.

In primis, hanno importanza fondamentale i fattori emotivi della paziente e se si ritenga, dopo adeguata informativa presso il ginecologo e dopo aver consultato il parere del proprio partner, psicologicamente pronta per affrontare una nuova gravidanza.

Se l'intervento di svuotamento della cavità uterina, indipendentemente dai fattori che l'hanno motivato, si è svolto senza complicanze (emorragie, infezioni) e l'esame istologico è negativo, le raccomandazioni dell'OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, suggeriscono di attendere almeno 6 mesi prima di una nuova gravidanza.

Tuttavia, uno studio scozzese pubblicato nel 2010, che per primo ha analizzato l'intervallo di tempo ideale tra raschiamento ed una nuova gravidanza, suggerisce che le percentuali di gravidanza spontanea ed a svolgimento regolare siano più alte se la gravidanza avviene anche prima dei 6 mesi suggeriti.

Inoltre, in questo studio, risultavano statisticamente ridotte le percentuali di nuova abortività o di gravidanza extrauterina nel caso di una nuova gravidanza prima dell'intervallo dei 6 mesi.

Ovviamente, ti invito a consultare un collega ginecologo per maggiori informazioni al riguardo e per un corretto inquadramento effettuato di persona. 

In bocca al lupo
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Redazione Pazienti
Redazione Pazienti
Milano
Risposte simili
Irsutismo: di cosa si tratta?
Per irsutismo, si intende una condizione caratterizzata dall’anomala presenza di peluria terminale (grossa, ruvida e pigmentata che prima della pubertà è presente solo a livello...
Prolattina alta: quali sono le cause e le conseguenze?
Buongiorno,la prolattina è un ormone, normalmente prodotto dall'ipofisi, che ha la funzione di stimolare la produzione di latte nelle donne dopo la gravidanza...
Isterectomia: che cos'è?
L'isterectomia è l'asportazione chirurgica dell'utero. L'isterectomia è indicata quando la patologia uterina o quella di strutture vicine (come le ovaie) non permette...
Altre risposte di questo specialista
Placenta staccata a mano: si può avere un'altra gravidanza?
Può essere che il mancato secondamento spontaneo da te subito fosse dovuto ad una caratteristica propria di quella placenta, che si era inserita troppo...
Colposcopia: come si interpreta?
No, la risposta è sicuramente migliore.La cervicite cronica è aspecifica, quindi stai tranquilla. Prosegui comunque gli accertamenti con frequenza annuale, chiedendo sempre, in prima...
Fase luteale: è sempre seguita da una mestruazione?
Alla fase luteinica, segue la mestruazione, sempre che vi sia stata sufficiente presenza di estrogeni (estradiolo) in una prima fase del ciclo:...
Polipo endometriale: quale esame di controllo effettuare?
È assolutamente consigliabile fermarsi ad un'ecografia transvaginale: tieni presente che un'isteroscopia è pur sempre un intervento invasivo.Solo un'anomalia rilevabile con l'ecografia transvaginale o...
Isteroscopia di controllo: quando è necessario effettuarla?
Non vedo proprio perchè debba fare un'isteroscopia di controllo. L'isteroscopia, anche se solo diagnostica, è pur sempre un intervento invasivo, a maggior ragione in...
Vedi tutte